DIRITTO CIVILE II

DIRITTO CIVILE II

_
iten
Codice
65006
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
9 cfu al 5° anno di 7996 GIURISPRUDENZA (LMG/01) IMPERIA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/01
LINGUA
Italiano
SEDE
IMPERIA (GIURISPRUDENZA)
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

La materia sarà trattata per grandi temi cardinali, presupponendosi la conoscenza ed il consolidamento delle nozioni istituzionali di contesto: Nozioni generali (caratteri distintivi rispetto ad altre situazioni soggettive; responsabilità patrimoniale; prestazione; correttezza; complessità oggettiva e soggettiva); le fonti delle obbligazioni tra disciplina generale e disciplina delle singole fonti; l’adempimento e le altre cause di estinzione; le modificazioni soggettive del rapporto obbligatorio. Atipicità e clausola generale; ingiustizia del danno; colpa e altri criteri di imputazione; fattispecie di responsabilità nella legislazione speciale. Causalità; danno patrimoniale e non patrimoniale; criteri di liquidazione del danno; altri rimedi riparatori e sanzionatori; ripetizione di indebito; arricchimento senza causa.

Modalità didattiche

lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso tratterà delle obbligazioni in generale e specialmente dell’illecito civile, con particolare attenzione agli orientamenti della giurisprudenza. Di seguito si segnalano alcuni degli argomenti che saranno esaminati nel corso delle lezioni: Le fonti delle obbligazioni.  La responsabilità patrimoniale e la tutela del creditore.  L’indebito. Le modificazioni soggettive del rapporto obbligatorio (nozioni istituzionali).  La clausola dell’ingiustizia del danno.  Il danno non patrimoniale.  Il danno alla persona: il danno  biologico e il danno esistenziale.  La lesione del diritto all'onore e la responsabilità del giornalista. L’imputabilità e le cause di giustificazione. Il nesso di causalità e il danno risarcibile.  Il danno da perdita di <<chance>>. Rimedi riparatori e restitutori.  La colpa professionale, in particolare la colpa medica. Ipotesi di responsabilità  <<senza colpa>>:  la responsabilità  per l’esercizio di attività pericolose;  per il danno da cosa in custodia;  per il danno da prodotto difettoso.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Libri di testo e materiali di lettura per gli studenti frequentanti 
Per la preparazione all’esame si consiglia: A. Di Majo, Voce Obbligazione, in Enc. Giur. Treccani G. Visintini, Trattato breve della responsabilità civile, Cedam, Padova, 2005, limitatamente ai capitoli: VII°, IX°, X°, XI° (secondo le indicazioni che il docente fornirà durante il corso).
Libri di testo e materiali di lettura per gli studenti non frequentanti 
Per gli studenti non frequentanti si consiglia:  U. Breccia, Le obbligazioni, Giuffrè, Milano, 1991, limitatamente al capitolo 1, sezz. 1, 2, 4, 6, 7.  - G. Visintini, Trattato breve della responsabilità civile, Cedam, Padova, 2005,  da pag. 421 a pag. 586; da pag. 587 a pag 725; da pag. 781 a pag. 875 (capitoli VII°, VIII°, IX°, XI°). - C. Salvi, voce Risarcimento del danno, in Enc. Dir., 1989. U. Breccia, voce Indebito (ripetizione dell’), in Enc. Giur., 1989. - S. Di Paola – R. Pardolesi, voce Arricchimento, in Enc. Giur., 1988.

DOCENTI E COMMISSIONI

LEZIONI

Modalità didattiche

lezioni frontali

INIZIO LEZIONI

I semestre dal 14 settembre al 4 dicembre 2020
II semestre dal 15 febbraio al 7 maggio 2021

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

L’esame consiste in una discussione orale che avrà per oggetto almeno quattro profili della materia, con due domande di carattere generale e due sui temi più specifici. In particolare, al fine di verificare l’effettivo apprendimento, per gli
studenti frequentanti, l’esame avrà a oggetto le nozioni ed i casi trattati nel corso delle lezioni, con le modalità che il docente indicherà all’inizio del corso. E’ prevista la pre-iscrizione telematica agli esami. Quanto ai limiti di ripetibilità dell’esame sostenuto e non superato, valgono le regole del vigente ordinamento accademico.