NUMERICAL MARINE HYDRODYNAMICS

NUMERICAL MARINE HYDRODYNAMICS

_
iten
Ultimo aggiornamento 09/05/2021 11:13
Codice
66174
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
6 cfu al 2° anno di 9268 YACHT DESIGN (LM-34) LA SPEZIA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/01
LINGUA
Inglese
SEDE
LA SPEZIA (YACHT DESIGN)
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La Fuido-Dinamica Computazionale (CFD) sta assumendo un ruolo fondamentale nella progettazione navale, quale complemento (e talvolta sostituto) delle classiche prove sperimentali. Conoscere le basi teoriche dei diversi approcci numerici ed i campi di applicabilità e le limitazioni, risulta di fondamentale importanza per un moderno Ingegnere Navale. Il corso si propone pertanto di formare a 360 gradi i laureandi per prepararli al mondo del lavoro dell’Idrodinamica Numerica. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

The course is intended to provide students with the basis of the most advanced numerical techniques adopted for the solution of the hydrodynamic problems related to naval architecture. The theoretical background of each proposed methodology, with its field of application and its limits, is presented together with hands-on examples.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Nel dettaglio il corse si propone di fornire una conoscenza terico/tecnica dell’idrodinamica numerica approfondendo aspetti quali:

- Definizione delle equazioni della meccanica dei fluidi

- Aspetti teorici delle principali metodologie semplificate e non per la soluzione numerica del moto di un fluido.

- Esempi applicativi di semplici codici numerici basati sulle teorie sviluppate nel corso di studio.

PREREQUISITI

Conoscenze di idrodinamica e di soluzione di equazioni alle derivate parziali.

Modalità didattiche

Lezioni frontali ed esercitazioni al calcolatore. 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso si articola su numerose macro tematiche:

- Panoramica sullo stato dell’arte nella soluzione delle equazioni della meccanica dei fluidi

- Accenni di meccanica dei continui: Concetto di continuo e derivazioni delle equazioni cardine

- Le metodologie a potenziale con particolare attenzione ai metodi a singola fase per applicazioni su profili 2D ed ali 3D

- Metodologie numeriche viscose avanzate, accenni teorici (FDM e FVM) e considerazioni pratiche

- Problemi particolari come: il problema dello strato limite e della cavitazione di eliche navali

TESTI/BIBLIOGRAFIA

J. Katz&A. Plotkin, "Low Speed Aerodynamics - From wing theory to panel method", McGraw-Hill

J.H. Ferziger&M. Peric, "Computational Methods for Fluid Dynamics", Springer 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento: email: diego.villa@unige.it tel: 010 353 2389/2345

Ricevimento: Su appuntamento: email: stefano.gaggero@unige.it tel: 010 353 2389

Commissione d'esame

DIEGO VILLA (Presidente)

MICHELE VIVIANI

STEFANO GAGGERO (Presidente Supplente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali ed esercitazioni al calcolatore. 

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

Modalità d'esame

Esame orale. Se il numero degli studenti per ogni sessione è considerevole verrà effettuato una prova scritta preliminare.

Modalità di accertamento

Lo studente dovrà essere in grado di esporre in maniera esaustiva gli argomenti trattati a lezione.