PSICOLOGIA CLINICA

iten
Codice
65020
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
9 cfu al 3° anno di 8710 SERVIZIO SOCIALE (L-39) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-PSI/08
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SERVIZIO SOCIALE )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso fornirà una panoramica della storia della psicologia clinica e dei principali approcci attuali, sollecitando una riflessione critica dello studente a riguardo. Si soffermerà inoltre su alcuni temi centrali quali la relazione di aiuto e la valutazione psicologica nell’ambito clinico. Il corso si propone anche di illustrare alcune nozioni fondamentali utilizzate nell’ambito della psicologia clinica nonché i principali approcci psicoterapeutici esistenti. Infine, un’attenzione particolare sarà dedicata ad alcune problematiche psicologiche emergenti nell’ambito di intervento dell’assistente sociale.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso intende fornire elementi utili all'approccio psicologico e relazionale, con particolare attenzione agli elementi inerenti i contesti problematici famigliari e personali

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine dell’insegnamento gli studenti dovranno:

  1. Conoscere le caratteristiche di alcuni tra i più diffusi modelli concettuali, metodologie di valutazione e modelli di trattamento utilizzati in psicologia clinica;
  2. Comunicare la conoscenza acquisita con la specifica terminologia relativa alla psicopatologia clinica;
  3. Definire e spiegare le nozioni di consapevolezza, rappresentazione della relazione sé-altro, identità, mentalizzazione e regolazione emotiva.
  4. Identificare e comprendere le principali manifestazioni di alcune condizioni psicopatologiche emergenti nel contesto di lavoro dell’assistente sociale e i principali processi psicopatologici sottostanti;
  5. Ragionare criticamente sulle modalità di intervento nell'ambito del servizio sociale con particolare riferimento alla centralità dell’intervento di rete e della relazione tra assistente sociale e utente.

PREREQUISITI

Non vi sono prerequisiti obbligatori. È tuttavia raccomandata una conoscenza di base in psichiatria (fortemente consigliata) e in psicologia dello sviluppo (consigliata).

MODALITA' DIDATTICHE

L'insegnamento si compone di lezioni, presentazione e discussione di materiale clinico per un totale di 54 ore. 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma del corso prevede la presentazione e la discussione dei seguenti argomenti:

1. Storia della psicologia clinica: evoluzione e principali approcci attuali

2. La diagnosi in psicologia clinica 

4. La relazione d’aiuto e il setting

5. Nozioni centrali nella psicologia clinica: consapevolezza, rappresentazione della relazione sé-altro, l’identità, la mentalizzazione, la regolazione emotiva;

4. Chiavi di lettura essenziali secondo la prospettiva della psicologia clinica di alcuni argomenti di interesse per l’assistente sociale che includono burnout, psicologia oncologica, l’abuso infantile e il neglect, la psicopatia e l’aggressività, la violenza domestica,  la tossicodipendenza e il disturbo da gioco d’azzardo, le problematiche psicologiche dell’anziano;
6. Le modalità di intervento nell’ambito del servizio sociale e l’approccio di rete

TESTI/BIBLIOGRAFIA

 

Per frequentanti

Libri di testo:

  • Dispense a cura del docente reperibili su Aulaweb all'inizio delle lezioni
  • Applegate, J. S., Bonovitz, J. M. (1995). Il rapporto che aiuta. Tecniche winnicottiane nel servizio sociale. Astrolabio Editore, Roma. pp. 9-175.
  • Sanavio E., Cornoldi C., “Psicologia Clinica”, Il Mulino, 2017 (Capitoli I-IV)

Uno a scelta tra i seguenti:

  • Liotti G. E Farina B.: “Sviluppi traumatici” R. Cortina, Milano 2011
  • Slade, A. “Relazione genitoriale e funzione riflessiva. Teoria, clinica e intervento sociale” Astrolabio 2010
  • Garland, C. (2001). Comprendere il trauma. Bruno Mondadori Editore
  • Salzberger-Wittenberg, I. (1971). Teorie psicoanalitiche kleiniane e servizio sociale. Astrolabio Editore, Roma

Consigliato per consultazione: 

  • Criteri Diagnostici MINI DSM5, A.P.A., R.C. Editore, 2014

 

Per i non frequentanti

Libri di testo:

  • Dispense a cura del docente reperibili su Aulaweb all'inizio delle lezioni
  • Applegate, J. S., Bonovitz, J. M. (1995). Il rapporto che aiuta. Tecniche winnicottiane nel servizio sociale. Astrolabio Editore, Roma. pp. 9-175.
  • Sanavio E., Cornoldi C., “Psicologia Clinica”, Il Mulino, 2017 (TUTTO)

Uno a scelta tra i seguenti:

  • Liotti G. E Farina B.: “Sviluppi traumatici” R. Cortina, Milano 2011
  • Slade, A. “Relazione genitoriale e funzione riflessiva. Teoria, clinica e intervento sociale” Astrolabio 2010
  • Garland, C. (2001). Comprendere il trauma. Bruno Mondadori Editore
  • Salzberger-Wittenberg, I. (1971). Teorie psicoanalitiche kleiniane e servizio sociale. Astrolabio Editore, Roma

Consigliato per consultazione: 

Criteri Diagnostici MINI DSM5, A.P.A., R.C. Editore, 2014

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Mercoledì, previo appuntamento concordato per email, ore 08-10. Sarà possibile organizzare appuntamenti online tramite Teams. e-mail: guyonne.rogier@unige.it

Commissione d'esame

GUYONNE ROGIER (Presidente)

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

L'insegnamento si compone di lezioni, presentazione e discussione di materiale clinico per un totale di 54 ore. 

INIZIO LEZIONI


Le lezioni inizieranno nel secondo semestre come da calendario accademico.

Orari delle lezioni

PSICOLOGIA CLINICA

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

La valutazione sarà espressa in trentesimi. Per il superamento della verifica il voto più basso sarà 18/30 ed il più alto sarà 30/30. Allo studente che si sia ritirato è consentito di ripetere la prova nell'appello successivo; allo studente che non abbia conseguito una valutazione di sufficienza è consentito di ripetere la prova nell'appello successivo. 

L’esame sarà svolto in modalità scritta e prevede 10 domande a risposta multipla e quattro domande a risposta aperta. Avrà una durata non superiore a un ora e mezza. Nel caso subentrino restrizioni collegate all’emergenza sanitaria, la modalità d’esame scritta sarà sostituita da una modalità di accertamento orale.

Per gli studenti frequentanti, sarà possibile sostenere l’esame al pre-appello, al termine delle lezioni. In questo caso, l’esame sarà costituito da 10 domande a risposta multipla e da due domande a risposta aperta e avrà una durata totale non superiore a un’ora. Nel caso subentrino restrizioni collegate all’emergenza sanitaria, la modalità d’esame scritta sarà sostituita da una modalità di accertamento orale.

Non verranno concessi appelli straordinari al di fuori dei periodi indicati nel Regolamento del Corso di Studio.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento di ogni argomento verranno dati nel corso delle lezioni.

La capacità di ricordare e spiegare le conoscenze acquisite durante il corso sarà verificata mediante la valutazione della correttezza e la completezza delle risposte fornite alle domande a risposta multipla e alle domande con risposta aperta durante l’esame scritto. Le domande a risposta aperta permetteranno di valutare la qualità dell’esposizione e l’utilizzo corretto del lessico specialistico. Le stesse modalità permetteranno inoltre di accertare la capacità di ragionamento critico in merito alle conoscenze acquisite durante il corso.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
14/12/2021 09:00 GENOVA Orale
14/12/2021 09:00 GENOVA Scritto
18/01/2022 09:00 GENOVA Orale
18/01/2022 09:00 GENOVA Scritto
01/02/2022 09:00 GENOVA Orale
01/02/2022 09:00 GENOVA Scritto
18/05/2022 11:30 GENOVA Scritto
13/06/2022 09:00 GENOVA Scritto
29/06/2022 11:30 GENOVA Scritto
14/07/2022 14:30 GENOVA Scritto
06/09/2022 11:30 GENOVA Scritto

ALTRE INFORMAZIONI

Le lezioni si terranno in presenza. La numerosità di studenti che potranno partecipare alle lezioni sarà calibrata rispetto alla capienza delle aule a disposizione, nonché alle specifiche indicazioni da parte dell’Ateneo. Solo in caso di recrudescenza dell’emergenza sanitaria, e di relative disposizioni di distanziamento da parte dell’Ateneo, le lezioni saranno rimodulate a distanza su Teams. La piattaforma Teams potrà, se necessario, essere utilizzata per specifiche esigenze (es. partecipazione di professionisti esterni). 

Le lezioni non saranno videoregistrate/bili, a meno che non pervenga un obbligo da parte dell’Ateneo. Tuttavia, se fossero funzionanti e disponibili le strumentazioni tecniche idonee, la Docente consentirà al doppio canale in sincrono in modo da favorire l’inclusione di studenti fragili impossibilitati ad accedere alle lezioni in presenza.

Si consiglia agli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare la docente all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi.

Gli studenti stranieri potranno scegliere di studiare su una versione tradotta dei libri di testo. Nel caso non fosse disponibile la versione tradotta o inglese del testo, verrà concordato con la docente un testo alternativo redatto in lingua inglese o francese. L’esame potrà essere sostenuto, nelle modalità previste, in lingua inglese o francese.