BIOLOGIA DELLE POPOLAZIONI

BIOLOGIA DELLE POPOLAZIONI

_
iten
Ultimo aggiornamento 11/05/2021 13:56
Codice
84456
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
5 cfu al 3° anno di 9916 SCIENZE AMBIENTALI E NATURALI (L-32) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/05
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE AMBIENTALI E NATURALI )
periodo
Annuale
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il modulo di Biologia delle popolazioni presenta differenti approcci allo studio dei processi microevolutivi nelle popolazioni animali.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Fornire conoscenze sulla struttura demografica, dinamica e conservazione delle popolazioni e metapopolazioni animali in un'ottica applicativa.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La frequenza e la partecipazione attiva alle lezioni frontali e lo studio individuale (accompagnato dall’approfondimento da parte di ciascuno studente di una tematica inerente gli argomenti oggetto del corso) consentiranno allo studente di acquisire le conoscenze necessarie a comprendere i meccanismi che sottendono i processi microevolutivi che si attuano a livello organismico e di popolazioni. Il corso si prefigge di fornire agli studenti le basi teoriche e metodologiche dello studio evolutivo delle popolazioni. Gli spunti relativi agli ambiti della genetica formale, della genetica delle popolazioni e della zoogeografia sia pura (storico-descrittiva) che applicata (risvolti sulla conservazione della biodiversità) hanno la finalità di consentire agli studenti lo sviluppo di capacità critiche ed analitiche, utili a futuri approfondimenti e ricerche personali sui fenomeni microevolutivi.

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di lezioni frontali, per un totale di 40 ore.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma del corso prevede la presentazione e discussione dei seguenti argomenti:

  • Generalità sui concetti di popolazione e meta-popolazione.
  • Cenni di genetica di popolazioni
  • Legge di Hardy-Weinberg
  • Deviazioni dall’equilibrio di Hardy-Weinberg.
  • Cenni storici ed introduzione alla zoogeografia.
  • Ricadute della dinamica della crosta terrestre (deriva dei continenti) e delle attuali condizioni ecologiche sulle distribuzioni (biomi).
  • Definizione, descrizione e studio degli areali (vicarianza-dispersione).
  • Areali ed evoluzione biologica (speciazione).
  • Biogeografia sistematica (regioni biogeografie, categorie corologiche).

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Tutte le slides utilizzate durante le lezioni e altro materiale didattico saranno disponibili su aul@web. In generale, gli appunti presi durante le lezioni e il materiale su aul@web sono sufficienti per la preparazione dell’esame. I libri sotto indicati sono suggeriti come testi di appoggio, ma gli studenti possono comunque utilizzare anche altri testi di livello universitario, purché siano edizioni pubblicate negli ultimi 5 anni.

  • Conner J.K. & Hartl D.L., 2005. Elementi di genetica ecologica. Piccin, Padova.
  • Frankham R., Ballou J.D., Briscoe D.A., 2006. Fondamenti di genetica della conservazione. Zanichelli.
  • Zunino M. & Zullini A., 2004. Biogeografia. La dimensione spaziale dell’evoluzione. Casa Editrice Ambrosiana, Milano

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Per evitare sovrapposizione di impegni, il ricevimento degli studenti dovrà essere concordato direttamente con il docente via e-mail o telefonicamente. Fatti salvi gli impegni istituzionali, il docente rimane a disposizione degli studenti in qualunque momento.

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di lezioni frontali, per un totale di 40 ore.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame si compone di una prova orale. Saranno disponibili 2 appelli di esame per la sessione invernale (metà gennaio- febbraio) e 5 appelli per la sessione estiva (giugno, luglio e settembre). Non verranno concessi appelli straordinari al di fuori dei periodi indicati nel regolamento del Corso di studio.

Modalità di accertamento

I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento di ogni argomento verranno dati nel corso delle lezioni. Oltre agli aspetti nozionistici relativi ai contenuti del corso, verrà anche valutata la capacità di descrivere i meccanismi relativi alle dinamiche di popolazione ed ai processi microevolutivi in modo chiaro e con una terminologia corretta.

ALTRE INFORMAZIONI

Frequenza consigliata.