MATEMATICA 2 (MODULO II)

iten
Codice
67668
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
4 cfu al 3° anno di 9322 SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA (LM-85 bis) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MAT/04
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA )
periodo
2° Semestre
propedeuticita
Propedeuticità in ingresso
Per sostenere l’esame di questo insegnamento è necessario aver sostenuto i seguenti esami:
  • SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA 9322 (coorte 2019/2020)
  • MATEMATICA I 67638
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso ha come obiettivi: 1) la revisione di contenuti di base di aritmetica, calcolo delle probabilità e statistica finalizzati all'insegnamento di tali contenuti;
2)  lo sviluppo di  competenze  didattiche relative alla disciplina; 3) lo sviluppo di capacità di realizzare attività pratiche e riflessioni didattiche critiche e di attuare adeguate strategie di valutazione.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso ha come obiettivi: 1) la revisione di contenuti di base di aritmetica (operazioni), calcolo delle probabilità e statistica finalizzata all'insegnamento di tali contenuti; 2) lo sviluppo di competenze didattiche relative alla disciplina; 3) lo sviluppo di capacità di realizzare attività pratiche e riflessioni didattiche critiche e di attuare adeguate strategie di valutazione. In particolare saranno trattati: le proto-concettualizzazioni "concrete" delle operazioni (per la scuola dell'infanzia); i problemi nei campi concettuali delle strutture additive e moltiplicative; gli algoritmi per il calcolo in colonna della sottrazione e divisione; l’avvio al pensiero probabilistico, con riferimento alla definizione classica e frequentista.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso ha come obiettivi:

1) la revisione di contenuti di base di aritmetica e geometria finalizzati all'insegnamento di tali contenuti nella scuola dell'infanzia e primaria, con particolare riferimento ai campi additivi e moltiplicativi e  e a nozioni di base di cacolo delle probabilita'.

2)  lo sviluppo di  competenze  didattiche relative alla disciplina (conoscere le problematiche didattiche relative ai concetti trattati; saper effettuare l'analisi a priori di un'attivita' relativa ai concetti trattati)

3) lo sviluppo di capacità di realizzare attività pratiche e riflessioni didattiche critiche e di attuare adeguate strategie di valutazione (saper pianificare attivita' didattiche relative ai concetti trattati; saper analizzare criticamente una proposta didattica sui temi trattati; saper creare o selezionare e valutare criticamente una prova di valutazione sui temi trattati)

MODALITA' DIDATTICHE

Le lezioni si svolgono in modalita' laboratoriale, con compilazione e consegna di schede di lavoro a cui segue una discussione di bilancio. Gli studenti non frequentanti devono svolgere a domicilio le schede di lavoro guidato del corso.

In caso di lezioni a distanza, il corso si articolera' in attivita' da svolgere in modalita' asincrona (compilazione di schede di lavoro, da caricare su aualweb) e discussioni/spiegazioni in modalita' sincrona durante le ore di lezione (canale TEAMS). Per la buona riuscita del corso e' fondamentale che si partecipi alle videolezioni sincrone dopo aver svolto il lavoro assegnato.

Frequenza non inferiore al 65% del corso.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Strutture additive e strutture moltiplicative: proto-concettualizzazioni "concrete" delle operazioni (per la scuola dell'infanzia); aspetti concettuali delle operazioni aritmetiche e loro trattamento (tecniche di calcolo), collegati alla risoluzione dei problemi aritmetici (per la scuola primaria).

Elementi di calcolo delle probabilità (definizione classica, definizione frequentista); legge dei grandi numeri.

I contenuti elencati verranno trattati con riferimento alle vigenti Indicazioni Nazionali e ai problemi di insegnamento-apprendimento che li riguardano, con particolare attenzione per gli aspetti linguistici e di rappresentazione simbolica e iconica.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Le schede di lavoro sono rese disponibili su aulaweb.

I verbali delle lezioni, corretti dalla docente, sono caricati su aulaweb.

Come testo di riferimento si consiglia:

Sabena, Martignone, Ferri, Robotti, (2019). Insegnare e apprendere matematica nella scuola dell'infanzia e primaria. Modandori Università

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento presso il DISFOR o il DIMA. Contattare la docente morselli@dima.unige.it

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

Le lezioni si svolgono in modalita' laboratoriale, con compilazione e consegna di schede di lavoro a cui segue una discussione di bilancio. Gli studenti non frequentanti devono svolgere a domicilio le schede di lavoro guidato del corso.

In caso di lezioni a distanza, il corso si articolera' in attivita' da svolgere in modalita' asincrona (compilazione di schede di lavoro, da caricare su aualweb) e discussioni/spiegazioni in modalita' sincrona durante le ore di lezione (canale TEAMS). Per la buona riuscita del corso e' fondamentale che si partecipi alle videolezioni sincrone dopo aver svolto il lavoro assegnato.

Frequenza non inferiore al 65% del corso.

Orari delle lezioni

MATEMATICA 2 (MODULO II)

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Per gli studenti frequentanti: relazione individuale sul percorso di studio personale, sviluppata a partire dalla revisione critica delle schede di lavoro individuali compilate durante il periodo delle lezioni; prova scritta (domande a risposta aperta sui temi trattati nelle schede di lavoro svolte in aula). Le domande riguardano gli aspetti matematici (es: definizione classica di probabilita') e didattici (es: analisi a priori di una prova INVALSI; analisi critica di un estratto da libro di testo), compresi di gli aspetti di progettazione e valutazione (es: delineare un'attivita' per introdurre in classe un determinato concetto matematico).

Per gli studenti non frequentanti: esame scritto (domande a risposta aperta sui temi trattati nelle schede di lavoro svolte in aula) con domande aggiuntive rispetto al testo degli studenti frequentanti. Le domande riguardano gli aspetti matematici (es: definizione classica di probabilita') e didattici (es: analisi a priori di una prova INVALSI; analisi critica di un estratto da libro di testo), compresi di gli aspetti di progettazione e valutazione (es: delineare un'attivita' per introdurre in classe un determinato concetto matematico).

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Esame scritto con domande a risposta aperta.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
11/01/2022 10:00 GENOVA Scritto
25/01/2022 10:00 GENOVA Scritto
18/02/2022 10:00 GENOVA Scritto
17/05/2022 10:00 GENOVA Scritto
03/06/2022 10:00 GENOVA Scritto
17/06/2022 10:00 GENOVA Scritto
08/07/2022 10:00 GENOVA Scritto
16/09/2022 10:00 GENOVA Scritto

ALTRE INFORMAZIONI

Si consigliano gli studenti con certificazione di DSA (Disturbi Specifici dell'Apprendimento), di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare il/la docente all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi.

 

For international students, texts and articles in English are available on request. The exam can be taken in English in the prescribed manner