BIOINGEGNERIA CHIMICA

BIOINGEGNERIA CHIMICA

_
iten
Codice
106959
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
5 cfu al 2° anno di 10376 INGEGNERIA CHIMICA E DI PROCESSO (LM-22) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/34
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA CHIMICA E DI PROCESSO )
periodo
1° Semestre

PRESENTAZIONE

L'insegnamento introduce le principali classi di materiali di impiego biomedico, le relative proprietà strutturali ed applicative e i meccanismi di interazione con i tessuti biologici. In particolare si pone l'accento sulla ingegnerizzazione di strutture impiegate nella sostituzione o rigenerazione dei tessuti del corpo umano.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Lo scopo principale della parte teorica dell'insegnamento è quello di fornire agli studenti conoscenze di base relative alle biomolecole, alla biologia e biochimica della cellula e ai biomateriali. Il laboratorio pratico si prefigge di far acquisire allo studente conoscenze di base sulle tecniche di lavorazione dei biomateriali e sulla loro caratterizzazione.

 

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La frequenza e la partecipazione attiva alle attività formative proposte (lezioni frontali e attività di laboratorio) e lo studio individuale consentiranno allo studente di:

-conoscere in modo approfondito le principali classi di biomolecole di interesse per applicazioni ingegneristiche;

-applicare le differenti proprietà chimico-fisiche delle diverse biomolecole a diversi ambiti bioingegneristici;

-conoscere i principali meccanismi alla base della replicazione ed espressione genica;

-conoscere l'organizzazione strutturale/funzionionale dei tessuti biologici;

-identificare i polimeri più adatti per una specifica applicazione bioingegneristica;

-conoscere le rpincipali tecniche per la fabbricazione di sostituti tissutali;

-saper descrivere le caratteristiche dei bioreattori per la bioingegneria.

-fare esempi di applicazioni della bioingegneria chimica

Modalità didattiche

L'insegnamento si compone di lezioni frontali e di una parte di laboratorio teorico-pratica. Il laboratorio sarà tenuto dai docenti titolari dell'inegnamento. All'inizio di ogni attività di laboratorio è prevista una breve itroduzione teorica con lo scopo di fornire i principi base su cui si fonado le tecniche che verranno utilizzate.

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • Le biomolecole: polisaccaridi, lipidi, proteine, acidi nucleici
  • Replicazione ed espressione genica
  • La cellula eucariotica: struttura e biochimica
  • Strutture di organizzazione multicellulare: es. tessuto vascolare, tessuto nervoso
  • Polimeri di sintesi e naturali per la bioingegneria
  • Definizione di scaffold e tecniche per la fabbricazione (es. 3D Printing, elettrofilatura)
  • Bioreattori per l’ingegneria tissutale

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Slides fornite a lezione e articoli scientifici su argomenti specifici

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: In presenza o su teams previo appuntamento concordato via email con il docente.

LEZIONI

Modalità didattiche

L'insegnamento si compone di lezioni frontali e di una parte di laboratorio teorico-pratica. Il laboratorio sarà tenuto dai docenti titolari dell'inegnamento. All'inizio di ogni attività di laboratorio è prevista una breve itroduzione teorica con lo scopo di fornire i principi base su cui si fonado le tecniche che verranno utilizzate.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste in una prova orale articolata su tre argomenti principali, di cui uno a scelta dello studente.

Modalità di accertamento

L'esame orale verterà sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali  e avrà lo scopo di valutare non soltanto se lo studente ha raggiunto un livello adeguato di conoscenze, ma se ha acquisito la capacità di analizzare criticamente i problemi ingegneristici che verranno posti nel corso dell'esame e che verteranno principalmente sulle esperienze di laboratorio svolte.