PROCESSI PARTECIPATIVI E DI ATTIVAZIONE

PROCESSI PARTECIPATIVI E DI ATTIVAZIONE

_
iten
Ultimo aggiornamento 04/08/2021 14:25
Codice
95285
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
8 cfu al 2° anno di 8772 AMMINISTRAZIONE E POLITICHE PUBBLICHE (LM-63) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SPS/11
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (AMMINISTRAZIONE E POLITICHE PUBBLICHE )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’insegnamento appartiene alle attività formative caratterizzanti del Corso di Studio (ambito disciplinare “Processi decisionali e organizzativi”) ed è tenuto da un Docente strutturato dell’Ateneo afferente al Dipartimento di Scienze Politiche. L’insegnamento è incardinato sul settore scientifico-disciplinare SPS/11 (Sociologia dei fenomeni politici).

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento ha l’obiettivo di individuare le nuove opportunità di coinvolgimento di gruppi e di individui da parte di attori collettivi (istituzionali e non) che emergono dalla mutata configurazione della dimensione collettiva. Gli studenti che frequenteranno tutte le lezioni e parteciperanno alle esercitazioni previste durante l’insegnamento: a) conosceranno i concetti socio-politici specifici connessi al focus dell’insegnamento; b) sapranno comprendere le trasformazioni delle relazioni fra individui e attori collettivi (istituzionali e non) nelle società contemporanee; c) sapranno applicare conoscenze e capacità di comprensione nella progettazione e conduzione di processi partecipativi (coinvolgimento di gruppi) e di attivazione (coinvolgimento di individui) in contesti concreti.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine delle lezioni gli studenti frequentanti saranno in grado di:

1) definire e distinguere i concetti di:

- portatore di interesse e portatore di informazioni;

- autorità e fiducia;

- partecipazione e attivazione;

- asimmetria e gerarchia;

- amministrazione condivisa e open government

2) comprendere il processo di radicalizzazione della modernità che sta trasformando l’assetto contemporaneo

3) mappare l’articolazione di portatori di interesse e di portatori di informazioni all’interno di contesti specifici

4) predisporre le coordinate principali della progettazione di processi partecipativi (coinvolgimento di gruppi) e di attivazione (coinvolgimento di individui)

5) valutare le opportunità e i rischi della realizzazione di processi partecipativi e di attivazione

PREREQUISITI

Si suggerisce l’acquisizione delle conoscenze di base della sociologia politica.

A tal fine può essere utilizzata qualsiasi edizione di uno dei seguenti manuali:

- Costabile A., Fantozzi P., Turi P. (a cura di), Manuale di Sociologia politica, Carocci

- Segatori R., Sociologia dei fenomeni politici, Laterza

- de Nardis F., Sociologia politica. Per comprendere i fenomeni politici contemporanei, McGraw-Hill

Modalità didattiche

Se la situazione epidemiologica lo richiederà, l'insegnamento verrà svolto in modalità a distanza, secondo le specifiche che saranno pubblicate tempestivamente nell'istanza AulaWeb.

 

 

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

L’insegnamento è suddiviso in Unità Didattiche (UD):

UD1 – Radicalizzazione della modernità

UD2 –  Amministrazione condivisa e open government

UD3 –   Progettazione processi partecipativi e di attivazione

UD4 – Esercitazione individuale o di gruppo

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Tutti gli studenti (frequentanti e non frequentanti) dovranno preparare:

- Materiali caricati su Aulaweb

 

 

 

- Risorse online  del Sistema Bibliotecario di Ateneo indicate su Aulaweb

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: ISu appuntamento.

LEZIONI

Modalità didattiche

Se la situazione epidemiologica lo richiederà, l'insegnamento verrà svolto in modalità a distanza, secondo le specifiche che saranno pubblicate tempestivamente nell'istanza AulaWeb.

 

 

 

INIZIO LEZIONI

Le lezioni inizieranno il 28 settembre 2021. Codice Teams p8vczkg

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame si svolgerà oralmente. L’esame dovrà essere sostenuto in lingua italiana. Gli studenti in mobilità ERASMUS potranno sostenere l’esame in lingua inglese, spagnola o francese. La Commissione è designata dal Consiglio di Dipartimento e presieduta dal docente titolare del corso.

Modalità di accertamento

L’esame si svolgerà oralmente. I criteri di valutazione consistono in: coerenza della risposta con la domanda del commissario, conoscenza delle tematiche affrontate, precisione e proprietà del linguaggio scientifico sul tema, capacità di collegamento fra tematiche affini, argomentazione a sostegno del ragionamento autonomo, capacità di sintesi, efficacia nel riproporre le riflessioni degli autori trattati, utilizzo sinergico delle conoscenze acquisite dai testi e dalle lezioni.

ALTRE INFORMAZIONI

Gli studenti non frequentanti sono pregati di mettersi in contatto con il docente almeno tre mesi prima dell’appello in cui decidono di sostenere l’esame.