BOTANICA E ZOOLOGIA FORENSE

BOTANICA E ZOOLOGIA FORENSE

_
iten
Ultimo aggiornamento 09/05/2021 11:13
Codice
104228
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
12 cfu al 2° anno di 11158 BIOLOGIA APPLICATA E SPERIMENTALE (LM-6) GENOVA
SEDE
GENOVA (BIOLOGIA APPLICATA E SPERIMENTALE)
moduli
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Negli ultimi anni si è assistito ad un sempre maggior coinvolgimento delle discipline scientifiche nel contesto investigativo. Tra esse la biologia gioca un ruolo fondamentale nei crimini contro la persona, contro il patrimonio naturale  ed in quelli ambientali. In questo panorama sempre di più vengono coinvolte discipline, un tempo relegate all’ambito accademico o museale come la Botanica, la Micologia, la Zoologia e l’Entomologia in cui gli oggetti di studio possono essere al tempo stesso causa del procedimento penale/civile che elemento utilizzabile ai fini delle indagini o in fase di giudizio. L’insegnamento prenderà in considerazione sia gli organismi che le molecole da essi prodotte che possono avere significato ed importanza in contesto forense. Partendo da casi concreti, e basandosi su un corpus teorico, gli studenti verranno a conoscenza delle moderne tecniche forensi in cui animali, piante, funghi, loro parti o estratti possono essere utilizzate in chiave forense.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L'insegnamento si pone come obiettivo quello di  offrire allo studente, grazie a casi concreti di studio una visione generale dell'approccio biologico e naturalistico alle indagini forensi. L'insegnamento infatti prende in considerazione gli aspetti teorici e applicativi dell'approccio biologico nel contesto investigativo, prestando particolare attenzione:

1) al ruolo dell'entomologia, della zoologia e delle indagini del DNA nel contesto forense relativo ai crimini violenti, a casi di abbandono e negligenza, ad infestazioni alimentari e di luoghi, ai traffici e commercio illegale nonché ai crimini ambientali;

2) al contributo della botanica nei crimini violenti e nell'analisi delle sostanze psicotropiche e velenose;

3) al contributo della micologia nello studio della decomposizione dei cadaveri e delle tossine. 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Concordato direttamente con il docente tramite e-mail (laura.cornara@unige.it).  

Ricevimento: Gli studenti vengono ricevuti dopo aver prenotato un appuntamento telefonicamente (019 3538240) o via e-mail (mirca.zotti@unige.it).

Ricevimento: Il docente risponderà a specifiche domande al termine di ogni lezione, mentre il ricevimento degli studenti avviene per appuntamento, concordato direttamente via e-mail (stefano.vanin@unige.it)

Commissione d'esame

STEFANO VANIN (Presidente)

LAURA CORNARA

MIRCA ZOTTI (Presidente Supplente)

LEZIONI