MALATTIE DELL'APPARATO CARDIOVASCOLARE 1

MALATTIE DELL'APPARATO CARDIOVASCOLARE 1

_
iten
Ultimo aggiornamento 09/05/2021 11:13
Codice
68437
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
1 cfu al 1° anno di 9291 TECN.FISIOPATOL.CARDIOCIRCOLAT.E E PERFUS.CARDIOVASC (L/SNT3) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/11
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECN.FISIOPATOL.CARDIOCIRCOLAT.E E PERFUS.CARDIOVASC)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il cuore è il muscolo + importante del corpo umano e la sua salute va preservata sin dalla giovane età. Le malattie cardiovascolari sono infatti la 1° causa di morte e invalidità nei paesi occidentali con un gravoso impatto socioeconomico.Tutti i professionisti interessati alla salute dell’uomo devono essere edotti al meglio sulle mal. cardiovascolari perchè a loro volta possano “educare” i giovani a conoscere i fattori di rischio di qste patologie, stimolandoli ad adottare stili di vita sani.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Acquisire la conoscenza dei meccanismi determinanti le patologie del corpo umano con particolare riferimento all'apparato cardiocircolatorio, respiratorio, cerebrale, vascolare e renale e la conoscenza della loro fisiopatologia. Conoscere i percorsi clinico assistenziali nel paziente con post evento acuto (ima-epa-embolia polmonare-ictus-dissecazioni delle principali vie arteriose - IRA). Saper individuare le principali alterazioni elettrocardiografiche e le modificazioni della capacità respiratoria.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Conoscenza  e capacità di comprensione dell’ eziologia, della fisiopatologia, degli aspetti tecnici nella diagnosi e dei principi della terapia (farmacologica e/o invasiva) delle patologie cardiovascolari , con particolare riguardo a:

Cardiopatia ischemica

Cardiopatia valvolare

Aritmie

 

Modalità didattiche

L’insegnamento si articola in n. 10 ore di lezione da svolgersi in modalità frontale.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma del corso verte sui seguenti argomenti

 

Cenni sui fattori di rischio cardiovascolare: differenze tra modificabili e non modificabili, ruolo dei fattori di rischio cardiovascolari nell’ etiopatogenesi della cardiopatia ischemica

Cardiopatia ischemica: etiopatogenesi, manifestazioni cliniche sia della forma stabile (angina stabile) che di quella instabile: sindromi coronariche acute. Cenni su test diagnostici non invasivi e invasivi per la diagnosi delle varie forme di cardiopatia ischemica. Rivascolarizzazione percutanea e chirurgica, differenze tre le due forme di rivascolarizzazione, ruolo degli stent coronarici, cenni sui bypass aortocoronarici sia con innesti arteriosi che venosi)

Cardiopatia valvolare: valvulopatie, fattori etiologici, manifestazioni cliniche, cenni sulle indagini diagnostiche  e sulla terapia con particolare riferimento a quella chirurgica (ruolo della valvuloplastica e della sostituzione valvolare con protesi meccanica e chirurgica)

Aritmie: differenze tra forme ipercinetiche e ipocinetiche, cenni sulle forme piu’ comuni in particolar modo sulle aritmie extrasistoliche e  sulla fibrillazione atriale sia nelle forma associata a elevata frequenza cardiaca che nella forma associata a bradicardia. Cenni sulle terapie sia mediche che interventistiche (cardioversione elettrica, ablazione, impianto di pacemaker)

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Materiale didattico fornito dal docente.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

ANNA LISA FURFARO (Presidente)

ANTONIO SALSANO

GIAN MARCO ROSA

GIOVANNI PRATESI

SUSANNA PENCO

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento si articola in n. 10 ore di lezione da svolgersi in modalità frontale.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste in una prova orale

Modalità di accertamento

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso il solo esame finale che mira ad accertare l’  effettiva acquisizione da parte dello studente dei risultati di apprendimento attesi.

Lo studente per superare l’esame, dovrà dimostrare di:

Conoscere  e comprendere l’ eziologia, la fisiopatologia, gli aspetti tecnici nella diagnosi e i principi della terapia farmacologica e/o invasiva delle cardiopatie ischemiche, valvolari e delle aritmie .

Concorrono al voto finale espresso in trentesimi:

-Capacità di trattare in maniera trasversale e critica gli argomenti richiesti;

-Correttezza, chiarezza, sintesi e fluidità espositiva;

-Padronanza della materia;

- Adozione di  una terminologia  appropriata

Per conseguire il voto massimo di 30/30 con eventuale lode le conoscenze della materia devono essere eccellenti.

 

 

ALTRE INFORMAZIONI

Il docente riceve gli studenti su appuntamento mediante email all’indirizzo: Gian.Marco.Rosa@unige.it