arrow-downclosecommentdownenvelopfacebookfilelink-esternomenuminusplusrightsearcharrow-downtwitterupuseryoutube

Università degli Studi di Genova

Via Balbi, 5 - 16126 Genova
Tel. +39 01020991 - Fax +39 010 2099227

CE - DG Affari Interni e Migrazione - Bando "Mobile Criminality"

SCADENZA: 12 Gennaio 2017, alle 17.00 CET


La Direzione Generale Affari Interni e Migrazione della Commissione Europea ha lanciato un invito a presentare proposte dal titolo: “Mobile Criminality”.

Priorità
Il presente invito ha come obiettivo finanziare progetti nel campo della criminalità mobile/itinerante (il traffico di droga, la corruzione, la criminalità informatica, la tratta di esseri umani e delle armi, il terrorismo ecc..).
Le proposte di progetto devono potenziare le attività operative delle forze dell'ordine per quanto riguarda la natura mobile dei gruppi criminali organizzati.
I progetti devono focalizzarsi su almeno una delle seguenti priorità:
1. Organised property crime
2. Other criminal markets, including synergies between them, addressing the mobile nature of the phenomenon
Si sottolinea che i progetti possono avere una componente ICT in materia di sicurezza e criminalità informatica.

Budget, consorzio, durata dei progetti
Il bilancio indicativo del presente bando è molto limitato 2.000.000 di Euro. La richiesta di sovvenzione non potrà superare i 200.000 Euro per progetto, il partenariato non è obbligatorio è possibile presentare singolarmente o in collaborazione con altri beneficiari. Il contributo comunitario non potrà eccedere il 90% del totale dei costi ammissibili. La durata dei progetti non dovrà superare i 24 mesi.

Destinatari
Possono partecipare enti pubblici e privati appartenenti agli Stati membri UE ad esclusione della Danimarca e del Regno Unito.

Presentazione della domanda e materiale di supporto
ATTENZIONE NOVITA’: diversamente dal passato, la presentazione elettronica avviene ESCLUSIVAMENTE sulla piattaforma comune ad Horizon 2020, Participant Portal, mediante l’account ECAS (EU Login).
L’Ateneo è già registrato e ha il proprio PIC-Participant Identification Code, codice numerico di nove cifre che corrisponde a quello usato per il Settimo programma Quadro e che è stato confermato per la partecipazione a Horizon 2020.
I proponenti quindi che intendono presentare una proposta devono semplicemente iscriversi e:
• se già in possesso dell’ECAS ACCOUNT (perché già conseguito durante il Settimo Programma Quadro), selezionare l’opzione: “do you have already an ECAS account”,
• se si è nuovi utenti selezionare l’opzione: “Are you a new user” e quindi procedere con l’iscrizione.
L’ECAS Account consente di accedere alla modulistica per la predisposizione dei progetti e fare l’invio elettronico.

Il bando completo e tutte le informazioni sono reperibili: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/isfp/topics/isfp-2016-ag-mc-01.html

A cura di: Servizio Supporto alla Ricerca | Last Update: 26/10/2016