Ricerca e cooperazione internazionale

Ricerca e cooperazione internazionale

_

PROGRAMMI OBIETTIVO 3 "COOPERAZIONE TERRITORIALE" (2007-2013)

Cooperazione Transnazionale - MED

Link al sito ufficiale

IL PROGRAMMA. L'obiettivo generale del programma è quello di trasformare lo spazio mediterraneo in un territorio competitivo a livello internazionale, assicurare crescita e occupazione, sostenere la coesione territoriale e contribuire attivamente alla protezione dell'ambiente in una logica di sviluppo sostenibile.

DESTINATARI E PARTENARIATO. Possono presentare progetti diverse tipologie di soggetti (Stato, Regioni, Enti locali, organizzazioni pubbliche, istituti di ricerca, organizzazioni professionali, ecc.). Un elenco non esaustivo dei possibili beneficiari è specificato per ogni singola Misura.
Il Partenariato deve essere di almeno 3 diversi paesi dello Spazio MED, specificato di seguito.

TERRITORIO ELIGIBILE.Il Programma MED coinvolge i seguenti 9 Paesi ("Spazio MED"):

  • Cipro: intero territorio
  • Francia: Corsica, Linguadoca-Rossiglione, PACA - Provence Alpes Côte d'Azur, Rhône-Alpes
  • Grecia: intero territorio
  • Italia: Abruzzo, Puglia, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Umbria, Piemonte, Sardegna, Sicilia, Toscana, Veneto.
  • Malta: intero territorio
  • Portogallo: Algarve, Alentejo
  • Slovenia: intero territorio
  • Spagna: Andalusia, Aragona, Catalogna, isole Baleari, Murcia, Valencia - e due città autonome - Ceuta and Melilla
  • Regno Unito: Gibilterra

  • Possono inoltre essere coinvolti:
    - Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia e Montenegro: il cui cofinanziamento comunitario è assicurato da un altro strumento finanziario, il Fondo IPA (Strumento di Pre-Adesione);
    - altri paesi membri UE ma situati FUORI dall'Area MED (purchè le spese siano effettuate a beneficio delle regioni situate nello spazio MED): contributo comunitario eligibile fino al 20% del budget totale del progetto;
    - altri paesi NON membri UE né IPA (ad es. paesi della sponda Sud del Mediterraneo): in qualità di associati, possono partecipare solo con fondi propri e non possono ricevere finanziamenti comunitari. Qualora sia necessaria la presenza nel partenariato di tali soggetti, è possibile destinare un contributo comunitario fino al 10% del budget totale del progetto, purchè le spese siano effettuate a beneficio dei paesi partner dello Spazio MED.

ASSI E MISURE. Il Programma si articola nei seguenti Assi prioritari e Misure:

  • Asse 1: Rafforzare le capacità d'innovazione
    Misura: 1.1 - Disseminazione di tecnologie innovative e know-how
    Misura: 1.2 - Rafforzare la cooperazione strategica tra attori dello sviluppo economico e autorità pubbliche
  • Asse 2: Promuovere lo sviluppo territoriale sostenibile e proteggere l'ambiente
    Misura: 2.1 - Protezione e valorizzazione delle risorse e del patrimonio naturale
    Misura: 2.2 - Promozione delle energie rinnovabili e aumento dell'efficienza energetica
    Misura: 2.3 - Prevenzione dei rischi marittimi e rafforzamento della sicurezza marittima
    Misura: 2.4 - Prevenzione e lotta ai rischi naturali
  • Asse 3: Migliorare la mobilità e l'accessibilità dei territori
    Misura: 3.1 - Aumento dell'accessibilità marittima e delle capacità di transito attraverso intermodalità e multimodalità
    Misura: 3.2 - Supporto all'utilizzo di tecnologie dell'informazione per una migliore accessibilità e cooperazione territoriale
  • Asse 4: Promuovere uno sviluppo policentrico e integrato dello spazio MED
    Misura: 4.1 - Coordinamento delle politiche di sviluppo e incremento della governance territoriale
    Misura: 4.2 - Rafforzamento dell'identità e sviluppo delle risorse culturali per una migliore integrazione dello spazio Med

AZIONI E DURATA.I progetti dovranno avere una forte dimensione transnazionale e assicurare output e impatti/risultati concreti e misurabili. Essi dovranno inoltre essere basati su strategie finalizzate ad apportare contributi concreti alla realizzazione degli obiettivi di ciascun Asse e Misura e non dovranno avere come obiettivo principale quello di creare conoscenza e di scambio di esperienze tra partner.
Tra le attività ammissibili rientrano, per esempio: creazione e sviluppo di strategie transnazionali per reti istituzionali; coordinamento di attori ed elaborazione di strategie comuni; creazione e sviluppo di sistemi e strumenti operativi comuni; disseminazione di tecnologie, processi, know-how, sistemi manageriali innovativi a livello transnazionale; creazione di reti transnazionali che promuovano un coordinamento tra le politiche pubbliche; elaborazione di progetti pilota.
La durata massima dei progetti dovrà essere di 36 mesi.

BUDGET E COFINANZIAMENTO. Il budget totale destinato al presente bando è di 51.312.447 Euro. Il contributo comunitario (FESR) è così articolato:
- 75% per Francia, Regno Unito, Grecia, Italia, Portogallo, Spagna;
- 85% per Cipro, Malta e Slovenia.
Per l'Italia il restante 25% non coperto dal FESR è assicurato dal Fondo di Rotazione ministeriale.
Il contributo FESR per progetto va da un minimo di 300.000 a un massimo di 2 Milioni di Euro.
Per Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia e Montenegro, il cofinanziamento comunitario attraverso il Fondo IPA è dell'85% dei costi eleggibili. Il restante 15% potrà essere coperto con fondi pubblici nazionali o con fondi propri del singolo partner.
ATTENZIONE: È raccomandato che il budget totale di ciascun partner non sia inferiore a 50.000 Euro e che sia superiore o uguale al 5% del budget totale del progetto.

SPESE AMMISSIBILI. Tra i costi eleggibili rientrano: spese per il personale (per il personale interno e non assunto appositamente per la realizzazione del progetto è necessario predisporre i documenti amministrativi - timesheet - che attestino l'impegno sul progetto) che non possono superare il 40% del costo totale del progetto; missioni e trasferte; beni durevoli (limitatamente alle quote di ammortamento); beni di consumo; IVA (solo se non recuperabile); prestazioni di servizio; consulenze esterne (inclusi gli Audit esterni di progetto); spese per promozione, informazione e pubblicazione. I contributi in natura sono eleggibili solo se:
- corrispondono ad un apporto di terreni o beni immobili, attrezzature o materie prime, attività di ricerca o lavoro di beneficenza;
- il loro valore può essere oggetto di valutazione e controllo indipendenti.
Per le Spese Generali, secondo le regole di eligibilità delle spese del nuovo programma MED, esse sono eleggibili (per un max. del 7% del costo totale per partner) SOLO se direttamente connesse alla realizzazione del progetto e imputabili pro rata secondo un metodo equo e debitamente giustificato.