ANTROPOLOGIA TEATRALE

ANTROPOLOGIA TEATRALE

_
iten
Codice
84350
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
6 cfu al 3° anno di 8457 LETTERE (L-10) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-ART/05
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LETTERE )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Lo studio storico del teatro, superato il pregiudizio ottocentesco (teatro=letteratura), si è reso autonomo nel secolo scorso focalizzandosi sugli aspetti performativi (“Storia del Teatro e dello Spettacolo”); oggi si delinea la necessità di un terzo approccio, che consideri la varietà dei comportamenti teatrali nel loro dispiegarsi, senza la presunzione di un racconto lineare, tanto improbabile quanto effimero è il suo oggetto, ma piuttosto sotteso alla comprensione del presente.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Pur senza costituirsi a disciplina, l’approccio antropologico allo studio del teatro è capace di parlare, insieme, di ciò che esso è stato e di ciò che ancora è per noi; inglobando e anzi utilizzando i nostri inevitabili pregiudizi nel racconto stesso delle sue irriducibili difformità, storiche e geografiche. Il corso si propone di ripercorrere, fra esempi antichi e contemporanei, occidentali e orientali, teatrali e mediatici, le principali questioni inerenti il teatro e la sua attualità: il corpo, l’improvvisazione, il rito, la voce, il mito, lo spazio, maschera e travestimento; perché, quando e come il teatro funziona.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

In particolare si perseguono le seguenti competenze: in prospettiva storica, apprezzare la difformità (l’irriducibilità?) dei fenomeni teatrali fra loro; in prospettiva culturale, considerare i tratti di transmedialità, multidisciplinarità e interculturalità delle forme teatrali; in prospettiva critica, comprendere le diversità creative e sociali del teatro attuale, fra teatro d’attore, di regia, di comunità.

PREREQUISITI

Elementare conoscenza della storia del teatro.

Modalità didattiche

Le lezioni si terranno auspicabilmente in presenza, con possibilità per gli studenti di seguire anche a distanza (in caso di lezioni a distanza tramite videoconferenza sulla piattaforma Teams, verrà qui fornito il codice di accesso).

PROGRAMMA/CONTENUTO

Breve “antistoria” del teatro per problemi: leggende delle origini (Icario, Tespi e Solone; ma anche Ishtar, Bharata, Amaterasu); théatron, prima scena del crimine (da Edipo re a CSI); dalla mìmesis alla kathàrsis (pietà e paura secondo Aristotele e i Neuroni Specchio); successione o simultaneità (dalla Sacra Rappresentazione a Ronconi); il ritorno delle maschere, poveri diavoli (Arlecchino e il coup de théâtre: “in questo”, il teatro); il teatro malgré lui (da San Genesio fingido verdadero, all’attore santo di J. Grotowski); il theatrum mundi di E. Barba (teatri d’Occidente e d’Oriente: nascita dell’”antropologia teatrale”); fra Living Theatre e reality show (corpo e politica); sulle rovine del teatro all’italiana di P. Brook (dal teatro “mortale” di nuovo a un teatro “sacro”).

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Testi obbligatori
Victor Turner, Dal rito al teatro, Bologna, il Mulino, 1986

Eugenio Barba, Nicola Savarese, I cinque continenti del teatro. Fatti e leggende della cultura materiale dell’attore, Bari, edizionidipagina, 2017

Testi consigliati
Antonin Artaud, Il teatro e il suo doppio

Jerzy Grotowski, Per un teatro povero, Roma, Bulzoni, 1970

Franco Perrelli, I maestri della ricerca teatrale. Il Living, Grotowski, Barba e Brook, Roma-Bari, Laterza, 2007

Richard Schechner, Introduzione ai Performing Studies, a cura di Dario Tomasello, Bologna, Cuepress, 2018

Gabriele Sofia, Le acrobazie dello spettatore, Roma, Bulzoni, 2013

Roberto Tessari, Teatro e antropologia. Tra rito e spettacolo, Roma, Carocci, 2004

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Dopo ogni lezione o su appuntamento.

LEZIONI

Modalità didattiche

Le lezioni si terranno auspicabilmente in presenza, con possibilità per gli studenti di seguire anche a distanza (in caso di lezioni a distanza tramite videoconferenza sulla piattaforma Teams, verrà qui fornito il codice di accesso).

INIZIO LEZIONI

La data di inizio delle lezioni verrà comunicata appena possibile.

ESAMI

Modalità d'esame

Orale.

Modalità di accertamento

La valutazione verterà in parti uguali (3/3) a) sull’apprendimento dei contenuti informativi dei testi prescritti, b) sulla capacità di elaborazione critica dei loro contenuti, e c) sull’iniziativa di approfondimento personale.

ALTRE INFORMAZIONI

Si raccomanda di contattare il docente per avere indicazioni bibliografiche o materiali relativi alle lezioni; per risolvere eventuali problemi di reperibilità dei testi; per concordare motivate variazioni al programma.