THE LAW OF INTERNATIONAL ORGANIZATIONS

THE LAW OF INTERNATIONAL ORGANIZATIONS

_
iten
Codice
33640
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
6 cfu al 1° anno di 11162 RELAZIONI INTERNAZIONALI (LM-52) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/13
SEDE
GENOVA (RELAZIONI INTERNAZIONALI )
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Il corso - in lingua inglese - presuppone la conoscenza degli istituti fondamentali di diritto internazionale e si propone di approfondire lo studio di principi, organi, funzioni e atti delle principali organizzazioni internazionali e, tra esse, in particolare delle Nazioni Unite e dell’Organizzazione Mondiale del Commercio.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

The course is aimed at analyzing the governing law and principles, organs, functions of the most significant existing intergovernmental International Organizations. An adequate knowledge of the fundamental elements of International Law (i.e. international subjectivity, sources, immunity, resolution of international litigation) is the necessary starting point for understanding the functioning of the International Organizations and, therefore, to follow the course. Among the latters, specific attention will be devoted to the United Nations and to the World Trade Organization. For the students who will follow the lectures, further activities are provided, such as (i) power point presentations on subjects of topical interests and (ii) (ii) simulation of the activities of the bodies of the United Nations (in light of a possible participation to the seminar “Genoa Model United Nations” - GEMUN).

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Nella prima parte, il corso si propone di fornire agli studenti gli strumenti metodologici e le nozioni necessarie per comprendere, contestualizzare ed analizzare il funzionamento delle organizzazioni internazionali.

Nella seconda parte, gli strumenti e le nozioni apprese verranno applicate allo studio delle Nazioni Unite e dell’Organizzazione mondiale del commercio.

Nell’analisi delle Nazioni Unite, particolare attenzione sarà dedicata alle regole che presiedono l’uso della forza, mentre, in relazione all’Organizzazione mondiale del commercio, particolare attenzione verrà dedicata al sistema di risoluzione delle controversie internazionali per violazione di norme del commercio internazionale

Modalità didattiche

Le lezioni sono frontali, con l'ausilio di presentazioni in power point.

Per gli studenti frequentanti (almeno il 75% delle lezioni) l’acquisizione delle conoscenze verrà verificata attraverso (i) la discussione a lezione sui temi proposti, (ii) un test scritto con risposte chiuse e/o aperte, (iii) una presentazione in power point su temi scelti. I risultati dell’apprendimento potranno poi essere ulteriormente verificati in sede di esame orale.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso - in lingua inglese - si propone di approfondire lo studio delle norme che regolano il funzionamento delle organizzazioni internazionali.

In particolare, nella prima parte del corso, saranno considerati in prospettiva “orizzontale” i profili che caratterizzano tutte le organizzazioni internazionali e che compongono il cd. diritto delle organizzazioni internazionali.  Particolare attenzione verrà dedicata agli organi delle organizzazioni internazionali, ai profili relativi all’acquisizione della membership, ai poteri decisionali e di adozione degli atti normativi.

Nella seconda parte del corso, invece, verranno analizzate le principali organizzazioni internazionali che operano a livello globale, ossia le Nazioni Unite e l’Organizzazione Mondiale del Commercio.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

 

In lingua inglese:

- J. Klabbers, An Introduction to International Organizations Law, 2015, Cambridge University Press editore (capitoli 1-9);

- B. Conforti – C. Focarelli, The law and practice of the United Nations, 2010, Brill editore.

In lingua italiana:

A. Comba (a cura di), Neoliberismo internazionale e global economic governance. Sviluppi istituzionali e nuovi strumenti, Giappichelli, Torino, 2013;

B. Conforti . C. Focarelli, Le Nazioni Unite, CEDAM,Padova, 2017

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento studenti è previsto ogni lunedì dalle ore 9.00  alle ore 12.00 presso il Dipartimento di Scienze politiche, Albergo dei Poveri, Torre Ovest, III piano livello Biblioteca. Per una migliore organizzazione del ricevimento, gli studenti che intendono presentarsi sono invitati a scrivere in anticipo una mail all’indirizzo: laura.carpaneto@unige.it Durante l'emergenza COVID-19, il ricevimento viene svolto, previo appuntamento e-mail, sul canale teams del docente (codice canale: 3h0wr34). Il canale teams potrà essere utilizzato anche in caso di allerte meteo per lo svolgimento di lezioni e/o esami.

LEZIONI

Modalità didattiche

Le lezioni sono frontali, con l'ausilio di presentazioni in power point.

Per gli studenti frequentanti (almeno il 75% delle lezioni) l’acquisizione delle conoscenze verrà verificata attraverso (i) la discussione a lezione sui temi proposti, (ii) un test scritto con risposte chiuse e/o aperte, (iii) una presentazione in power point su temi scelti. I risultati dell’apprendimento potranno poi essere ulteriormente verificati in sede di esame orale.

INIZIO LEZIONI

V. calendario ufficiale

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si svolge in forma orale ed in lingua inglese; allo studente, di solito, vengono poste tre domande su temi parte del programma di insegnamento.

Per i soli studenti frequentanti che partecipano almeno ad il 75% delle lezioni, l’acquisizione delle conoscenze verrà verificata attraverso (i) la discussione a lezione sui temi proposti, (ii) un test scritto con risposte chiuse e/o aperte, (iii) una presentazione in power point su temi scelti. I risultati dell’apprendimento potranno poi essere ulteriormente verificati in sede di esame orale.

Modalità di accertamento

L'esame orale attraverso domande aperte, ovvero le modalità alternative riservate agli studenti frequentanti, mira a verificare l'apprendimento, da parte dello studente, di conoscenze teoriche e pratiche concernenti 

- i principi e le regole che presiedono il funzionamento delle organizzazioni internazionali

- il funzionamento delle Nazioni Unite

- l'azione delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace e della sicurezza internazionale.

- il funzionamento dell'Organizzazione mondiale del commercio

- le regole che sottendono le regole del commercio internazionale

- la disciplina concernente a risoluzione delle controversie internazionali per violazione di norme del commercio internazionale.

L'accertamento verificherà anche l'acquisizione da parte dello studente di un linguaggio tecnico/giuridico adeguato allo svolgimento di attività lavorativa in sedi professionali internazionali.