LINGUISTICA AVANZATA (LM)

LINGUISTICA AVANZATA (LM)

_
iten
Codice
65272
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
6 cfu al 1° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI (LM-37) GENOVA

6 CFU al 1° anno di 8743 TRADUZIONE E INTERPRETARIATO (LM-94) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-LIN/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI)
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso affronta temi di pragmatica e di semantica lessicale, in ottica interlinguistica e interculturale.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso offre un’introduzione allo studio linguistico della pragmatica e del lessico. Nella prima parte del corso (pragmatica) si analizzeranno le strategie comunicative e le scelte linguistiche dei parlanti in relazione a diverse variabili contestuali, assumendo l’oralità come modalità di base dei diversi tipi di comunicazione, anche in prospettiva interculturale. La seconda parte del corso (lessico) è dedicata alla semantica lessicale, con particolare attenzione per la variazione interlinguistica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine del corso lo studente:

  • Saprà individuare ed elaborare le informazioni trasmesse nella comunicazione interculturale
  • Conoscerà le regole di una corretta comunicazione in contesti interculturali
  • Possiederà gli strumenti che consentano di migliorare la propria competenza comunicativa interculturale, individuando potenziali fonti di incomprensione e problemi nella gestione di routines conversazionali
  • Possiederà gli strumenti teorici e terminologici per descrivere il lessico delle lingue e la sua struttura
  • Conoscerà nozioni di base di tipologia linguistica, che gli permetteranno di affrontare lo studio del lessico e della sua struttura in prospettiva interlinguistica
  • Saprà utilizzare i corpora elettronici per trarre informazioni relative ai lessemi di una lingua

PREREQUISITI

Il corso richiede conoscenze di base di linguistica generale. 

Modalità didattiche

Didattica frontale, accompagnata da discussioni su dati linguistici in cui sarà stimolata la partecipazione attiva degli studenti

PROGRAMMA/CONTENUTO

La prima parte del corso (prof.ssa Fedriani) sarà dedicata allo studio della pragmatica interculturale e si compone di una prima parte di carattere teorico, dedicata alle nozioni di base e ai fondamenti interpretativi della pragmatica della comunicazione interculturale (modelli descrittivi di cultura e identità; dalla competenza comunicativa alla competenza comunicativa interculturale; teoria della (s)cortesia, strategie di facework; principi di analisi della conversazione) e di una seconda parte laboratoriale, dedicata alla discussione dei principali tipi di problemi e conflitti che possono sorgere in contesti comunicativi multilingui e multiculturali, con particolare attenzione agli ambienti di lavoro e di mediazione. Attraverso l’illustrazione di alcuni case studies si rifletterà sulla dimensione language-specific culture-specific nell’espressione di atti linguistici e di routines conversazionali: gli studenti saranno chiamati ad analizzare la struttura dell’interazione e a proporre strategie per la prevenzione e la risoluzione di conflitti generati da una gestione scorretta o inconsapevole della comunicazione interculturale. 

La seconda parte del corso (prof.ssa Strik Lievers) si concentrerà sul lessico. Sarà innanzitutto fornita un’introduzione teorica allo studio del lessico, che toccherà i seguenti temi: la nozione di parola e la sua problematicità sia a livello intralinguistico sia a livello interlinguistico; parole e significato (ambiguità, polisemia, omonimia, meccanismi di estensione semantica); struttura del lessico (classi di parole, relazioni fra parole); teorie e modelli della rappresentazione dell’informazione lessicale e semantica. A partire da questa base teorica sarà affrontato lo studio del lessico in ottica interlinguistica e tipologica, attraverso l’analisi approfondita di alcuni casi di studio. Le lezioni teoriche saranno accompagnate da momenti a carattere laboratoriale volti a esplorare l’uso di corpora e di altre risorse per lo studio del lessico.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  • Bettoni, Camilla. 2006. Usare un’altra lingua. Guida alla pragmatica interculturale. Bari: Laterza, capitoli 4, 5 e 6. 
  • Jezek, E. (2011). Lessico. Classi di parole, strutture, combinazioni. Seconda edizione. Bologna: il Mulino, capitoli 2, 3, 5, 6. 

Ulteriori testi e materiali didattici saranno indicati durante il corso, e via via resi disponibili agli studenti. 

Gli studenti non frequentanti sono invitati a mettersi in contatto con le docenti per avere accesso all’area AulaWeb con i materiali del corso.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Fino a nuovo avviso, il ricevimento ha luogo su Teams, su appuntamento da concordare via mail

Ricevimento: Studio III.12, sito al quinto piano di Palazzo Serra, Piazza Santa Sabina 2. Per l’orario di ricevimento, consultare la pagina personale della docente.

LEZIONI

Modalità didattiche

Didattica frontale, accompagnata da discussioni su dati linguistici in cui sarà stimolata la partecipazione attiva degli studenti

INIZIO LEZIONI

Regolare

ESAMI

Modalità d'esame

Esame scritto.

Modalità di accertamento

Gli obiettivi formativi saranno accertati tramite una prova scritta, composta di domande aperte volte a verificare la padronanza delle basi teoriche della disciplina ed esercitazioni che prevedono l’applicazione delle nozioni teoriche apprese a dati linguistici.

La valutazione tiene conto sia della padronanza dei contenuti sia della correttezza e chiarezza formale delle risposte.