INFORMATICA GIURIDICA

iten
Codice
103975
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
9 cfu al 2° anno di 11122 DIRITTO ED ECONOMIA DELLE IMPRESE (L-14) LA SPEZIA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/20
LINGUA
Italiano
SEDE
LA SPEZIA (DIRITTO ED ECONOMIA DELLE IMPRESE)
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso si propone di offrire le conoscenze di base sull'informatica giuridica, con particolare attenzione alla libertà d'espressione online e alla disciplina delle piattaforme digitali. Il programma mira a formare la capacità di comprendere i meccanismi delle tecnologie informatiche nelle aziende e nella società. Gli studenti impareranno ad analizzare proficuamente sotto il profilo giuridico nuovi fenomeni di centrale importanza legati al digitale: fake news, uso del linguaggio d'odio sui social, e-commerce, cyber-crimes e reati informatici.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il programma tende a sviluppare le conoscenze essenziali di base delle Tecnologie dell’Informazione (hardware, software e reti informatiche) applicate alla ricerca giuridica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

In particolare, l'insegnamento consentirà allo studente di: 

1) Descrivere in maniera appropriata le principali relazioni tra diritto e informatica.

2) Individuare e valutare correttamente fake news, hate speech, e uso di discorsi populisti online.

3) Utilizzare e applicare efficacemente le nozioni di base relative all'E-commerce e alle nuove forme contrattuali legate al mondo digitale.

4) Acquisire una competenza di base nell'analisi dei Cyber-crimes, Bitcoins, e FinTech;

5) Illustrare dettagliatamente i problemi legati ai nuovi poteri digitali, con riferimento alla privacy e alla tutela del consumatore. 

 

PREREQUISITI

Non vi sono prerequisiti per seguire il corso. 

 

MODALITA' DIDATTICHE

Il corso prevede una serie di lezioni frontali e alcune simulazioni processuali (moot courts) svolte in team-work. Le simulazioni si terranno durante la seconda parte del corso.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso si divide in due parti, strettamente correlate.

La prima affronta le principali relazioni tra informatica e diritto: 

- Cenni di computer science e legal information systems; 

- Computers, algoritmi, software, reti informatiche e internet; 

- Domini, crittografia, firme elettroniche; 

- Bitcoins & Fintech; 

- E-commerce e tutela del consumatore; 

- Tutela dei dati personali.

La seconda, invece, si focalizza sulla libertà d'espressione online: 

- Fake News;

- Linguaggio d'odio;

- Populismo digitale; 

- Social networks e separazione dei poteri. 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

1. BARBERIS M. (2021). Ecologia della rete. Come usare internet e vivere felici. MILANO: Mimesis Editore.

2. ZICCARDI G. (2016). L’odio online. Violenza verbale e ossessioni in rete. MILANO: Raffaello Cortina Editore;

3. SARTOR G. (2016). Corso di Informatica giuridica. L’informatica giuridica e le tecnologie dell’informazione, Terza edizione. TORINO: Giappichelli.

Dispense e ulteriori materiali forniti dal docente e caricate su AulaWeb.

 

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

ALESSIO SARDO (Presidente)

ANDREJ KRISTAN

JULIETA AGUSTINA RABANOS (Supplente)

PABLO RIVAS-ROBLEDO (Supplente)

NATALIA SCAVUZZO (Supplente)

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

Il corso prevede una serie di lezioni frontali e alcune simulazioni processuali (moot courts) svolte in team-work. Le simulazioni si terranno durante la seconda parte del corso.

INIZIO LEZIONI

II semestre dal 15 febbraio al 7 maggio 2021

Orari delle lezioni

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Gli studenti dovranno sostenere un esame orale alla fine del corso. Normalmente, allo studente saranno rivolte al massimo 6 domande sui contenuti del corso. Potrebbe essere richiesto di ragionare e riflettere su alcuni casi pratici esaminati a lezione.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Le modalità d’esame mirano a verificare l’effettiva conoscenza e acquisizione da parte dello studente delle nozioni di base dell'informatica giuridica.

Più in dettaglio, rispetto alla prima parte del corso, lo studente dovrà dimostrare di aver compreso i concetti fondamentali illustrati nel corso delle lezioni (e.g., cybercrime, Bitcoins, crittografia, E-commerce, ecc.), offrendo definizioni precise ed esempi applicativi tratti dal case-law.

Nella seconda parte, si chiederà allo studente di definire, problematizzare, e mostrare l'applicazione delle nozioni teoriche di fake news, hate speech, e populismo online.