PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI

PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI

_
iten
Ultimo aggiornamento 16/06/2021 08:50
Codice
55996
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
8 cfu al 2° anno di 8751 SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE (L-24) GENOVA

6 CFU al 2° anno di 8772 AMMINISTRAZIONE E POLITICHE PUBBLICHE (LM-63) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-PSI/06
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE )
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso propone una ricognizione delle principali evoluzioni degli scenari lavorativi per mettere a fuoco le dimensioni psicologiche che connotano il complesso rapporto tra soggetto e organizzazione e le sollecitazioni che esse propongono alle figure professionali in esse operanti, con particolare riferimento allo psicologo.

 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Acquisire mappe teorico-concettuali per la comprensione della relazione tra soggetto, organizzazione e evoluzioni degli scenari lavorativi. Sviluppare capacità di osservare i diversi contesti organizzativi in cui lo psicologo opera. Promuovere un primo contatto con dispositivi metodologico strumentali utili al lavoro professionale con persone e gruppi nei contesti organizzativi

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Gli obiettivi formativi specifici del corso sono:
- Sviluppare capacità di leggere i diversi contesti organizzativi in cui lo psicologo opera.
- Acquisire mappe teorico-concettuali per la comprensione di alcuni tra i fenomeni più significativi legati al mondo del lavoro e delle organizzazioni.

I risultati di apprendimento prevedono che lo studente alla fine del corso sia in grado di:

- Descrivere e differenziare le diverse concezioni di organizzazione;

- descrivere le diverse dimensioni di analisi organizzativa;

- illustrare le tradizioni storiche e teoriche proprie degli studi organizzativi;

- descrviere alcuni costrutti tipici della psicologia del lavoro: motivazione, sicurezza sul lavoro e salute organizzativa, imprenditorialità.

 

 

 

Modalità didattiche

- Approfondimento di contributi teorico-concettuali attraverso le lezioni frontali e i testi

- Lavoro in piccolo gruppo in aula

- Produzione di brevi documenti sugli apprendimenti: uso di aulaweb per le consegne di lavoro

- Avvicinamento ai contesti: l'uso di casi e la proposta di testimonianze di professionisti

- Analisi di casi

PROGRAMMA/CONTENUTO

- La storia della psicologia del lavoro: Ricognizione delle principali evoluzioni degli scenari lavorativi, dalla tradizionale impostazione tayloristica fino alle tendenze legate alla complessità dell’attuale scenario

- Le concezioni organizzative: Approfondimento delle caratteristiche delle realtà organizzative e delle sollecitazioni che esse propongono alle figure professionali in esse operanti, con particolare attenzione al costrutto di cultura organizzativa.

- Immagini e rappresentazioni sulle competenze organizzative in uso nell'intervento psicologico: il complesso rapporto tra soggetto ed organizzazione e i principali ambiti di operatività e di intervento.

- Modelli e approcci per la sicurezza sul lavoro: dalla visione dell’uomo in relazione al lavoro, all’analisi sistemica per la resilienza organizzativa

- I rischi psicosociali, il benessere e la soddisfazione sul luogo di lavoro

- La motivazione

- La psicologia dell’imprenditorialità

TESTI/BIBLIOGRAFIA

STP

Per gli studenti frequentanti:

  • M. J. Hatch, Teoria dell’organizzazione, Il Mulino, Bologna, 2009 (o edizioni differenti).
  • Argentero, Cortese e Piccardo (a cura di). Psicologia del lavoro, Raffaello Cortina, 2008. (capp. 3, 5, 6, 9, 13)
  • Materiale lezioni

Per gli studenti non frequentanti:

  • M. J. Hatch, Teoria dell’organizzazione, Il Mulino, Bologna, 2009 (o edizioni differenti).
  • C. Kaneklin - F. Olivetti Manoukian, Conoscere l’organizzazione, Carocci, Roma, 1990 (cap. 4).
  • Argentero, Cortese e Piccardo (a cura di). Psicologia del lavoro, Raffaello Cortina, 2008. (capp. 3, 5, 6, 9, 13)

 

LM in APP (6 CFU):

M. J. Hatch, Teoria dell’organizzazione, Il Mulino, Bologna, 2009 (o edizioni differenti).

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Si prega di contattare la docente via mail a andreina.bruno@unige.it indicando l'insegnamento

Ricevimento: Si prega di contattare il docente via mail a fabrizio.bracco@unige.it indicando i propri dati (nome e numero di matricola, corso di studi).

Commissione d'esame

ANDREINA BRUNO (Presidente)

GIUSEPPINA DELL'AVERSANA

FABRIZIO BRACCO (Presidente Supplente)

LEZIONI

Modalità didattiche

- Approfondimento di contributi teorico-concettuali attraverso le lezioni frontali e i testi

- Lavoro in piccolo gruppo in aula

- Produzione di brevi documenti sugli apprendimenti: uso di aulaweb per le consegne di lavoro

- Avvicinamento ai contesti: l'uso di casi e la proposta di testimonianze di professionisti

- Analisi di casi

INIZIO LEZIONI

https://corsi.unige.it/8751/p/studenti-orario

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste in una prova scritta (test a risposte multiple) e in una prova orale di approfondimento di alcuni elementi emergenti dalla prova scritta. Le due prove avvengono nello stesso giorno (qualora i numeri di candidati lo consentano).

Si consigliano gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare i docenti all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi.

Modalità di accertamento

  1.  La prova scritta valuterà la padronanza degli elementi definiti nel programma, in relazione ai risultati formativi attesi.
  2. La prova orale consentirà di approfondire alcuni elementi del programma.  

 

ALTRE INFORMAZIONI

Si invitano tutti gli studenti a consultare periodicamente la pagina di questo insegnamento sul portale dell’e-learning AulaWeb (raggiungibile dal sito di Ateneo o all’indirizzo: www.aulaweb.unige.it). Tutte le informazioni e i materiali relativi a questo insegnamento sono pubblicati in tale sito.