I palazzi dei Rolli di Genova

I palazzi dei Rolli di Genova

_

Il 13 luglio 2006 è stato consacrato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco il sistema dei palazzi dei Rolli di Genova, tra i quali i palazzi universitari di piazza della Nunziata 2, via Balbi 2, via Balbi 4 e piazza Santa Sabina 2.

Fra i siti mondiali posti sotto tutela dall'Unesco vi sono le Strade Nuove - via Garibaldi, via Cairoli e via Balbi - e i palazzi dei Rolli (tardo XVI e primo XVII secolo) nel centro storico di Genova. Essi rappresentano il primo esempio in Europa di un progetto urbano unitario, realizzato al di fuori del servizio pubblico.

I palazzi di Rolli erano residenze costruite dalle famiglie aristocratiche più ricche e potenti della Repubblica di Genova, al vertice del potere finanziario e di quello legato alla marina. Come decretato dal Senato nel 1576, i proprietari dei palazzi erano tenuti a ospitare personalità in visita di stato. In tal modo contribuirono a far conoscere un modello architettonico e una cultura residenziale che ha attratto artisti e viaggiatori famosi come Pietro Paolo Rubens.