MOLECOLE, UOMO ED ANIMALI

MOLECOLE, UOMO ED ANIMALI

_
iten
Codice
105332
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
2 cfu al 3° anno di 8762 SCIENZE BIOLOGICHE (L-13) GENOVA

2 CFU al 2° anno di 9916 SCIENZE AMBIENTALI E NATURALI (L-32) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/05
SEDE
GENOVA (SCIENZE BIOLOGICHE )
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Ad insegnamento superato  lo studente sarà capace di dimostrare:

a) una comprensione generale del processo della “crime scene investigation”; b) una conoscenza delle discipline di stampo biologico-naturalistico applicabili ai contesti forensi; c) una comprensione generale del ruolo degli insetti nella vita umana e degli altri animali (contaminazioni del cibo, trasmissione di malattie, ); d) una comprensione dettagliata del ruolo degli insetti nella decomposizione di un corpo e del loro impiego per la stima del post mortem interval; e) una conoscenza del ruolo del DNA nei contesti dei crimini contro la persona, contro il patrimonio naturale, nelle frodi alimentari e nei traffici illegali di specie.

Alla fine del corso lo studente sarà in grado di:

a) indicare quali sono le discipline di stampo biologico-naturalistico più adatte ai singoli scenari; b) identificare i diversi stadi di sviluppo degli insetti e le specie più comunemente associate alla decomposizione di un corpo; c) stimare, criticamente, il tempo del decesso utilizzando l’approccio entomologico; e) identificare I principali insetti associati alle derrate alimentari; f) contestualizzare come il DNA può essere utilizzato nei diversi scenari di interesse legale e forense.

Modalità didattiche

Il modulo si compone di lezioni frontali, e discussioni su casi reali. Essendo previste attività per l’applicazione delle conoscenze acquisite, la frequenza alle lezioni e alle discussioni in classe o è fortemente consigliata.
Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali.


Per il primo semestre, le lezioni saranno effettuate possibilmente in presenza, garantendo comunque la fruizione delle lezioni anche a distanza, mediante videoregistrazione, sincrona o asincrona. Le esercitazioni di laboratorio saranno organizzate possibilmente in presenza, eventualmente con più turni.
Tutte le attività in presenza saranno effettuate nel rispetto dei limiti di capienza delle aule/laboratori e del distanziamento, previsti dalla normativa vigente a seguito.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma del modulo prevede la presentazione e la discussione dei seguenti argomenti:

• Il processo della “crime scene investigation” (il concetto di crimine, di scena del crimine e di prova);
• Le Scienze Forensi;
• Gli insetti di interesse forense;
• Le ondate di colonizzazione e la stima del PMI;
• Crimini contro il patrimonio naturale e l’ambiente;
• Il ruolo delle analisi del DNA nel contesto forense.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Le presentazioni multimediali utilizzate durante le lezioni e altro materiale didattico saranno disponibili su AulaWeb al termine di ogni ciclo di lezioni insieme ad altro materiale bibliografico in formato pdf.

I libri indicati sono suggeriti come testo di appoggio e sono disponibili e consultabili insieme ad altri libri per eventuali approfondimenti presso  il docente.

Testi consigliati per eventuali approfondimenti:

-Tilstone, W.J.; Hastrup, M.L.; Hald, C. 2012 Fisher’s Techniques of Crime Scene Investigation, First International Edition. CRC Press.
-Gunn A. Essential Forensic Biology  2019, 3rd edition, Willey.
-David B. Rivers, Gregory A. Dahlem 2014. The Science of Forensic Entomology. Willey Blackwell.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il docente risponderà a specifiche domande al termine di ogni lezione, mentre il ricevimento degli studenti avviene per appuntamento, concordato direttamente via e-mail (stefano.vanin@unige.it)

Commissione d'esame

STEFANO VANIN (Presidente)

MIRCA ZOTTI

LAURA CORNARA

SIMONE DI PIAZZA

GRAZIA CECCHI

LEZIONI

Modalità didattiche

Il modulo si compone di lezioni frontali, e discussioni su casi reali. Essendo previste attività per l’applicazione delle conoscenze acquisite, la frequenza alle lezioni e alle discussioni in classe o è fortemente consigliata.
Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali.


Per il primo semestre, le lezioni saranno effettuate possibilmente in presenza, garantendo comunque la fruizione delle lezioni anche a distanza, mediante videoregistrazione, sincrona o asincrona. Le esercitazioni di laboratorio saranno organizzate possibilmente in presenza, eventualmente con più turni.
Tutte le attività in presenza saranno effettuate nel rispetto dei limiti di capienza delle aule/laboratori e del distanziamento, previsti dalla normativa vigente a seguito.

INIZIO LEZIONI

21 settembre 2020-22 gennaio 2021   e 15 febbraio 2021-11 giugno 2021

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame consiste in due prove, ognuna per ciascun CFU.

Modalità di accertamento

I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento richiesto per ogni argomento saranno forniti all’inizio del corso e ribaditi durante le lezioni.
La prova riguardante la componente zoologica sarà sotto forma di relazione scritta in cui lo studente darà dimostrazione di saper applicare le conoscenze acquisite per la "risoluzione" di uno scenario verosimile. 
L'altra prove potra essere sotto forma prova orale.
La prova orale  riguardanti il processo forense e le discipline biologiche e naturalistiche applicate al contesto forense permettera di verificare la capacità di esporre gli argomenti in modo chiaro, con una terminologia corretta ed in maniera critica.

 

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza regolare alle lezioni  è fortemente raccomandata.

Si consiglia di consultare regoalrmente la pagina su Aulaweb dell'insegnamento.