STRUMENTI GIS OPERATIVI

iten
Codice
98963
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
6 cfu al 3° anno di 8715 INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE (L-7) GENOVA

6 cfu al 1° anno di 8694 SCIENZE DELL'ARCHITETTURA (L-17) GENOVA

6 cfu al 3° anno di 8694 SCIENZE DELL'ARCHITETTURA (L-17) GENOVA

6 cfu al 2° anno di 8694 SCIENZE DELL'ARCHITETTURA (L-17) GENOVA

6 cfu al 3° anno di 8763 SCIENZE GEOLOGICHE (L-34) GENOVA

6 cfu al 2° anno di 9916 SCIENZE AMBIENTALI E NATURALI (L-32) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/06
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE )
periodo
2° Semestre
propedeuticita
Propedeuticità in ingresso
Per sostenere l’esame di questo insegnamento è necessario aver sostenuto i seguenti esami:
  • SCIENZE GEOLOGICHE 8763 (coorte 2020/2021)
  • FISICA SPERIMENTALE 25934
  • GEOGRAFIA FISICA E CARTOGRAFIA 52415
  • MINERALOGIA 57251
  • PALEONTOLOGIA 64866
  • GEOLOGIA 1 72871
  • LINGUA INGLESE 72877
  • CHIMICA GENERALE ED INORGANICA CON LABORATORIO 87055
  • ELEMENTI DI MATEMATICA 95338
  • SCIENZE GEOLOGICHE 8763 (coorte 2021/2022)
  • FISICA SPERIMENTALE 25934
  • GEOGRAFIA FISICA E CARTOGRAFIA 52415
  • MINERALOGIA 57251
  • PALEONTOLOGIA 64866
  • GEOLOGIA 1 72871
  • LINGUA INGLESE 72877
  • CHIMICA GENERALE ED INORGANICA CON LABORATORIO 87055
  • ELEMENTI DI MATEMATICA 95338
  • SCIENZE GEOLOGICHE 8763 (coorte 2019/2020)
  • GEOGRAFIA FISICA E CARTOGRAFIA 52415
  • GEOLOGIA 1 72871
  • ELEMENTI DI MATEMATICA 95338
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L'insegnamento illustra le caratteristiche della cartografia digitale, dove reperirla e come visualizzarla, interrogarla, integrarla agli attuali geoservizi disponibili via web e analizzarla tramite software GIS (Geographic Information System) free e open source. Il taglio è molto operativo, con esercitazioni al computer dedicate all'ambiente naturale (terrestre e marino) e costruito, in diversi ambiti interdisciplinari di studio.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso fornisce gli strumenti GIS (Geographic Information System) operativi per la ricerca, visualizzazione, interrogazione, gestione e semplice analisi spaziali della cartografia digitale e dei dati georiferiti più diffusi. Consente di affrontare applicazioni concrete nei diversi ambiti di studio dell'ambiente urbano e naturale terrestre e marino.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine dell'insegnamento gli studenti avranno acquisito le tecniche teoriche e pratiche di gestione e di analisi dei dati spaziali georiferiti.

Gli studenti saranno quindi in grado di:

  • utilizzare software GIS, con particolare riferimento ai software free e open source (in accordo con la direttiva del Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie del 19 dicembre 2003 che ne incentiva l’utilizzo), per la risoluzione di applicazioni concrete e interdisciplinari in diversi ambiti di studio: gestione del territorio e dell’ambiente, supporto alle decisioni, pianificazione urbanistica, geotecnica, idrologia, idraulica e trasporti, oltre che gestione di sopralluoghi o rilievi su supporto cartografico digitale.
  • reperire, visualizzare, elaborare, integrare ed analizzare dati cartografici provenienti da varie fonti (portali cartografici comunali, regionali, nazionali, ...)
  • individuare il dato cartografico più adatto e le elaborazioni necessarie per ottenere il risultato atteso
  • valutare i risultati ottenuti in funzione della risoluzione metrica dei dati oroginari e della precisione attesa
  • lavorare in gruppo ed esporre in maniera critica il proprio operato

PREREQUISITI

Nessuno

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni teoriche frontali seguite da lezioni in aula informatica per mettere in pratica le nozioni apprese durante le lezioni teoriche.

L'insegnamento è tenuto in italiano ma sono a disposizione slide e riferimenti bibliografici in lingua inglese.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Introduzione agli strumenti GIS

Sistemi Informativi Geografici (GIS): logica di funzionamento e funzionalità di base, panoramica degli ambiti applicativi, principali software esistenti (in particolare free e open source)

Cartografia numerica: modelli di dati concettuali e logici (raster e vettoriali, campi ed entità), scala nominale e risoluzione, cenni alla topologia, i metadati e la direttiva europea INSPIRE

Richiami di Sistemi di Riferimento e proiezioni cartografiche più utilizzate

Sistemi di riferimento  e  proiezioni  cartografiche:  le  loro  caratteristiche, i codici internazionali EPSG, il processo di georeferenziazione

Fonti di dati GIS

La cartografia ufficiale Italiana: caratteristiche e disponibilità

Modelli Digitali del Terreno (DTM): caratteristiche, strutture dati, (metodi d’interpolazione)

Foto e Ortofoto: cenni alle caratteristiche ottiche, alle procedure di acquisizione, ai formati di memorizzazione; caratteristiche di ortofoto e immagini satellitari

Dati LiDAR e GNSS: cenni

Introduzione ai GeoWebService: disponibilità di dati geografici e il loro fruizione via web

Introduzione ai GeoDataBase: la loro struttura e le query SQL

Introduzione a QGIS

Impostazione progetto e importazione dati in QGIS

Visualizzazione e integrazione di diverse fonti di dati

Importazione di servizi WMS ed importazione di dati OpenStreetMap

Gestione e semplice analisi di DTM in QGIS

Gestione e georeferenziazione di immagine

Esercitazioni operative

Analisi morfologica di un DTM

Analisi di bacini

Gestione e analisi di sezioni fluviali e/o aree inondabili

Analisi della suscettibilità al dissesto franoso di un territorio a partire dai fattori geomorfologici, ambientali e umani predisponenti il dissesto

Analisi di cartografia di propensione al rischio idro-geologico e dell'impatto sull'edificato e/o sulla popolazione (dati ISTAT)

Analisi dell'edificato di un centro abitativo dal punto di vista dell'età, del tipo di struttura, dei vincoli architettonici, ... 

Analisi delle trasformazioni del territorio mediante confronto di cartografia tecnica, tematica o fotografie storiche georeferenziate

Analisi di rete di trasporti per la pianificazione territoriale o la gestione di un emergenza o la fruizione turistica

Analisi spaziale di dati osservati per il monitoraggio dell'ambiente

Gestione di dati derivanti da sopralluoghi sul campo (tracce GPS e fotografie)

Esempio di pubblicazione di mappe GIS sul web

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Dispense e materiale del corso fornito agli studenti.

Testi per approfondimenti:

C. Cambursano, 1997. "Cartografia numerica". Ed. Progetto Leonardo, Bologna.

F. Migliaccio, D. Carrion, 2016. “Sistemi informativi territoriali. Principi e applicazioni”. UTET Università. ISBN 978-88-6008-475-0

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento, da concordare con il docente tramite email (ilaria.ferrando@edu.unige.it).

Commissione d'esame

ILARIA FERRANDO (Presidente)

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni teoriche frontali seguite da lezioni in aula informatica per mettere in pratica le nozioni apprese durante le lezioni teoriche.

L'insegnamento è tenuto in italiano ma sono a disposizione slide e riferimenti bibliografici in lingua inglese.

Orari delle lezioni

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Esame orale (in italiano o in inglese), con presentazione e discussione di una applicazione realizzata dagli studenti in piccoli gruppi (2-4 componenti) e accertamento della conoscenza dei concetti teorici dell'insegnamento.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

L’esame consiste in una prova orale nella quale gli studenti presentano (mediante slide) e discutono una applicazione realizzata in piccoli gruppi (2-4 componenti). L'applicazione è tipicamente ispirata alle esercitazioni guidate effettuate durante le lezioni, con opportuni approfondimenti, ma può essere concordata con il docente sulla base di interessi specifici degli studenti, ad esempio in funzione di analisi GIS da svolgere nell'ambito di altri insegnamenti o propedeutici per il lavoro di tesi.

Durante la prova d'esame viene inoltre accertata la conoscenza teorica dei concetti fondamentali per una corretta gestione dei dati geografici, quali i sistemi di riferimento e le proiezioni cartografiche, le risoluzioni e precisioni, le tecniche basilari di elaborazione.

La votazione finale tiene conto della qualità dell'applicazione svolta (originalità, tipologia di applicazione, tecniche di elaborazione ed analisi impiegate, strategie di risoluzione di eventuali problematiche riscontrate), della discussione critica dei risultati ottenuti e della capacità espositiva, e della conoscenza dei concetti teorici.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
20/12/2021 12:00 GENOVA Orale
17/01/2022 12:00 GENOVA Orale
31/05/2022 12:00 GENOVA Orale
28/06/2022 12:00 GENOVA Orale
20/07/2022 12:00 GENOVA Orale
09/09/2022 12:00 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

È preferibile, ma non obbligatorio, che l'applicazione sia svolta in piccoli gruppi, composti da 2-4 studenti.

È preferibile, ma non obbligatorio, che l'intero gruppo sostenga l'esame nello stesso appello.

Si richiede che le slide di presentazione dell'applicazione svolta siano consegnate in sede di esame, inviandole via email o consegnandole su supporto informatico (CD, DVD o chiavetta USB).