SOCIOLOGIA DELL'INFANZIA

SOCIOLOGIA DELL'INFANZIA

_
iten
Codice
98297
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
6 cfu al 3° anno di 10841 SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE (L-19) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SPS/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE )
periodo
1° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso si colloca nell’approccio della New Childhood Sociology.  Il presupposto è che bambini, all’interno dei diversi sistemi istituzionali a cui partecipano, interpretano la cultura da loro prodotta in rapporto con la produzione culturale degli adulti. L’obiettivo atteso è sviluppare competenze metodologiche adeguate per promuovere l’agentività dei bambini e delle bambine nei contesti educativi.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si colloca nell’approccio della New Childhood Sociology e intende fornire strumenti conoscitivi propri di questo campo di studi, con una particolare attenzione per la prospettiva di genere. Attraverso i concetti chiave di Generazione- Agentività, Controllo e Cultura/e dei bambini e delle bambine si tratterà della Riproduzione interpretativa come processo nel quale i bambini, all’interno dei diversi sistemi istituzionali a cui partecipano, interpretano la cultura da loro prodotta e la pongono in rapporto con quella prodotta dal sistema culturale degli adulti. L’obiettivo atteso è saper utilizzare strumenti di indagine sociale adeguati per interventi in grado di promuovere l’agentività dei bambini e delle bambine nei contesti educativi.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso si colloca nell’approccio della New Childhood Sociology e intende fornire strumenti conoscitivi propri di questo campo di studi, con una particolare attenzione per la prospettiva di genere.

Attraverso i concetti chiave di Generazione- Agentività, Controllo e Cultura/e dei bambini e delle bambine si tratterà della Riproduzione interpretativa come processo nel quale i bambini, all’interno dei diversi sistemi istituzionali a cui partecipano, interpretano la cultura da loro prodotta e la pongono in rapporto con quella prodotta dal sistema culturale degli adulti.

L’obiettivo atteso è saper utilizzare strumenti di indagine sociale adeguati per interventi in grado di promuovere l’agentività dei bambini e delle bambine nei contesti educativi.

 

Modalità didattiche

L’attività didattica è strutturata sul presupposto della co-costruzione della conoscenza e sul metodo induttivo e presuppone da parte di chi partecipa al corso un ruolo attivo di rielaborazione e di riorganizzazione del sapere.

L’obiettivo formativo di questa prospettiva didattica è lo sviluppo di competenze critiche e l’utilizzo autonomo delle categorie analitiche della sociologia dell'infanzia.

La modalità di svolgimento del programma sarà presente sulla prima pagina di aulaweb e, durante il corso, sarà costantemente aggiornato. Sempre su aulaweb saranno reperibili le slide e i materiali di approfondimento relativi alle lezioni svolte.

Permanendo le restrizioni per l'emegenza Covid-19, le lezioni si svolgeranno attraverso la piattaforma Teams. Sono in ogni caso previsti incontri in presenza durante il semestre.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Generazione-generationing –Alla base di un approccio strutturale all’infanzia come gruppo sociale, c’è il presupposto della sua variabilità tanto diacronica (nella storia) quanto sincronica (tra le culture e all’interno di una stessa società), il che significa anche la sua collocazione in termini di confronto e rapporto con gli altri gruppi sociali e generazionali.

Agentività, azione, attore, competenze, abilità – I bambini e le bambine sono soggetti attivi nella costruzione della struttura sociale di cui partecipano, in grado di prendere decisioni nei diversi contesti in cui si trovano ad agire, utilizzando competenze che variano rispetto alle culture e organizzazioni sociali a cui appartengono.

Controllo, sorveglianza, istituzionalizzazione, protezione, tutela - l’esercizio del potere sullo spazio, attraverso la costituzione di localizzazioni separate, si lega indissolubilmente con quello sul tempo, attraverso la definizione di orari che ne regolamentano gli usi.

Cultura/e dei bambini : socializzazione infantile come «riproduzione interpretativa» (Corsaro, 1997). La socializzazione è un processo riproduttivo, nel quale i bambini, all’interno dei diversi sistemi istituzionali a cui partecipano, interpretano la cultura da loro prodotta e la pongono in rapporto con quella prodotta dal sistema culturale degli adulti.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Satta C., Bambini e adulti: la nuova sociologia dell'infanzia, Carocci, 2012

Abbatecola E., Stagi L., Pink is the new black. Stereotipi di genere nella scuola dell'infanzia, Rosemberg e Sellier, 2017.

Altri articoli e dispense saranno reperibili su aulaweb.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Luisa Stagi riceve presso il DISFOR, corso Podestà 2, terzo piano, il giovedì dalle 10 alle 12.

Commissione d'esame

LUISA STAGI (Presidente)

SEBASTIANO BENASSO

LEZIONI

Modalità didattiche

L’attività didattica è strutturata sul presupposto della co-costruzione della conoscenza e sul metodo induttivo e presuppone da parte di chi partecipa al corso un ruolo attivo di rielaborazione e di riorganizzazione del sapere.

L’obiettivo formativo di questa prospettiva didattica è lo sviluppo di competenze critiche e l’utilizzo autonomo delle categorie analitiche della sociologia dell'infanzia.

La modalità di svolgimento del programma sarà presente sulla prima pagina di aulaweb e, durante il corso, sarà costantemente aggiornato. Sempre su aulaweb saranno reperibili le slide e i materiali di approfondimento relativi alle lezioni svolte.

Permanendo le restrizioni per l'emegenza Covid-19, le lezioni si svolgeranno attraverso la piattaforma Teams. Sono in ogni caso previsti incontri in presenza durante il semestre.

INIZIO LEZIONI

Primo semestre 

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

Modalità d'esame

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite prova finale secondo la modalità integrata prova scritta e prova orale, volte ad accertare il possesso dei fondamenti teorico-concettuali e del linguaggio della disciplina e la capacità del loro impiego.

Per accedere alla prova orale è necessario aver superato la prova scritta.

La prova scritta prevede votazione espressa in trentesimi;  si intende superata se la votazione conseguita è ≥18/30. La prova scritta consta di 8 domande, di cui 7 a risposta breve e 1 a risposta più estesa.

Per accedere alla prova orale è necessario aver superato la prova scritta. 

In caso non fosse possibile sovlegere gli esami in presenza, la modalità sarà unicamente orale attraverso la piattaforma Teams.

Modalità di accertamento

La prova scritta è strutturata per valutare le conoscenze:

- l'acquisizione delle nozioni di base: attraverso le 7 domande a risposta sintetica,

-  la capacità di collegare i concetti: attraverso la domanda a risposta estesa.

Attraverso la prova orale sarà valutata l'acquisizione delle competenze.

Nel caso non fosse possibile sovlegere gli esami in presenza, la modalità di esame sarà unicamente orale attraverso la piattoforma Teams.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
17/06/2021 09:00 GENOVA Orale
08/07/2021 09:00 GENOVA Orale
09/09/2021 09:00 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

Il calendario del corso sarà aggiornato sulla pagina di aulaweb.

Si sollecitano gli/le studenti con DSA a prendere contatto tempestivamente con la docente per concordare materiali e modalità di esame.

Gli/le studenti stranier* possono usufruire di materiale in lingua inglese.