ANALISI DI CONTAMINANTI ORGANICI

ANALISI DI CONTAMINANTI ORGANICI

_
iten
Codice
106948
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
4 cfu al 3° anno di 8757 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE (L-27) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
CHIM/01
SEDE
GENOVA (CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE )
periodo
2° Semestre

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di fornire agli studenti la conoscenza teorica delle principali classi di contaminanti organici e della loro determinazione analitica in diverse matrici (ambientali, alimentari, biologiche, ecc.). 

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

l corso si propone di fornire agli studenti la conoscenza teorica delle più importanti classi di contaminanti organici e della loro determinazione analitica in diverse matrici (ambientali, alimentari, biologiche, ecc.). In particolare, verranno trattate diverse classi di contaminanti organici, quelli tradizionalmente studiati (Persistent Organic Pollutants, POPs) e quelli di più recente interesse scientifico, tra cui i cosiddetti contaminanti emergenti, comprendenti, tra gli altri, farmaci e sostanze utilizzate nei prodotti per la cura della persona, i ritardanti di fiamma, gli interferenti endocrini, le sostanze perfluorurate.

Saranno illustrati i diversi metodi di preparazione del campione e i metodi strumentali (LC-MS, GC-MS) più idonei alla determinazione delle sostanze in esame, considerando, oltre alle loro caratteristiche chimico-fisiche, anche fattori importanti quali la loro concentrazione, il tipo di matrice e la sua complessità, l’eventuale presenza di interferenti. 

Al termine del corso gli studenti saranno in grado di

  • conoscere e saper illustrare le principali classi di contaminanti organici, le caratteristiche chimico-fisiche e i loro effetti sull’ambiente e sugli organismi 

  • elencare le matrici principali in cui si effettua la loro analisi e le problematiche più comuni connesse alla loro determinazione 

  • identificare, tra le diverse metodologie di preparazione del campione e le differenti tecniche analitiche strumentali, quelle più adatte alla loro determinazione in diverse matrici, considerando anche le nozioni apprese durante i corsi di chimica analitica già frequentati 

  • descrivere con un linguaggio tecnico le fasi della preparazione del campione e dell’analisi strumentale successiva.

PREREQUISITI

Per poter frequentare con profitto l'insegnamento di Analisi di contaminanti organici è fortemente consigliato aver già sostenuto gli esami di Chimica Analitica 1, 2 e 3.

Modalità didattiche

La frequenza alle lezioni non è obbligatoria, anche se fortemente consigliata. Il corso alternerà lezioni frontali in lingua italiana a lavori di gruppo privilegiando gli studi di caso e la didattica per progetti.

Saranno inoltre organizzate attività volte a favorire un approccio attivo nella soluzione di un problema analitico.

PROGRAMMA/CONTENUTO

La ricerca bibliografica per la soluzione di un problema analitico.

I contaminanti organici "classici" (pesticidi, idrocarburi policiclici aromatici, policlorobifenili, policlorodibenzodiossine, composti organostannici...) e loro caratteristiche. Tecniche analitiche per la loro estrazione, purificazione, preconcentrazione e analisi in diverse matrici (ambientali, alimentari, biologiche).

Il problema dei "contaminanti emergenti" (farmaci, prodotti per cura della persona, ritardanti di fiamma bromurati, composti perfluorurati,...); loro caratteristiche e peculiarità. Gli interferenti endocrini, caratteristiche e il loro possibile effetto sugli organismi. Tecniche analitiche per la loro estrazione, purificazione, preconcentrazione e analisi in diverse matrici (ambientali, alimentari, biologiche).

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Diapositive delle lezioni e ulteriore materiale didattico (articoli scientifici, normative, materiale vario di approfondimento) disponibili sulla piattaforma Aulaweb.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Tutti i giorni, su appuntamento.

LEZIONI

Modalità didattiche

La frequenza alle lezioni non è obbligatoria, anche se fortemente consigliata. Il corso alternerà lezioni frontali in lingua italiana a lavori di gruppo privilegiando gli studi di caso e la didattica per progetti.

Saranno inoltre organizzate attività volte a favorire un approccio attivo nella soluzione di un problema analitico.

INIZIO LEZIONI

Dal 7 marzo 2021 secondo l'orario riportato nella pagina https://chimica.unige.it/didattica/orari_CTC   e    https://corsi.unige.it/8757/p/studenti-orario

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

Modalità d'esame

Gli studenti che intendono sostenere l'esame devono prenotarsi entro 2 giorni prima su: https://servizionline.unige.it/studenti/esami/prenotazione.

Modalità di esame:

- elaborato di gruppo o personale con un approfondimento di un caso studio o di un argomento del corso, preventivamente concordato con il docente.

- colloquio orale individuale

Modalità di accertamento

La presentazione di un elaborato permette di verificare l’apprendimento degli studenti nella messa in pratica delle nozioni acquisite, verificando competenze di tipo diverso (scelta delle fonti bibliografiche, correttezza del linguaggio tecnico, capacità di sintesi e di riflessione critica, capacità di effettuare collegamenti a concetti già affrontati negli altri corsi di chimica analitica).

Il colloquio orale consentirà di valutare:

- la padronanza e l'approfondimento delle conoscenze,

- la capacità di utilizzare le competenze sviluppate in differenti contesti

Costituiscono criteri della valutazione:

- la qualità dell’esposizione,

- l’utilizzo corretto del lessico specialistico,

- la capacità di analisi e di riflessione critica, anche su possibili casi già discussi o ipotetici.

ALTRE INFORMAZIONI

Propedeuticità: Chimica Analitica 3