FISICA NUCLEARE APPLICATA

iten
Codice
61871
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
6 cfu al 1° anno di 9012 FISICA (LM-17) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
FIS/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (FISICA)
periodo
1° Semestre
propedeuticita
Propedeuticità in ingresso
Per sostenere l’esame di questo insegnamento è necessario aver sostenuto i seguenti esami:
  • FISICA 9012 (coorte 2020/2021)
  • FISICA NUCLEARE, DELLE PARTICELLE E ASTROFISICA 2 61847
  • FISICA TEORICA 61842
  • FISICA DELLA MATERIA 2 61844
  • FISICA 9012 (coorte 2021/2022)
  • FISICA NUCLEARE, DELLE PARTICELLE E ASTROFISICA 2 61847
  • FISICA TEORICA 61842
  • FISICA DELLA MATERIA 2 61844
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso approfondisce aspetti della fisica, in particolare quella delle radiazioni ionizzanti, che trovano applicazione in medicina, nelle scienze ambientali e nell'archeometria

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Fornire agli studenti una panoramica delle applicazioni delle tecniche della fisica nucleare in vari campi lavorativi, che vanno dalla tecnologia, al campo sanitario-ambientale e all’arte.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Lo studente acquisirà gli elementi essenziali per proseguire una carriera nell'ambito della fisica medica, ambientale e dei beni culturali; in particolare per tutto ciò che è legato alla fisica delle radiazioni ionizzanti

PREREQUISITI

Nessuno in particolare oltre alle consocenze acquisite nel corso della laurea triennale

MODALITA' DIDATTICHE

il corso si svolge prevalentemente con lezioni frontali in aula. Una esercitazione di laboratorio  e visite in reparti ospedalieri avvicinano lo studente alla strumentazione tipica legata alle radiazioni ionizzanti, alle tecniche spettrometriche e alla applicazione clinica.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Dosimetria delle radiazioni ionizzanti. Effetti biologici delle radiazioni, grandezze dosimetriche (Esposizione, Dose, Dose Equivalente), misure dosimetriche, teoria della cavità, cenni alla legislazione sulla radioprotezione. Schermature. Calcolo di schermature per radiazione α, β ,γ, X e neutroni: sorgenti puntiformi ed estese, build-up. Schermature di grandi installazioni. Il metodo Monte Carlo. Catene spettrometriche. Rivelatori per α, β, γ, X e n utilizzati in campo applicativo, catene elettroniche per misure spettrometriche, camere a tessuto equivalente, rivelatori portatili per ispezioni ambientali, misure di contaminazione radioattiva. Fisica medica: radiografia X e tomografia, diagnostica SPECT, PET e RMN, radioterapia  e adroterapia, Tecniche di datazione: Datazione con il 14C e con altri isotopi. Tecniche di analisi composizionale. Attivazione neutronica ed analisi con fasci di ioni e di fotoni: principi fisici dei diversi metodi, sensibilità, strumentazione tipica, esempi di applicazione.

Laboratorio. Esercitazione sulla spettrometria γ: calibrazione di una catena spettrometrica per misure quantitative, analisi di campioni ambientali.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Testi di approfondimento su temi specifici verranno segnalati durante il corso. Tutto il materiale didattico (slides, tabelle e altri documenti) è disponibile in rete.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: In qualunque momento presso il Dipartimento di Fisica, previo appuntamento concordato via email scrivendo a prati@ge.infn.it

Ricevimento: Ricevimento degli studenti: presso pad. S. Caterina piano terzo, U.O. Fisica Medica e Sanitaria IRCCS San Martino-IST Previa prenotazione con mail indirizzata a fabrizio.levrero@hsanmartino.it

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

il corso si svolge prevalentemente con lezioni frontali in aula. Una esercitazione di laboratorio  e visite in reparti ospedalieri avvicinano lo studente alla strumentazione tipica legata alle radiazioni ionizzanti, alle tecniche spettrometriche e alla applicazione clinica.

INIZIO LEZIONI

I semestre, il dettaglio dell'orario verrà comunicato a settembre 2020

Orari delle lezioni

FISICA NUCLEARE APPLICATA

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Esame orale. Lo studente potrà discurrere un articolo scientifico da lui scelto e dovrà poi rispondere a domande inerenti il programma del corso

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Durante l'esame orale, la commissione, composta dai docenti titolari dell'insegnamento, formulerà le domande in modo da valutare il grado di preparazione dello studente e la sua capacità di discutere criticamente i contenuti del corso. Saranno inoltre valutate le sue capacità di sintesi e di comunicazione.

ALTRE INFORMAZIONI

Maggiori informazioni al sito: https://www.ge.infn.it/~prati/Fisica%20Nucleare%20Applicata/FNA.htm