LINGUA ARABA III

LINGUA ARABA III

_
iten
Ultimo aggiornamento 22/09/2021 17:58
Codice
65214
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
9 cfu al 3° anno di 8740 LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-OR/12
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LINGUE E CULTURE MODERNE )
periodo
Annuale
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Con questo corso si completa il quadro delle competenze linguistiche di base, che consentiranno di analizzare i costrutti complessi della frase. Particolare rilievo sarà dato alla sintassi del periodo arabo in un’ottica contrastiva con la sintassi italiana. Al termine del modulo, i partecipanti avranno conseguito un livello sufficiente di autonomia nella comprensione della lingua scritta e orale. Saranno altresì in grado di produrre testi semplici scritti nella lingua standard. 

 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso intende integrare le conoscenze acquisite nelle prime due annualità, completando il quadro del sistema derivazionale relativo ai verbi deboli e irregolari. Inoltre, sarà approfondito lo studio di strutture sintattiche complesse con alta frequenza d'uso, quali il complemento di limitazione, il complemento di stato, il periodo ipotetico, la costruzione passiva. Particolare
rilievo sarà dato alla costruzione del lessico in contesti specifici, con l'utilizzo di testi autentici. Alla fine del corso annuale lo studente sarà in grado di comprendere con relativa facilità testi scritti di arabo moderno attinenti a tematiche o questioni di attualità, che saprà riassumere o commentare sia in forma orale che scritta conseguendo un livello di competenza
equivalente al B2 del Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine di questo corso i partecipanti saranno in grado di comprendere le informazioni essenziali di testi letterari o giornalistici nei quali viene impiegata la lingua standard.

Gli studenti e le studentesse saranno in grado di impiegare nel contesto appropriato le conoscenze acquisite, e potranno sostenere conversazioni semplici su argomenti di vario genere.

I partecipanti al corso saranno in grado di svolgere, con l’ausilio di un dizionario, traduzioni passive di testi di vario genere, sviluppando una propria capacità critica nelle scelte traduttive.

Le abilità comunicative conseguite alla fine del corso consentiranno allo studente o alla studentessa di descrivere sinteticamente eventi e situazioni nella lingua standard, e di interagire in contesti di carattere familiare.

La padronanza nell’uso del dizionario e la conoscenza della morfologia di base acquisiti, consentiranno allo studente di condurre autonomamente e in modo originale traduzioni e attività di ricerca.

Il livello di uscita dovrebbe corrispondere la. B1/B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue.

PREREQUISITI

Il corso è concepito per studenti che abbiano ricevuto una formazione, la cui durata non sia inferiore a 60 ore.

Si richiede la conoscenza della scrittura araba, il principio della morfologia flessiva e strutture sintattiche semplici. Si richiede, inoltre, una competenza minima nella lettura di testi parzialmente vocalizzati.

Modalità didattiche

La durata del corso è di circa 10 settimane, per un totale di 30 ore, articolate in 3 ore di lezione settimanali.

Le lezioni sono suddivise in spiegazioni teoriche sulla morfologia flessiva dei verbi deboli e sulle regole sintattiche di strutture complesse, verifica dell’apprendimento, esercizi di lettura e scrittura. In sinergia con le parallele esercitazioni di lingua araba, una parte della didattica sarà dedicata allo sviluppo delle competenze ricettive e produttive dello studente. Saranno svolte in aula traduzioni di testi letterari e assegnati esercizi di lettura/comprensione e traduzione, con un focus particolare sul linguaggio arabo dei media, sul quale sarà concentrata la costruzione del vocabolario. Inoltre, saranno distribuite tavole sinottiche e assegnati esercizi di produzione orale e scritta in itinere alle lezioni.

PROGRAMMA/CONTENUTO

 

Le forme derivate dei verbi contratti, hamzati, assimilati, concavi e difettivi

Il nome difettivo

Verbi con più irregolarità

Verbs quadrilitteri e forme derivate

Le sorelle del verbo Kāna e le loro funzioni

La voce passiva del verbo e le costruzioni del passivo

La frase ipotetica e la costruzione ottativa

La negazione assoluta

Il complemento di stato o ḥāl 

L’accusativo interno

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Testo principale:

Deheuvels, Luc-Willy (2010). Grammatica araba. Manuale di arabo moderno con esercizi e cd audio per l’ascolto. Edizione italiana a cura di Antonella Ghersetti. Bologna: Zanichelli. Volume 2

Altri testi consigliati:

- Veccia Vaglieri L., Grammatica teorico-pratica della lingua araba, I.P.O., Roma 1937;
- Al-Batal M., K. Brustad, A. Al-Tonsi, AL-Kitaab: A Textbook for Arabic, Part Two, Washington, Georgetown University Press, 1997.
- Vocabolario Arabo-Italiano, Roma, Istituto per L'Oriente (Pubblicazioni dell'IPO), 1993;

- Altro materiale bibliografico (testi letterari scelti e materiale giornalistico) sarà distribuito durante lo svolgimento del corso.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Consultare la pagina personale nel sito di Dipartimento.

Ricevimento: Consultare la pagina personale nel sito di Dipartimento.

Ricevimento: Il ricevimento può essere concordato, contattando direttamente il docente per posta elettronica.

LEZIONI

Modalità didattiche

La durata del corso è di circa 10 settimane, per un totale di 30 ore, articolate in 3 ore di lezione settimanali.

Le lezioni sono suddivise in spiegazioni teoriche sulla morfologia flessiva dei verbi deboli e sulle regole sintattiche di strutture complesse, verifica dell’apprendimento, esercizi di lettura e scrittura. In sinergia con le parallele esercitazioni di lingua araba, una parte della didattica sarà dedicata allo sviluppo delle competenze ricettive e produttive dello studente. Saranno svolte in aula traduzioni di testi letterari e assegnati esercizi di lettura/comprensione e traduzione, con un focus particolare sul linguaggio arabo dei media, sul quale sarà concentrata la costruzione del vocabolario. Inoltre, saranno distribuite tavole sinottiche e assegnati esercizi di produzione orale e scritta in itinere alle lezioni.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni di MT Arabo III a.c. 2020/21 si svolgeranno in modalità telematica sulla piattaforma Microsoft Teams e avranno inizio il 29/09/2020 secondo il seguente orario: Martedì - ore 18-19 e Mercoledì - ore 14-16


Le lezioni del lettorato di Arabo III a.c. 2019/2020 saranno tenute dal dott. Abdelhaleem Soleiman (competenze scritte) e dal dott. Mohamed Daoud (competenze orali) secondo i seguenti orari: Lunedì - ore 11-13 (Daoud) e Martedì - ore 9-12 (Soleiman)

Si invitano i partecipanti a unirsi alla classe virtuale Lingua araba III con il codice: 2hvfwx5 (piattaforma: Microsoft Teams)

ESAMI

Modalità d'esame

Il corso prevede una prova in itinere opzionale che si terrà al termine del primo semestre, nella quale gli studenti dovranno dimostrare di aver appreso gli argomenti trattati nella parte di programma già svolta e di aver acquisito il lessico necessario all’espressione orale e scritta fornito dal docente del lettorato. All’esito della prova in itinere verrà attribuito un bonus massimo di 5 punti che sarà aggiunto al voto
ottenuto dallo studente nella prova scritta definitiva.

L’esame finale consiste in una prova scritta e in un'altra orale. Per essere ammessi alla prova orale occorre avere conseguito nello scritto un voto maggiore o uguale a 18/30.

La prova scritta include un testo con relative domande di comprensione, alcuni esercizi grammaticali e la traduzione di un testo. La prova orale prevede la lettura e la traduzione dei testi trattati nel lettorato nonché la discussione e l’analisi degli argomenti morfosintattici affrontati nel modulo teorico.

Modalità di accertamento

Tutti i contenuti trattati nell’ambito dell’insegnamento sono oggetto di valutazione. Le singole competenze saranno verificate attraverso gli esercizi e le domande proposti nel test scritto e durante la prova orale.

 Il voto finale sarà costituito dalla media tra il voto dello scritto e quello dell’orale. L’assiduità nella frequenza e il rendimento generale dello studente saranno tenuti in considerazione nella valutazione finale.

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza delle lezioni non è obbligatoria, ma è fortemente consigliata.

Si invita chi fosse impossibilitato a frequentare le lezioni a contattare il docente per concordare un programma di apprendimento autonomo.