EDUCAZIONE PROFESSIONALE: RUOLO DELL'EDUCATORE IN UN PROGETTO RIABILITATIVO (BAMBINO, ADULTO E ANZIANO)

EDUCAZIONE PROFESSIONALE: RUOLO DELL'EDUCATORE IN UN PROGETTO RIABILITATIVO (BAMBINO, ADULTO E ANZIANO)

_
iten
Ultimo aggiornamento 27/05/2021 11:09
Codice
66637
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
3 cfu al 2° anno di 9280 EDUCAZIONE PROFESSIONALE (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/48
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (EDUCAZIONE PROFESSIONALE)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

  • OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) 

L’insegnamento si pone l’obiettivo di:

- fornire allo studente le conoscenze fondamentali per consentire la miglior comprensione degli elementi che sono alla base dell’intervento educativo in un progetto riabilitativo.

-fornire agli studenti le nozioni base in materia di progettualità educativa con finalità riabilitative

- fornire agli studenti una generale comprensione dei bisogni fondamentali delle persone con fragilità

- introdurre le tematiche relative alla presa in carico del paziente da un punto di vista educativo

- far acquisire agli studenti la capacità di sviluppare uno stile di intervento educativo bilanciato tra promozione di un processo di autorealizzazione  e intenzionalità educativa

- sviluppare negli studenti capacità relazionali da utilizzare nelle attività di riabilitazione

 

  • RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI: (Campo obbligatorio)

Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di

  • Riconoscere le proprie risorse personali come risorse professionali
  • Applicare conoscenze e abilità nella gestione della relazione educativa
  • Valutare criticamente la personale identità professionale
  • Distinguere competenze proprie della professione educativa rispetto alle aree di competenza dei componenti dell’équipe
  • Progettare un intervento educativo all’interno del progetto di vita della persona

Modalità didattiche

lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il significato del progettare

Linee Guida in Riabilitazione

 Il progetto riabilitativo

La progettazione educativa

La Comunicazione con paziente/famiglia/organizzazione

TESTI/BIBLIOGRAFIA

-Linee Guida del Ministero della Sanità per le Attività di Riabilitazione  Riabilitazione ( 1998)

-Piano di Indirizzo per la Riabilitazione (2011)

 - Crisafulli, Molteni, Paoletti, Scarpa, Sambugaro, Giuliodoro, Il core competence dell’educatore professionale, Unicopli, Milano 2010

-ICF versione breve Classificazione Internazionale del Funzionamento della Disabilità e della Salute. Erickson

F. Crisafulli (a cura di): La valutazione nel lavoro dell’educatore professionale. Santarcangelo di Romagna, Maggioli, 2018

Barnao C., Fortin D., Accoglienza e autorità nella relazione educativa, Erickson, Trento 2009 (cap1-.9-11-14)

Letture consigliate:

Demetrio D., Educatori di professione, La Nuova Italia, Firenze 1990

 Maida S., Nuzzo A., Reati A., Il colloquio nella pratica educativa, Carocci, Roma, 2006 

Brandani W., Tomisich M. (2005), La progettazione educativa, Carocci
Faber, Roma.

Cottini, Fedeli, Zorzi (2016). Qualità di vita nella persona adulta. Percorsi, Servizi e strumenti psicoeducativi. Trento, Erikson;

Cramerotti Ianes Scapin

Profilo di funzionamento su base ICF-CY e Piano educativo individualizzato. 2019

Erickson

S.Maida, A. Nuzzo, A. Reati, “Il colloquio nella pratica educativa.” Carocci Faber, 2006

Più il materiale della Docente

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Martedì e Giovedì pomeriggio 15-18 marina.faraoni@asl3.liguria.it 3317322302

LEZIONI

Modalità didattiche

lezioni frontali

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame si sostiene a livello di corso integrato. La valutazione dell’apprendimento per lo specifico insegnamento avviene tramite esame orale

Modalità di accertamento

Lo studente dovrà dimostrare l’apprendimento di conoscenze e lo sviluppo di abilità e competenze per la costruzione, implementazione e verifica di un progetto educativo con finalità riabilitative. Tale scopo è raggiunto attraverso i collegamenti che lo studente/la studentessa deve dimostrare di saper fare tra gli aspetti teorici, le prove fatte in aula e lesperienza maturata durante il tirocinio