Cerimonia consegna contributi economici da Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus

Cerimonia consegna contributi economici da Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus

_

Si è tenuta questa mattina presso l’Aula Meridiana del Palazzo dell’Università di Via Balbi 5 la cerimonia di premiazione degli studenti risultati vincitori del Concorso per l’assegnazione di contributi a favore di studenti universitari dell’Ateneo genovese iscritti a corsi di laurea, a corsi di laurea magistrale e a corsi di laurea magistrale a ciclo unico presso la medesima Università in condizioni di svantaggio fisico, psichico, sociale o familiare o in difficoltà economica istituito dalla Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus per l’anno accademico 2017/2018.
Tale iniziativa, che rientra tra le finalità statutarie della Fondazione, era già stata realizzata con successo presso l’Università di Genova nell’a.a. 2012/2013.
I contributi, ciascuno di importo compreso tra 1.500 e 3.000 euro, per uno stanziamento complessivo di 65.000 euro da parte di Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus, sono stati consegnati a 31 studenti dell’Università di Genova.
Presente alla cerimonia il Rettore dell’Università di Genova, Paolo Comanducci, che ha ringraziato la Fondazione perché, con queste borse, “ha fornito o incrementato le opportunità offerte ad alcuni nostri studenti meritevoli, che si trovano contingentemente in una situazione di disagio. L’iniziativa della Fondazione costituisce un modello virtuoso che potrebbe essere seguito da altri enti e società, realizzando un concreto e mirato supporto in favore di un ampliamento di quel diritto allo studio che viene garantito, in maniera generalizzata ma non sempre sufficiente, dal nostro sistema pubblico di formazione universitaria”.
Per la Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus hanno preso parte all’evento il Presidente Pietro De Sarlo e il Consigliere di Amministrazione Roberto Cereda.
Queste le parole del Presidente De Sarlo “L’elargizione delle borse di studio rientra nella particolare sensibilità che contraddistingue la Fondazione verso le nuove generazioni e la collettività tutta. Il sostegno economico offerto agli studenti, infatti, non soltanto offre un contributo nella direzione della giustizia sostanziale, favorendo il diritto allo studio per giovani in condizioni economiche svantaggiate, ma realizza un vero e proprio investimento a favore dell’intera società, perché chi investe nello studio e nella formazione investe sul futuro. Questo è il senso con il quale intendiamo declinare il concetto di responsabilità sociale.”


Si allega il testo completo del comunicato stampa.