AUTONOMIA PRIVATA E SPAZIO DI LIBERTÀ, SICUREZZA E GIUSTIZIA

iten
Codice
55645
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
3 cfu al 3° anno di 7996 GIURISPRUDENZA (LMG/01) IMPERIA

3 cfu al 3° anno di 10842 SERVIZI LEGALI ALL'IMPRESA E ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (L-14) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/13
LINGUA
Italiano
SEDE
IMPERIA (GIURISPRUDENZA)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

mod. 2 Il diritto internazionale privato in materia di responsabilità civile e contratti Le norme comunitarie di diritto internazionale privato in materia di responsabilità civile e contratti alla luce dei regolamenti CE n. 864/2007 («Roma II») e n. 593/2008 («Roma I») relativi, rispettivamente, alla legge applicabile alle obbligazioni extracontrattuali ed alla legge applicabile alle obbligazioni extracontrattuali.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso si propone di affrontare le tematiche relative alla creazione di uno spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia, al fine di esaminare nel dettaglio alcuni aspetti del diritto internazionale privato e processuale di derivazione eurounitaria. In particolare, verrà esaminato il ruolo dell’autonomia privata nel contesto degli strumenti eurounitari di diritto internazionale privato e processuale, nonché la disciplina eurounitaria in specifiche materie.

Lo studio individuale, la frequenza e la partecipazione alle attività formative proposte consentiranno allo studente di:

- Ricostruire le tappe fondamentali dell’evoluzione normativa che ha condotto all’attuale assetto della disciplina eurounitaria di diritto internazionale privato e processuale, nell'ambito dello spazio di libertà, sicurezza e giustizia;

- Conoscere e riportare nei loro contenuti i principi ispiratori e gli obiettivi dei principali strumenti normativi sui quali si fonda il processo di costituzione dello spazio giudiziario europeo; 

- Conoscere e ricordare i principali strumenti normativi che, nello spazio giudiziario europeo, disciplinano la giurisdizione, la circolazione delle sentenze e la legge applicabile in specifiche materie;

- Analizzare questioni giuridiche specifiche inerenti alla determinazione della giurisdizione, della legge applicabile e al riconoscimento delle sentenze individuando le norme – di diritto internazionale uniforme, di diritto UE o di diritto interno – rilevanti per la loro soluzione;

- Applicare le norme rilevanti, distinguendo le fattispecie e creando collegamenti con le categorie studiate, per la soluzione di problemi giuridici concreti e specifici;

- Effettuare ricerche riguardanti le fonti del diritto internazionale privato e processuale nonché la giurisprudenza della Corte di giustizia dell’Unione europea, della Corte europea dei diritti dell’uomo e dei giudici nazionali;

- Esprimersi con linguaggio tecnico adeguato, sia in forma orale sia in forma scritta, sulle questioni giuridiche oggetto del corso. 

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni frontali, integrate dall'analisi di materiale normativo e giurisprudenziale messo a disposizione su AulaWeb. Alle lezioni frontali potranno aggiungersi seminari monografici tenuti da docenti esterni assieme alla docente titolare dell'insegnamento, nonché attività di approfondimento da predisporsi ad opera degli studenti frequentanti.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Nella seconda parte, il corso tratta: i) L'intervento del legislatore dell'Unione europea a partire dal Trattato di Amsterdam del 1997: la creazione di uno spazio di libertà, sicurezza e giustizia; (ii) Gli strumenti del diritto dell'Unione europea ed il loro coordinamento con la disciplina di fonte interna; (iii) L’autonomia privata nel contesto degli strumenti eurounitari di diritto internazionale privato e processuale; (iv) La disciplina eurounitaria di diritto internazionale privato in specifiche materie.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Per gli studenti frequentanti

Gli studenti frequentanti possono preparare l'esame sugli appunti presi a lezione e sul materiale messo a dispozione su AulaWeb. In ogni caso, quale testo di riferimento si segnala: 

F. Mosconi, C. Campiglio, Diritto internazionale privato e processuale, Vol. II, Statuto personale e diritti reali, Torino, Giappichelli, 2019 (limitatamente alle parti che saranno indicate a lezione).

Per gli studenti non frequentanti

F. Mosconi, C. Campiglio, Diritto internazionale privato e processuale, Vol. II, Statuto personale e diritti reali, Torino, Giappichelli, 2019 da p. 255 a p. 355.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento studenti potrà svolgersi in presenza o sulla piattaforma Teams, prima o dopo la lezione o su appuntamento.     

Commissione d'esame

FRANCESCA MAOLI (Presidente)

ILARIA QUEIROLO

LAURA CARPANETO (Supplente)

MARIA ELENA DE MAESTRI (Supplente)

STEFANO DOMINELLI (Supplente)

FRANCESCO PESCE (Supplente)

PIETRO SANNA (Supplente)

MATTEO SOMMELLA (Supplente)

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

Lezioni frontali, integrate dall'analisi di materiale normativo e giurisprudenziale messo a disposizione su AulaWeb. Alle lezioni frontali potranno aggiungersi seminari monografici tenuti da docenti esterni assieme alla docente titolare dell'insegnamento, nonché attività di approfondimento da predisporsi ad opera degli studenti frequentanti.

INIZIO LEZIONI

Si prega di consultare il calendario didattico. 

ESAMI

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
17/12/2021 10:30 GENOVA Orale
14/01/2022 10:30 GENOVA Orale
04/02/2022 10:30 GENOVA Orale
13/05/2022 10:30 IMPERIA Orale
03/06/2022 10:30 IMPERIA Orale
24/06/2022 10:30 IMPERIA Orale
14/07/2022 10:30 IMPERIA Orale
05/09/2022 10:30 GENOVA Orale