arrow-downclosecommentdownenvelopfacebookfilelink-esternomenuminusplusrightsearcharrow-downtwitterupuseryoutube

Università degli Studi di Genova

Via Balbi, 5 - 16126 Genova
Tel. +39 01020991 - Fax +39 010 2099227

Ministero Affari Esteri - Programma scientifico e tecnologico Italia-Israele (“Track scientifico” e “Laboratori congiunti”)
SCADENZA: 16 Gennaio 2017

OGGETTO
Nell’ambito dell’Accordo di Cooperazione industriale, scientifica e tecnologica tra Italia e Israele, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale italiano ha pubblicato il sesto bando per la presentazione di progetti di ricerca e di proposte per la costituzione di un laboratorio congiunto nelle aree di ricerca riportate nel seguito.

NOTA BENE: il presente comunicato riguarda i bandi “Track scientifico” e “laboratori congiunti” dell’Accordo bilaterale Italia-Israele, diverso quindi dai bandi “Track Industriale” e “Incubatori congiunti” dello stesso accordo ma che sono divulgati dal Servizio innovazione e trasferimento tecnologico.

1. PROGETTI CONGIUNTI - ‘TRACK SCIENTIFICO’

AREE DI RICERCA: Potranno essere presentati progetti nelle seguenti aree di ricerca:
1. Ripiegamento proteico e interazioni proteina-proteina: applicazioni alle malattie metaboliche
2. Sviluppo ed implementazione di nuovi metodi geofisici per: a) migliorare la previsione dei terremoti; b) scoperta ed esplorazione di risorse naturali nel sottosuolo (gas, petrolio, minerali); c) monitoraggio ambientale dei contenitori di acque naturali (sorgenti acquifere, laghi, mari).

DESTINATARI
I progetti devono essere presentati congiuntamente da gruppi di ricerca italiani e israeliani. Ogni gruppo di ricerca deve essere coordinato da un Principal Investigator (PI) per parte.
Ogni ricercatore potrà presentare un solo progetto.
Per parte italiana, i PI devono essere di nazionalità italiana oppure UE, ma legalmente residenti in Italia e afferire a un’Università o istituto di ricerca, pubblico o privato.
NOTA BENE: E’ incoraggiato il coinvolgimento all’interno del gruppo di ricerca di partner industriali.
Qualora il partenariato italiano comprendesse più Enti, sarà necessario costituire un Consorzio/ATI/ATS… (a mezzo di atto pubblico notarile o scrittura privata autenticata davanti a un notaio).

DURATA: La durata massima dei progetti è di 2 anni (inizio attività: settembre 2017).

SCADENZA: I progetti dovranno essere inviati entro e non oltre il 16 Gennaio 2017 UNICAMENTE tramite PEC, all’indirizzo indicato nel bando.

BUDGET
Il budget totale a disposizione di ciascun Ministero per il presente bando è di circa 800.000 Euro all’anno. Il MAE cofinanzierà i progetti per la parte italiana fino ad un massimo del 50% dei costi documentati di ricerca con un limite massimo di 100.000 Euro per l’intera durata del progetto (2 anni).
In totale, saranno finanziati fino a circa 8 progetti congiunti (MAECI/MOST).
Il Ministero Israeliano (MOST) finanzierà, per la propria parte di progetto, il 100% dei costi del progetto.
Il finanziamento per parte italiana sarà erogato a saldo.

PRESENTAZIONE DEI PROGETTI
Il progetto dovrà essere presentato congiuntamente da entrambi i PI ai rispettivi Ministeri. In particolare, ciascun PI dovrà compilare l’Application Form (Allegato 1 del bando, reperibile all’indirizzo indicato nel seguito). Entrambi i formulari dovranno essere firmati da entrambi i responsabili scientifici e RAPPRESENTANTI LEGALI.

2. LABORATORI CONGIUNTI
Bando per la selezione di proposte volte alla costituzione di un Laboratorio Congiunto tra Italia e Israele. Le proposte, presentate congiuntamente da gruppi di ricerca Italiani ed Israeliani, dovranno riguardare il seguente settore di ricerca di interesse dei due Paesi:

- Materiali avanzati ed innovativi

Ciascuno dei gruppi di ricerca cooperanti dovrà essere guidato da un Capo progetto/coordinatore affiliato alla rispettiva struttura proponente.
Il Laboratorio Congiunto è aperto alla partecipazione di altri Enti ed Istituzioni di ricerca e/o industrie italiani e israeliani, che potranno partecipare alla costituzione del laboratorio stesso con personale e/o finanziamenti propri.
Ciascuna istituzione si impegna a mantenere operativo il Laboratorio per almeno 3 anni, eventualmente prorogabili, a decorrere dalla sua data di costituzione. La struttura di riferimento (il Laboratorio in cui le ricerche saranno effettuate) dovrà preferibilmente essere locata in Italia.

DESTINATARI
Il Coordinatore per parte italiana (italiano o cittadino UE residente in Italia) dovrà appartenere a un Ateneo o Ente di ricerca di diritto italiano e dovrà assicurare il proprio impegno allo svolgimento delle attività previste dalla proposta di laboratorio per tutto il primo triennio.

BUDGET
Il MAECI finanzierà il laboratorio fino ad un importo massimo di 200.000 Euro per il triennio di avvio, in base al preventivo di spesa presentato.
Il preventivo di spesa dovrà indicare: contributo proprio della struttura italiana richiedente (autofinanziamento); eventuale contributo della struttura israeliana; contributo richiesto al MAECI, eventuali altre fonti di finanziamento; nonché dimostrare la capacità finanziaria necessaria alla prosecuzione delle attività del Laboratorio Congiunto allo scadere dei 3 anni.
I Ricercatori affiliati agli enti promotori del Laboratorio congiunto sono incoraggiati a trascorrere un significativo periodo di tempo presso le istituzioni dell’altro Paese. Considerato che le visite sono parte integrante della ricerca congiunta, i viaggi e le spese di soggiorno da parte dei ricercatori partecipanti al Bando dovranno essere inclusi nel budget del progetto presentato. I viaggi dovranno svolgersi solo in Italia, in Israele o in altri paesi associati al Laboratorio. Visite in Paesi diversi non saranno ammesse al finanziamento.

NOTA BENE: Le parti proponenti che collaboreranno al Laboratorio congiunto dovranno sottoscrivere un “Accordo di Cooperazione” regolante i diritti di proprietà intellettuale eventualmente derivanti dall’attività di ricerca svolta dal Laboratorio congiunto nonché tutti gli aspetti di maggiore rilevanza (tecnico-scientifici, finanziari, utilizzo e scambio delle risorse umane, investimenti destinati alla ricerca) inerenti al progetto. La proposta di Laboratorio selezionata potrà essere destinataria del contributo solo se l’”Accordo di Cooperazione”, sottoscritto dalle due parti, verrà inviato nel termine previsto dalla lettera di assegnazione del contributo.

DURATA: 3 anni (rinnovabili)

SCADENZA: I progetti dovranno essere inviati entro e non oltre il 16 Gennaio 2017 UNICAMENTE tramite PEC, all’indirizzo indicato nel bando.

PRESENTAZIONE DEI PROGETTI -ATTENZIONE
La proposta dovrà essere redatta in inglese e dovrà essere firmata dai due coordinatori e dai RAPPRESENTATI LEGALI delle rispettive strutture di appartenenza.

DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO
Il testo completo del presente invito è reperibile, insieme con la modulistica necessaria, sul sito del MAE all’indirizzo: http://www.esteri.it/mae/it/ministero/servizi/italiani/opportunita/accordi_coop_indscietec.html

 

ATTENZIONE: Qualora si abbia bisogno di un supporto per l'individuazione di un partner israeliano, si deve compilare il modulo di seguito riportato e inoltrarlo a:  

Sharyn Lieberman
Bilateral Programs, Eurostars, SME Instrument, EEN
ISERD – Israel Europe R&D Directorate
Email: sharyn@iserd.org.il
www.iserd.org.il

PARTNER SERACH FORM

A cura di: Servizio Supporto alla Ricerca | Last Update: 07/12/2016