DIRITTO E RELIGIONI

DIRITTO E RELIGIONI

_
iten
Codice
96290
ANNO ACCADEMICO
2021/2022
CFU
9 cfu al 2° anno di 11161 SCIENZE DELL'AMMINISTRAZIONE E DELLA POLITICA (L-16) GENOVA

6 CFU al 3° anno di 8768 SCIENZE INTERNAZIONALI E DIPLOMATICHE (L-36) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/11
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELL'AMMINISTRAZIONE E DELLA POLITICA )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso mira da un lato, a fornire la conoscenza degli strumenti per l'analisi dei nuovi confini dell'identità religiosa e del fenomeno religioso negli ordinamenti contemporanei; dall’altro, ad analizzare i rapporti tra fenomeno religioso e Amministrazione Pubblica, specialmente in tema di terzo settore, evidenziandone i risvolti sociali, economici e giuridici.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento si propone di fornire la conoscenza in chiave comparata  del fenomeno religioso in relazione alle dinamiche giuridiche della  contemporaneità.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine del corso lo studente sarà in grado di conoscere, descrivere, comprendere, analizzare:

- Momenti e problemi del fenomeno religioso

- Diritti secolari e diritti religiosi alla prova dei fondamentalismi

- Il rapporto tra minoranze e maggioranza religiosa

- Il rapporto tra Amministrazione Pubblica e fenomeno religioso

PREREQUISITI

Non occorrono particolari prerequisiti

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di lezioni frontali in presenza, per un totale di 54 ore (pari a 9 cfu). Durante il corso saranno svolti seminari creditizzati di approfondimento, esercitazioni orali o scritte facoltative con distribuzione del relativo materiale tramite inserimento su Aulaweb, che potrà sostituire o integrare parti del programma, da concordare con la docente. Durante il corso per gli studenti frequentanti ci sarà la possibilità di realizzare appositi lavori, di gruppo o individuali, sotto la guida della docente. La parte di programma coperta da tali lavori, del cui valore si terrà conto ai fini della valitazione finale, non verrà richiesta all'esame orale conclusivo che si terrà in uno degli appelli ordinari messi a calendario.

La frequenza alle lezioni verrà rilevata secondo le modalità che saranno esplicitate dalla docente durante le prime lezioni.

Se la situazione epidemiologica lo richiedesse, in conformità alle regole di accesso ai locali universitari adottate per contrastare la diffusione pandemica da COVID-19, l'insegnamento ed i relativi esami potrebbero svolgersi i in modalità a distanza, sulla piattaforma online Teams Office, secondo le specifiche che saranno pubblicate tempestivamente nel canale Aulaweb dell'insegnamento.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte 1.

Momenti e problemi del fenomeno religioso

Diritti secolari e diritti religiosi alla prova dei fondamentalismi

Il rapporto tra minoranze e maggioranza religiosa

Parte 2.

Il rapporto tra Amministrazione Pubblica e fenomeno religioso

I beni culturali di interesse religioso

Il terzo settore

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Studenti frequentanti: Verrà inserito il materiale da studiare in Aulaweb. Sarà possibile integrarlo con i seguenti testi:

P. Consorti, Diritto e religione, Bari 2019 (limitatamente ai capitoli 2, 3, 4, 6); Le minoranze religiose tra passato e futuro, a cura di D. Ferrari, Torino, 2016; P. Consorti, L. Gori, E. Rossi, Diritto del Terzo settore, Bologna, 2018 (limitatamente ai capitoli 2, 3, 4, 6 e 9).

 

Studenti non frequentanti: P. Consorti, Diritto e religione, Bari 2019 (limitatamente ai capitoli 2, 3, 4, 6); E. Vitali - G. Chizzoniti, Manuale breve di diritto ecclesiastico, Milano, 2016; Le minoranze religiose tra passato e futuro, a cura di D. Ferrari, Torino, 2016; C. Cardia, Risorgimento e religione, Torino, 2011; P. Consorti, L. Gori, E. Rossi, Diritto del Terzo settore, Bologna, 2018 (limitatamente ai capitoli 1, 2, 3, 4, 6, 9 e Conclusioni)

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: La professoressa riceve presso il Dipartimento di Giurisprudenza in Via Balbi 30/6, sezione di Storia del Diritto, 2 piano o presso l'Albergo dei Poveri, Torre Central, 5 piano, previo accordo con la docente tramite mail al seguente indirizzo di posta elettronica: daniela.tarantino@unige.it. Se la situazione sanitaria non dovesse consentire di svolgere il ricevimento in presenza, questo si terrà sulla piattaforma Teams nel canale  "Ricevimenti Tarantino" codice 37c83m3, tutti i martedì dalle 14 alle 15 su appuntamento scrivendo a daniela.tarantino@unige.it o inviando un messaggio allal docente direttamente dalla piattaforma. 

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di lezioni frontali in presenza, per un totale di 54 ore (pari a 9 cfu). Durante il corso saranno svolti seminari creditizzati di approfondimento, esercitazioni orali o scritte facoltative con distribuzione del relativo materiale tramite inserimento su Aulaweb, che potrà sostituire o integrare parti del programma, da concordare con la docente. Durante il corso per gli studenti frequentanti ci sarà la possibilità di realizzare appositi lavori, di gruppo o individuali, sotto la guida della docente. La parte di programma coperta da tali lavori, del cui valore si terrà conto ai fini della valitazione finale, non verrà richiesta all'esame orale conclusivo che si terrà in uno degli appelli ordinari messi a calendario.

La frequenza alle lezioni verrà rilevata secondo le modalità che saranno esplicitate dalla docente durante le prime lezioni.

Se la situazione epidemiologica lo richiedesse, in conformità alle regole di accesso ai locali universitari adottate per contrastare la diffusione pandemica da COVID-19, l'insegnamento ed i relativi esami potrebbero svolgersi i in modalità a distanza, sulla piattaforma online Teams Office, secondo le specifiche che saranno pubblicate tempestivamente nel canale Aulaweb dell'insegnamento.

INIZIO LEZIONI

Secondo semestre (febbraio-maggio)

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame viene svolto in forma orale e consta di 3/4 domande sul programma. Durante il corso per gli studenti frequentanti ci sarà la possibilità di realizzare appositi lavori, di gruppo o individuali, sotto la guida della docente. La parte di programma coperta da tali lavori, del cui valore si terrà conto ai fini della valutazione finale, non verrà richiesta all'esame orale conclusivo, che si terrà in uno degli appelli ordinari messi a calendario.

Modalità di accertamento

Le esercitazioni orali o scritte svolte durate il corso e l'esame finale mirano a verificare l'acquisizione da parte dello studente delle conoscenze e delle competenze relative all'analisi dei nuovi confini dell'identità religiosa e del fenomeno religioso negli ordinamenti contemporanei e all'analisi dei rapporti tra fenomeno religioso e Amministrazione Pubblica, specialmente in tema di terzo settore, sottolineandone i risvolti sociali, economici e giuridici.

ALTRE INFORMAZIONI

Orario e aule lezioni su:

http://www.aulescienzesociali.unige.it/orari/scpol_cds.php

La docente riceve presso il Dipartimento di Giurisprudenza in Via Balbi 30, sez. di Storia del Diritto, II piano o presso l'Albergo dei Poveri, Torre Centrale, V piano, su appuntamento da concordare via mail a daniela.tarantino@unige.it

In base alla normativa inerente la situazione epidemiologica, il ricevimento potrebbe avvenire sull'apposito canale teams Ricevimenti Tarantino, codice 37c83m3, previo appuntamento con la docente via mail o via teams

Se la situazione epidemiologica lo richiedesse, in conformità alle regole di accesso ai locali universitari adottate per contrastare la diffusione pandemica da COVID-19, l'insegnamento ed i relativi esami potrebbero svolgersi i in modalità a distanza, sulla piattaforma online Teams Office, secondo le specifiche che saranno pubblicate tempestivamente nel canale Aulaweb dell'insegnamento.