SOCIOLOGIA POLITICA E RISCHIO AMBIENTALE

SOCIOLOGIA POLITICA E RISCHIO AMBIENTALE

_
iten
Codice
87068
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
6 cfu al 1° anno di 11162 RELAZIONI INTERNAZIONALI (LM-52) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SPS/11
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (RELAZIONI INTERNAZIONALI )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’insegnamento appartiene alle attività formative caratterizzanti del Corso di Studio (ambito disciplinare “Sociologico”) ed è tenuto da un Docente strutturato dell’Ateneo afferente al Dipartimento di Scienze Politiche. L’insegnamento è incardinato sul settore scientifico-disciplinare SPS/11 (Sociologia dei fenomeni politici).

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento trasmette agli studenti la prospettiva con cui la sociologia politica studia il rischio ambientale e ha l’obiettivo di problematizzare il rinnovato rapporto fra politica, scienza e società in ordine alle questioni ambientali, consolidate ed emergenti. Al termine delle lezioni gli studenti: a) conosceranno i concetti socio-politici specifici connessi al focus dell’insegnamento; b) sapranno comprendere quali siano le correlazioni tra mutamento socio-politico e rischio ambientale nelle società occidentali contemporanee; c) sapranno applicare conoscenze e capacità di comprensione per valutare criticamente le sintesi adottate nelle società contemporanee tra domanda di tutela ambientale e risposta politica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine delle lezioni gli studenti frequentanti saranno in grado di:

 

1) definire e distinguere i concetti di:

- mutamento sociale

- sviluppo

- globalità, globalismo, globalizzazione

- rischio

- sicurezza

- vulnerabilità

2) comprendere il processo di trasformazione del profilo di rischio nella società postmoderna

3) comprendere il quadro interpretativo del rischio ambientale

 

PREREQUISITI

Si suggerisce l’acquisizione delle conoscenze di base della sociologia politica.

A tal fine può essere utilizzata qualsiasi edizione di uno dei seguenti manuali:

- Costabile A., Fantozzi P., Turi P. (a cura di), Manuale di Sociologia politica, Carocci

- Segatori R., Sociologia dei fenomeni politici, Laterza

- de Nardis F., Sociologia politica. Per comprendere i fenomeni politici contemporanei, McGraw-Hill

Modalità didattiche

Lezioni frontali, discussioni di gruppo di letture comuni, esercitazioni individuali o di gruppo.

 

Il corso si terrà in modalità a distanza attraverso le piattaforme Teams ed Aulaweb.Le lezioni potranno essere in modalità sincrona e asincrona.

 

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

L’insegnamento è suddiviso in Unità Didattiche (UD):

UD1 – Radicalizzazione della modernità

UD2 – Nuovo profilo di rischio

UD3 – Società, politica e rischio ambientale

UD4 – Esercitazione individuale o di gruppo

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Tutti gli studenti (frequentanti e non frequentanti) dovranno preparare:

- Materiali caricati su Aulaweb

 

 

 

- Risorse online  del Sistema Bibliotecario di Ateneo indicate su Aulaweb

 

 

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento.

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali, discussioni di gruppo di letture comuni, esercitazioni individuali o di gruppo.

 

Il corso si terrà in modalità a distanza attraverso le piattaforme Teams ed Aulaweb.Le lezioni potranno essere in modalità sincrona e asincrona.

 

 

INIZIO LEZIONI

Le lezioni inizieranno il 26 ottobre 2020

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame si svolgerà oralmente. L’esame dovrà essere sostenuto in lingua italiana. Gli studenti in mobilità ERASMUS potranno sostenere l’esame in lingua inglese, spagnola o francese. La Commissione è designata dal Consiglio di Dipartimento e presieduta dal docente titolare del corso.

Modalità di accertamento

L’esame si svolgerà oralmente. I criteri di valutazione consistono in: coerenza della risposta con la domanda del commissario, conoscenza delle tematiche affrontate, precisione e proprietà del linguaggio scientifico sul tema, capacità di collegamento fra tematiche affini, argomentazione a sostegno del ragionamento autonomo, capacità di sintesi, efficacia nel riproporre le riflessioni degli autori trattati, utilizzo sinergico delle conoscenze acquisite dai testi e dalle lezioni.

ALTRE INFORMAZIONI

Gli studenti non frequentanti sono pregati di mettersi in contatto con il docente almeno tre mesi prima dell’appello in cui decidono di sostenere l’esame.