METODOLOGIA E TEORIA DELLA STORIA

METODOLOGIA E TEORIA DELLA STORIA

_
iten
Codice
104176
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
8 cfu al 1° anno di 9322 SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA (LM-85 bis) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-STO/02
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA )
periodo
2° Semestre

PRESENTAZIONE

L’insegnamento intende presentare una panoramica dei concetti fondamentali riguardanti la disciplina storica e fornire agli studenti gli strumenti di base per conoscere metodi e fonti del lavoro storico, con una particolare attenzione ai secoli dell'età moderna.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Le lezioni intendono offrire agli studenti gli strumenti metodologici e teorici per acquisire e sviluppare competenze su come si ricostruiscono e su come si narrano gli eventi del passato nonché una conoscenza di base sugli orientamenti e sulle trasformazioni del dibattito scientifico riguardo a tali questioni nel corso del tempo. In questo ambito, si propongono specificamente di fornire stimoli per promuovere riflessioni, informate a una consapevolezza critica, sul significato della storia, sulla sua legittimità e sul suo anelito all'obiettività. In particolare, le lezioni mirano a mettere gli studenti nelle condizioni di padroneggiare l'uso delle fonti, i metodi di indagine, le categorie analitiche e le prospettive interpretative della storia.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’insegnamento ha due obiettivi principali. Da un lato, si propone di offrire agli studenti alcune indicazioni di base riguardanti gli strumenti metodologici e teorici più rilevanti per la conoscenza della storia, con particolare riguardo all’acquisizione di competenze sulle categorie analitiche nonché su una serie di fonti che caratterizzano la disciplina, sulla loro reperibilità, sul loro uso e sulla loro interpretazione. Avranno anche acquisito competenze sulla reperibilità, uso e interpretazione delle fonti e saranno in grado di discutere i paradigmi interpretativi più significativi, con una particolare attenzione ai secoli dell'età moderna. Saranno infine messi nella condizione di saper attingere a una vasta gamma di informazioni fattuali per identificare i momenti di svolta e le possibili periodizzazioni conseguenti, volti a una migliore comprensione dei maggiori sviluppi storici.

PREREQUISITI

Una conoscenza di base degli avvenimenti e delle questioni della storia del mondo dall'antichità fino ai giorni nostri.

Modalità didattiche

Lezioni frontali, per un totale di 54 ore, con supporti audio-video. Nel caso in cui, per ragioni sanitarie, non sia possibile svolgere le lezioni in presenza, saranno svolte in modalità streaming tramite canale Microsoft Teams.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma vuole porre l'attenzione sui metodi e sugli strumenti delle discipline storiche, con particolare riferimento alla costruzione delle narrazioni storiografiche, alle periodizzazioni e allo studio critico delle fonti. Una particolare attenzione sarà rivolta alla costruzione della storia globale.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

J. LE GOFF, Storia, Torino, Einaudi, 2013 (solo versione e-pub)

A. MUSI, La storicità del vivente. Lineamenti di storia e metodologia della ricerca storica, Palermo, Mediterranea, 2012 (solo versione e-pub gratuita)

S. GRUZINSKI, Abbiamo ancora bisogno della storia? Il senso del passato nel mondo globalizzato, Milano, Raffaello Cortina Editore, 2016.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Lunedì dalle 14.30 alle 17. Lo studio del docente si trova in Via Balbi 6 al III piano.

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali, per un totale di 54 ore, con supporti audio-video. Nel caso in cui, per ragioni sanitarie, non sia possibile svolgere le lezioni in presenza, saranno svolte in modalità streaming tramite canale Microsoft Teams.

INIZIO LEZIONI

II semestre

22 febbraio 2021

ESAMI

Modalità d'esame

Colloquio orale rigorosamente individuale, priva di alcun sussidio (salvo che per gli studenti che hanno diritto a strumenti compensativi come, per esempio, le mappe concettuali sulla base di apposita certificazione).

Modalità di accertamento

Colloquio orale rigorosamente individuale, priva di alcun sussidio (salvo che per gli studenti che hanno diritto a strumenti compensativi come, per esempio, le mappe concettuali sulla base di apposita certificazione).

ALTRE INFORMAZIONI

Saranno considerati studenti frequentanti coloro che parteciperanno ad almeno il 65% delle lezioni frontali. La frequenza sarà verificata all’inizio di ogni lezione.