arrow-downclosecommentdownenvelopfacebookfilelink-esternomenuminusplusrightsearcharrow-downtwitterupuseryoutube

Università degli Studi di Genova

Via Balbi, 5 - 16126 Genova
Tel. +39 01020991 - Fax +39 010 2099227

NATO: Programma di finanziamenti “Science for Peace and Security Programme”

 

OGGETTO
La NATO attraverso il Programma “Science for Peace and Security Programme” offre supporto per collaborazioni internazionali tra scienziati di diversi Paesi, allo scopo di contribuire alla sicurezza, stabilità e solidarietà tra le nazioni. In particolare, il Programma offre finanziamenti per progetti di collaborazione, technical workshops e training courses, coinvolgendo scienziati dei Paesi membri NATO (tra cui l’Italia) e Paesi Partner (l’elenco completo dei Paesi è reperibile al link: http://www.nato.int/cps/en/natolive/87129.htm).

PRIORITA’ TEMATICHE
Le tematiche di ricerca individuate come prioritarie “SPS Key priorities” (http://www.nato.int/cps/en/natohq/85291.htm) sono inerenti alla sicurezza in senso lato e comprendenti, tra l’altro, i temi delle telecomunicazioni, dell’ambiente, dell’energia, della politica, della psicologia, della sociologia, dei trasporti, della protezione da agenti chimici e biologici, ecc. In particolare le Priorità Tematiche sono le seguenti :

Priorità tematica 1 – “Facilitate mutually beneficial cooperation on issues of common interest, including international efforts to meet emerging security challenges: Counter-Terrorism; Energy Security; Cyber Defence; Defence against CBRN Agents; Environmental Security”;
Priorità tematica 2 – “Enhance support for NATO-led operations and missions”: Provision of civilian support through SPS Key Priorities; Provision of access to information through internet connectivity as in the SILK-Afghanistan Programme; Cultural and social aspects in military operations and missions; Enhancing cooperation with other international actors";
Priorità tematica 3 – “Enhance awareness on security developments including through early warning, with a view to preventing crises: Security-related Advanced Technology, Border and Port Security, Mine and Unexploded Ordnance Detection and Clearance;  Human and Social Aspects of Security related to NATO’s strategic objectives”;
Priorità tematica 4 – “Any related project clearly linked to a threat to security not otherwise defined in these priorities may also be considered for funding under the SPS Programme”.


DESTINATARI
Per tutte le azioni di seguito descritte, i progetti devono essere presentati da un partenariato composto da almeno uno scienziato di un Paese membro NATO, NATO country Project Director (NPD) e da uno scienziato di un Paese Partner, Partner country Project Director (PPD).
Possono inoltre partecipare al progetto, in qualità di Participants, tutte le altre persone coinvolte nel progetto (co-directors, students, post-doc,…).


SCADENZE - NOTA BENE
Le domande possono essere presentate in qualsiasi momento. Si segnala, comunque, che il comitato di valutazione si riunisce 2-3 volte all’anno. Le scadenze per la presentazione delle domande sono: 1 Marzo, 1 Luglio e 1 Ottobre 2016. Le domande inviate dopo tale data saranno prese in considerazione nel successivo comitato di valutazione.


AZIONI
Nell’ambito delle priorità tematiche sono eleggibili le seguenti azioni:

A. “PROJECTS” - “MULTI-YEAR PROJECTS (Science for Peace - SfPs)”
Finanziamenti per progetti collaborativi di ricerca e sviluppo inerenti alle tematiche prioritarie sopra citate.
DURATA: in genere, la durata massima prevista è di 3 anni.
BUDGET: I fondi NATO possono coprire i costi direttamente correlati al progetto quali: attrezzatura scientifica, computer, software, viaggi, formazione professionale del personale coinvolto nel progetto. Non è data indicazione del taglio medio del progetto, a titolo indicativo tuttavia si segnala che negli anni passati i progetti eleggibili prevedevano un budget totale di circa 400.000 Euro.
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE E MODULISTICA: La domande devono essere i nviate per posta elettronica all’indirizzo e-mail: sps.applications@hq.nato.int . Il bando e la modulistica sono reperibili al link: http://www.nato.int/cps/en/natolive/87260.htm

B. “TRAINING COURSES”
b.1. “ADVANCED STUDY INSTITUTE (ASI)”: finanziamenti per l’organizzazione di attività di insegnamento ad alto livello che contribuiscano alla disseminazione della conoscenza e alla formazione di contatti scientifici internazionali.
PARTECIPANTI: Il numero dei partecipanti consigliato è di circa 12-15 relatori e di 60-80 studenti.
Le domande devono essere presentato congiuntamente di un organizzatore di un Paese membro NATO e da uno di un Paese Partner (eventuali relatori di altri Paesi potranno essere proposti, ma devono essere approvati della NATO).
Gli studenti dovranno essere scelti per criteri di eccellenza, dovranno essere a livello di post-doc. In casi eccezionali possono essere inclusi dottorandi, provenienti da Paesi membri NATO o Paesi Partner. Non più del 25% degli studenti potrà provenire da uno stesso Paese.
Il corso dovrà essere tenuto preferibilmente in un Paese Partner.
DURATA: circa 7 giorni.
BUDGET: 60.000 Euro.
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE E MODULISTICA:il bando e la modulistica sono reperibili al link http://www.nato.int/cps/en/natohq/87260.htm

b.2. “ADVANCED TRAINING COURSES (ATC)”: azione volta a consentire a ‘Specialisti’dei Paesi membri NATO di condividere la loro “expertise” in una delle tematiche SPS, con tirocinanti (‘Trainees’) sia di Paesi Partner, sia di Paesi membri NATO. I corsi non devono essere strettamente accademici, bensì di natura altamente interattiva.
PARTECIPANTI: Il numero dei partecipanti è di circa 20-50 tirocinanti, che dovranno provenire preferibilmente da Paesi Partner.
Il corso dovrà essere tenuto preferibilmente in un Paese Partner.
DURATA: circa 5-7 giorni.
BUDGET: 60.000 Euro.
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE E MODULISTICA: Il bando e la modulistica sono reperibili al link http://www.nato.int/cps/en/natohq/87260.htm

C. “WORKSHOPS”
ADVANCED RESEARCH WORKSHOPS (ARW): incontri tra esperti qualificati finalizzati a valutare le conoscenze attuali nei settori tematici prioritari sopra specificati, identificarne le future linee di ricerca, nonché promuovere nuove e più strette collaborazioni tra i Paesi membri NATO e i Paesi Partner.
PARTECIPANTI: circa 20-50 scienziati altamente qualificati di Paesi membri NATO e Paesi Partner, con il limite che non più del 25% dei partecipanti dovrà provenire da uno stesso Paese.
Il workshop dovrà essere tenuto preferibilmente in un Paese Partner.
DURATA: circa 2-3 giorni.
BUDGET: 30.000 - 40.000 Euro.
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE E MODULISTICA: Il bando e la modulistica sono reperibili al link http://www.nato.int/cps/en/natohq/87260.htm

D. “NATO – RUSSIA SCIENTIFIC COOPERATION”
Si tratta di azioni finalizzate a supportare le attività di collaborazione tra scienziati ed esperti dei Paesi membri NATO e della Russia su alcune tematiche di ricerca, inerenti alla sicurezza, individuate come prioritarie.
TEMATICHE PRIORITARIE:
1. “Facilitate mutually beneficial cooperation on issues of common interest, including international efforts to meet emerging security challenges (Counter-Terrorism; Energy Security; Defence against CBRN Agents; Environmental Security)”;
2. “Enhance awareness on security developments including through early warning, with a view to preventing crises (Security-related Advanced Technology, such as in the field of telemedicine; Border and Port Security; Mine and Unexploded Ordnance Detection and Clearance; Human and Social Aspects of Security)”;
3. Other topics will be considered for inclusion in the Action Plan as they are identified by representatives and are deemed by NRC(SPS) to be particularly suitable for pursuit within its programme of work”.
DESTINATARI: partenariato composto da scienziati dei Paesi membri NATO e russi.
AZIONI: Nell’ambito delle priorità tematiche sopra citate, sono eligibili azioni analoghe a quelle descritte ai punti A, B e C (Science for Peace Project; Advanced Study Institute; Advanced Training Courses; Advanced Research Workshops ) da tenersi in Russia.
DOCUMENTAZIONE E MODULISTICA: Maggiori informazioni sul Programma sono reperibili, insieme con la modulistica necessaria, all’indirizzo
http://www.nato.int/cps/en/natolive/88267.htm

 

A cura di: Servizio Supporto alla Ricerca | Last Update: 15/01/2016