MODULO I - NOZIONI GENERALI. DIRITTI, ATTI E SOGGETTI

iten
Codice
64898
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
6 cfu al 1° anno di 7995 GIURISPRUDENZA (LMG/01) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (GIURISPRUDENZA)
periodo
1° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 3 frazioni:
  • A
  • B
  • C
  • moduli
    Questo insegnamento è un modulo di:
    materiale didattico

    PRESENTAZIONE

    Il corso si prefigge l'obiettivo di fornire allo studente la conoscenza delle istituzioni del diritto privato, con particolare riferimento al diritto delle persone, alle obbligazioni e al contratto in generale. Lo studio delle fonti normative può essere accompagnato dall'esame di significative decisioni della giurisprudenza.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Scopo principale di questo insegnamento è far acquisire agli studenti conoscenze di base, metodo di studio e strumenti interpretativi per poter autonomamente individuare, comprendere ed applicare le disposizioni normative che regolano lo svolgimento dei rapporti giuridici tra soggetti privati. Per conseguire gli obiettivi formativi propri dell’insegnamento il Mod. I va superato prima del Mod. II. Il voto del modulo I fa media con il voto del modulo II: il voto finale verrà riversato in carriera come voto unico, con attribuzione dei relativi crediti complessivi.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Più in dettaglio, l’insegnamento di Istituzioni di Diritto privato si propone di fornire agli studenti nozioni basilari, che consentano loro di comprendere e acquisire il lessico tecnico giuridico ed alcune categorie astratte (come ad esempio quella di persona giuridica), affrontando in particolare i seguenti argomenti:

    • Il diritto privato nel sistema giuridico e le sue fonti.
    • Le situazioni giuridiche; diritti soggettivi; i rapporti giuridici; la circolazione  e le vicende dei diritti.
    • I soggetti del diritto: persone fisiche e organizzazioni.
    • I diritti della personalità.
    • Le obbligazioni.
    • Il contratto in generale.
    • L'attuazione dei diritti. Il libro VI del codice civile. La pubblicità. La tutela giurisdizionale. Le prove.

    La frequenza alle lezioni, lo studio individuale e la partecipazione ad altre attività formative proposte durante lo svolgimento dell’insegnamento consentiranno allo studente di:

    • Comprendere e ricordare le disposizioni normative relative ai principali istituti del diritto civile ed alle regole applicabili nei rapporti tra privati.
    • Comprendere la struttura e il funzionamento del sistema del diritto privato ed essere consapevole del significato e della rilevanza della tutela giusprivatistica.
    • Identificare, interpretare e applicare le norme idonee a risolvere ipotesi concrete di conflitti tra privati.
    • Leggere, comprendere ed esaminare criticamente testi normativi e articoli scientifici su questioni di diritto civile, testi di sentenze pronunciate da Corti di merito, di legittimità o dalla Corte costituzionale relative a questioni giusprivatistiche.
    • Esprimersi in linguaggio tecnico giuridico appropriato.

    MODALITA' DIDATTICHE

    L’insegnamento è erogato con lezioni frontali, per un totale di 36 ore (pari a 6 CFU), nel corso delle quali verranno presentate e analizzate le principali nozioni teoriche delle Istituzioni di Diritto privato, ma in cui verranno anche proposti e discussi alcuni esempi e casi pratici tratti dalla più recente giurisprudenza. Occasionalmente potranno essere invitati a svolgere una lezione su temi di particolare interesse e attualità studiosi o professionisti per consentire agli studenti di acquisire maggiore consapevolezza della dimensione interpretativa  e applicativa della materia.

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Il modulo I dell'insegnamento di Diritto privato ha per oggetto le seguenti aree tematiche:

    • ll diritto.- Le fonti del diritto privato e la sua uniformazione sovranazionale.
    • I diritti.- Le situazioni giuridiche; i diritti soggettivi, l'interesse legittimo, gli interessi diffusi; i beni e il patrimonio; le vicende dei diritti e la circolazione giuridica.
    • I soggetti.- Persone fisiche; diritti della personalità; organizzazioni.
    • Le obbligazioni.- La responsabilità da inadempimento; particolari specie di obbligazioni; la responsabilità patrimoniale del debitore e la tutela del credito.
    • Il contratto.- I requisiti essenziali; la formazione del contratto; la responsabilità precontrattuale; gli effetti del contratto; la determinazione del regolamento contrattuale; la rappresentanza; la simulazione; le invalidità; la rescissione; le risoluzioni.
    • L'attuazione dei diritti.- Il libro VI del codice civile. La pubblicità. La tutela giurisdizionale. Le prove.

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    ​Libro di testo per gli studenti frequentanti (ovvero presenti ad almeno i 2/3 delle rilevazioni di frequenza) è: V. ROPPO, Diritto Privato, Giappichelli, Torino, 2020, editio major, nelle parti corrispondenti ai temi oggetto del modulo I (parte I, tutta; parte II, tutta; parte III, tutta; parte V, tutta; parte VI, tutta).

    Libro di testo per gli studenti non frequentanti: oltre a V. ROPPO, Diritto Privato, Giappichelli, Torino, 2020 (parte I, tutta; parte II, tutta, parte III, tutta, parte V, tutta, parte VI, tutta), due casi a scelta dello studente indicati nel volume A.M. Benedetti (a cura di), Il diritto privato delle Sezioni Unite, La Tribuna, Piacenza, 2015.

    Per tutti: Codice civile, edizione più recente.

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Ricevimento: Prof. Carlo Rossello Considerato l'attuale regime Covid, il Professor Carlo Rossello è a disposizione per qualsiasi richiesta degli studenti mediante l'invio di un’e-mail al seguente indirizzo: carlo.rossello@unige.it

    Commissione d'esame

    CARMELO CARLO ROSSELLO (Presidente)

    MAURO GRONDONA

    FRANCESCA BARTOLINI (Supplente)

    ELISABETTA CORRADI (Supplente)

    ROSARIO D'ARRIGO (Supplente)

    MARCO FARINA (Supplente)

    MAURIZIO VITTORIO FLICK (Supplente)

    GIACOMO MUNARI (Supplente)

    ANNA MARIA OCCASIONE (Supplente)

    LUCA OLIVERI (Supplente)

    EDOARDO PESCE (Supplente)

    GIOVANNA SAVORANI (Supplente)

    MATTEO TURCI (Supplente)

    LEZIONI

    MODALITA' DIDATTICHE

    L’insegnamento è erogato con lezioni frontali, per un totale di 36 ore (pari a 6 CFU), nel corso delle quali verranno presentate e analizzate le principali nozioni teoriche delle Istituzioni di Diritto privato, ma in cui verranno anche proposti e discussi alcuni esempi e casi pratici tratti dalla più recente giurisprudenza. Occasionalmente potranno essere invitati a svolgere una lezione su temi di particolare interesse e attualità studiosi o professionisti per consentire agli studenti di acquisire maggiore consapevolezza della dimensione interpretativa  e applicativa della materia.

    INIZIO LEZIONI

    I° semestre, dal 14 settembre al 4 dicembre 2021.
     

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L'esame è costituito da un colloquio orale che prevede 3/4 domande che possono spaziare su tutto il programma del modulo, e avrà lo scopo di valutare non soltanto se lo studente ha raggiunto un livello adeguato di conoscenze, ma anche se ha acquisito la capacità di analizzare criticamente istituti che presentano profili problematici.

    Pertanto, oltre alla conoscenza dei singoli istituti, viene apprezzata la capacità dello studente di collegare le nozioni e di ragionare su fattispecie e norme applicabili.

    Su richiesta dello studente, da effettuare in sede di appello, l'esame può essere sostenuto in forma scritta.

    Saranno disponibili 3 appelli di esame per la sessione invernale (metà gennaio/febbraio) e 4 appelli per la sessione estiva (da fine maggio a settembre). Non verranno concessi appelli al di fuori dei periodi indicati nel regolamento del corso di studio.

    I dettagli sulle modalità di preparazione per l'esame e sul grado diapprondimento di ogni argomento verranno forniti nel corso delle lezioni. 

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    L’esame, sia orale, sia scritto, è finalizzato a verificare che lo studente sia in grado di orientarsi nell’ordinamento giuridico privatistico, ne conosca categorie ed istituti e il relativo funzionamento, ed abbia acquisito la capacità di individuare e applicare norme specifiche a casi concreti. Attraverso quesiti di carattere teorico generale o di tipo più specifico si verifica se lo studente è in grado di:

    • individuare e definire i concetti giuridici utilizzando un linguaggio tecnico appropriato.
    • Comprendere e interpretare gli istituti e le norme ad essi relative, nonchè le logiche che ne stanno a fondamento.
    • Individuare e applicare disposizioni normative appropriate per risolvere conflitti tra privati.

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note
    10/12/2021 09:00 GENOVA Orale
    14/01/2022 09:00 GENOVA Orale
    04/02/2022 09:00 GENOVA Orale
    13/05/2022 09:00 GENOVA Orale
    17/06/2022 09:00 GENOVA Orale
    01/07/2022 09:00 GENOVA Orale
    15/07/2022 09:00 GENOVA Orale
    02/09/2022 09:00 GENOVA Orale

    ALTRE INFORMAZIONI

    COMMISSIONE D'ESAME

    Carlo Rossello (Presidente)

    Mauro Grondona (Presidente)

    Giorgio Afferni (Presidente)

    Luca Overi

    Giacomo Munari

    Rosario D'Arrigo

    Filippo Polvicino

    Giovanna Savorani