ANTROPOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELLA GLOBALIZZAZIONE

ANTROPOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELLA GLOBALIZZAZIONE

_
iten
Codice
94835
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
6 cfu al 2° anno di 11162 RELAZIONI INTERNAZIONALI (LM-52) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-DEA/01
SEDE
GENOVA (RELAZIONI INTERNAZIONALI )
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di fare emergere il ruolo centrale, i concetti più importanti e gli strumenti più praticati dell’Antropologia culturale. Verranno prese in esame le principali opzioni teoriche della storia degli studi antropologici, dall’evoluzionismo al funzionalismo, dallo strutturalismo all’antropologia interpretativa. Verranno inoltre approfondite le “posture” più praticate dagli antropologi – dall’universalismo al relativismo – e trattati i concetti cardine della disciplina: cultura, identità, meticciato, tradizione, dinamiche transculturali, sviluppo, decrescita. Particolare attenzione verrà posta al tema delle migrazioni, viste sotto l’ottica antropologica: un esercizio fondamentale per scongiurare il pericolo della deriva razzista che sta attraversando la nostra società.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Lo scopo dell’insegnamento è quello di fornire agli studenti gli strumenti per orientarsi nel complesso panorama della modernità, per comprendere e affrontare con spirito critico aspetti decisivi degli attuali fenomeni della globalizzazione, dello sviluppo e delle migrazioni.

Il punto di vista scelto sarà quello antropologico.

La partecipazione attiva alle attività formative proposte (lezioni frontali e attività seminariali) consentirà di:

-comprendere le dinamiche della globalizzazione,

-identificare le contraddizioni delle politiche di sviluppo,

-conoscere la persistenza dei fenomeni migratori.

Modalità didattiche

Le lezioni si terranno in modalità frontale, con la possibilità di svolgere approfondimenti ed esercitazioni atti a raggiungere le finalità del corso. Le lezioni si terranno auspicabilmente in presenza, con la possibilità per gli studenti di seguire anche a distanza tramite videoconferenza sulla piattaforma Teams.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma del corso prevede la presentazione e la discussione dei seguenti argomenti:

-L’identità: stereotipi e pregiudizi

-L’antropologia e la globalizzazione

-Migrazioni di ieri e di oggi

-Lo sviluppo: realtà o mito?

TESTI/BIBLIOGRAFIA

- Khanna, P., Il movimento del mondo. Le forze che ci stanno sradicando e plasmeranno il destino dell'umanità, Fazi, Roma

-Collier P, Exodus. I tabù dell’immigrazione, Laterza, Roma-Bari

 

Un testo a scelta tra:

 

-Sen A., Lo sviluppo è libertà, Mondadori, Milano

-Latouche S., La fine del mondo occidentale, Eléuthera, Milano

-Shalins M., Un grosso sbaglio, Eléuthera, Milano

 

L’elenco dei testi potrebbe subire modifiche e quindi è consigliabile, prima dell’acquisto o del prestito, di attendere l’avvio delle lezioni e la presentazione del corso da parte del docente.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su piattaforma Team e in presenza, in orario da stabilire.

LEZIONI

Modalità didattiche

Le lezioni si terranno in modalità frontale, con la possibilità di svolgere approfondimenti ed esercitazioni atti a raggiungere le finalità del corso. Le lezioni si terranno auspicabilmente in presenza, con la possibilità per gli studenti di seguire anche a distanza tramite videoconferenza sulla piattaforma Teams.

INIZIO LEZIONI

Il corso si svolgerà nel primo semestre. La data di inizio delle lezioni, l’orario e la modalità verranno comunicate appena possibile

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame si svolgerà in modalità orale. La prova facoltativa, con la presentazione di un approfondimento tematico durante il corso, concorrerà alla valutazione finale.

Modalità di accertamento

Il colloquio orale consentirà di valutare l’effettiva acquisizione delle conoscenze di base e permetterà di verificare le capacità di analisi dei temi trattati.

Fungeranno da parametri per il giudizio:

-la qualità dell’esposizione

-l’utilizzo corretto del lessico specialistico,

-l’attitudine all’analisi critica,

-l’originalità del ragionamento.