arrow-downclosecommentdownenvelopfacebookfilelink-esternomenuminusplusrightsearcharrow-downtwitterupuseryoutube

Università degli Studi di Genova

Via Balbi, 5 - 16126 Genova
Tel. +39 01020991 - Fax +39 010 2099227

Partenariati Pubblico-Privati (PPPs) europei 2014-2020

 

I partenariati pubblico-privati (PPPs) sono forme di cooperazione tra Commissione europea, Stati Membri e industria volti a combinare capitali e capacità pubblici e privati tramite la creazione di strumenti per la gestione di iniziative e programmi di finanziamento alla ricerca.

Esistono quattro tipi di PPPs:

  • PPP istutuzionali: le JTI - Joint Technology Initiative – Sono iniziative basate sull’art. 171 del TFUE e introdotte dal Settimo Programma Quadro al fine di promuovere la ricerca europea in settori in cui gli obiettivi ricercati sono di ampiezza e di natura tali da rendere insufficienti gli strumenti tradizionali. Attualmente le JTI sono:
    • Componenti e sistemi elettronici (nata da ARTEMIS E ENIAC) – Budget UE: 1.215 milioni di euro; budget industria/Stati Membri: 3.600 di euro
    •  Clean Sky - Budget UE: 1.800 milioni di euro; budget industria: 2.250 milioni di euro
    • Celle a combustibile e a idrogeno (FCH) - Budget UE: 700 milioni di euro; budget industria: 700 milioni di euro
    • Bioindustrie (BRIDGE) – Nuova - Budget UE: 1.000 milioni di euro; budget industria: 2.800 milioni di euro
    • Medicinali innovativi (IMI) - Budget UE: 1.725 milioni di euro; budget industria: 1.725 milioni di euro
    • Impresa Comune SESAR per la gestione dello Spazio Unico Europeo - Budget UE: 700 milioni di euro; budget industria: 700 milioni di euro; budget da Eurocontrol: 700 milioni di euro
    • E’ prevista inoltre la creazione di una Impresa Comune nel settore ferroviario, SHIFT²RAIL. Il budget previsto è pari a circa un miliardo di euro tra fondi comunitari e da parte delle industrie partecipanti
  • PPP contrattuali - Non hanno una propria forma giuridica e indipendente. Sono state istituite per avviare un dialogo strategico ad alto livello tra la Commissione europea e i settori industriali coinvolti, al fine di concorrere all’elaborazione dei programmi di lavoro annuali del Programma Quadro.
    • Continuazione di iniziative esistenti già nell’ambito di FP7:
      • Factories of the Future (FoF)
      • Energy-efficient Buildings (EeB)
      • Green Vehicles (EGVI)
      • Future Internet (FI)
    • Nuove iniziative che saranno introdotte con Horizon 2020:
      • Sustainable process Industry (SPIRE)
      • Photonics
      • Robotics
      • High Performance Computing
      • Vessels for the future
  • Partenariati pubblico-privati con Commissione europea e Stati Membri istituiti tramite l’art. 185 TFUE - L' art. 185 del TFUE, denominato "Coordinamento di programmi nazionali di ricerca", è volto al sostegno finanziario da parte dell'Unione Europea di iniziative finalizzate ad instaurare o rafforzare la cooperazione nell’ambito di programmi nazionali degli Stati Membri in specifici settori di ricerca. La Commissione europea, su proposta di alcuni Stati Membri. Iprogrammi congiunti realizzati tramite l’art. 185 sono i seguenti:
A cura di: Servizio Supporto alla Ricerca | Last Update: 08/05/2014