DIMENSIONAMENTO STRUTTURE

DIMENSIONAMENTO STRUTTURE

_
iten
Ultimo aggiornamento 22/06/2021 14:42
Codice
65425
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
6 cfu al 1° anno di 9008 DESIGN NAVALE E NAUTICO (LM-12) LA SPEZIA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/04
LINGUA
Italiano
SEDE
LA SPEZIA (DESIGN NAVALE E NAUTICO)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Obiettivo del corso è far comprendere agli studenti le potenzialità offerte dalle moderne strutture, con particolare attenzione alle costruzioni in materiale composito, e i vincoli derivanti dai requisiti strutturali, di cui tener conto nella progettazione di un’imbarcazione da diporto. Durante il corso viene presentata una metodologia di progetto strutturale, che, partendo dai carichi agenti sulle strutture, attraverso l’analisi degli sforzi presenti e il confronto con le sollecitazioni ammissibili, conduce al dimensionamento delle strutture primarie, nel rispetto delle normative vigenti per le imbarcazioni da diporto.

Modalità didattiche

Il corso è costituito da lezioni frontali sugli argomenti del programma che includono esercizi esemplificativi delle procedure di calcolo. Le esercitazioni comprenderanno revisioni dei progetti autonomamente sviluppati dagli studenti al fine di esaminare specifiche problematiche relative al dimensionamento e ai materiali previsti per le strutture e le attrezzature considerate nei progetti.

PROGRAMMA/CONTENUTO

L’insegnamento intende impartire le nozioni di base relative al dimensionamento delle strutture di interesse nautico con riferimento alle caratteristiche dei materiali e delle tecnologie impiegate nelle costruzioni navali.

Introduzione al corso: aspetti generali del dimensionamento strutturale, della scelta dei materiali e delle tecnologie.  Materiali e proprietà di interesse in campo nautico. Criteri di scelta, indici di merito.

Modello della trave-scafo.  Esempi di calcolo degli sforzi.

Metalli e polimeri; problematiche ambientali.  Compositi - matrici; relazioni tra proprietà, lavorazioni, ambiente operativo.

Normative; dimensionamento dello scafo.

Compositi - rinforzi; architettura e caratteristiche meccaniche; tecnologie, giunzioni, controlli.

Carichi su scafo, attrezzature e loro dimensionamento.

Dimostrazioni/esercitazioni pratiche in laboratorio (in presenza o in video); tecnologie di produzione e assemblaggio dei compositi. Prove di caratterizzazione e metodi di controllo.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Appunti del corso.

«Materiali per il Design-Introduzione ai materiali e alle loro proprietà» a cura di B.Del Curto e C. Marano, Casa Editrice Ambrosiana.

L.Larsson, R.E. Eliasson, “Principles of Yacht Design”, International Marine/McGraw-Hill, 2013

P.Lodigiani, «Capire e Progettare le Barche: Materiali, Costruzione, Dimensionamenti», Hoepli, 2016

W.C.Young, “Roark’s Formulas for Stress & Strain”, McGraw-Hill International Editions

B.Cheret,”Le vele Comprendere, Regolare,Ottimizzare”, Mursia,2003.

ISO/FDIS 12215-5, “Small craft- Hull construction and scantlings”.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Contattare i docenti via e-mail giuseppe.sala@polimi.it luca.dilandro@polimi.it  

Commissione d'esame

PAOLO SCHITO (Presidente)

GIUSEPPE SALA (Presidente)

ANDREA RATTI (Presidente)

LUCA ANGELO DI LANDRO (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso è costituito da lezioni frontali sugli argomenti del programma che includono esercizi esemplificativi delle procedure di calcolo. Le esercitazioni comprenderanno revisioni dei progetti autonomamente sviluppati dagli studenti al fine di esaminare specifiche problematiche relative al dimensionamento e ai materiali previsti per le strutture e le attrezzature considerate nei progetti.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

L’esame consisterà in un colloquio volto ad approfondire alcuni aspetti relativi al dimensionamento e all’uso dei materiali, specifici dei progetti sviluppati dagli studenti e analizzati nel corso delle revisioni periodiche.