INFRASTRUTTURE IDRAULICHE

INFRASTRUTTURE IDRAULICHE

_
iten
Codice
72324
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
8 cfu al 1° anno di 9914 INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA (LM-4) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/02
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA )
periodo
Annuale
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso illustra le metodologie per lo studio delle opere idrauliche in un contesto antropico al fine di progettare manufatti e infrastrutture sia in condizioni operative normali che in condizioni di funzionamento eccezionale.

Il corso è organizzato in due semestri: il primo introduce i fondamenti dell’idraulica (a pelo libero ed in pressione) mentre il secondo introduce i fondamenti dell’idrologia per giungere a poter effettuare il dimensionamento di semplici opere idrauliche in ambito urbano.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di fornire le basi teoriche dell'idraulica necessarie alla progettazione di opere idrauliche di presa, trasporto e smaltimento delle acque in ambito antropico, sia a pelo libero che in pressione; gli elementi progettuali delle opere di drenaggio urbano; fondamenti di ingegneria marittima e costiera; infrastrutture portuali.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso si propone di fornire le basi teoriche dell'idraulica necessarie alla progettazione di opere idrauliche per il trasporto e smaltimento delle acque in ambito antropico, sia a pelo libero che in pressione; di fornire gli strumenti per condurre le verifiche idrauliche delle opere nonché per la valutazione dell’interazione del reticolo naturale con strutture antropiche; di introdurre i fondamenti di idrologia e di approfondire i temi dell’idrologia urbana e gli elementi progettuali delle reti di drenaggio urbano.

Il corso di Infrastrutture idrauliche è strutturato in modo da fornire agli studenti le seguenti competenze:

  • Conoscere e saper utilizzare i principi base dell’idraulica che regolano il deflusso dell’acqua in canalizzazioni aperte ovvero all’interno di un sistema di condotte;
  • Valutare le condizioni di deflusso determinate dall’interazione con strutture antropiche;
  • Conoscere i principali manufatti delle reti di distribuzione;
  • Definire la schematizzazione dei processi idrologici in funzione della variabile da analizzare;
  • Valutare i processi idrologici che regolano il processo di trasformazione afflussi-deflussi sia in ambito naturale che antropico;
  • Conoscere le diverse metodologie per il dimensionamento delle reti di drenaggio urbano e di semplici manufatti idraulici;
  • Predisporre la relazione di calcolo preliminare per il dimensionamento di una rete di drenaggio urbana.

PREREQUISITI

Non vi sono specifici prerequisiti, se non le conoscenze di base di matematica e fisica.

Modalità didattiche

Il corso prevede 100 ore di lezione di cui circa 40 saranno legate allo sviluppo delle esercitazioni al fine di approfondire le tematiche affrontate da un punto di vista teorico.

In particolare sono previste le seguenti modalità didattiche:

  • lezioni di didattica frontale dedicate agli argomenti di introduzione all’idraulica a pelo libero, idraulica in pressione e fondamenti di idrologia;
  • esercitazioni; 
  • attività di carattere laboratoriale, svolta in gruppi (composti da massimo 3 studenti) relativa alla verifica idraulica di un tratto di alveo (proposto dal docente) ed al progetto preliminare di una rete di drenaggio in un contesto urbano a scelta degli studenti.

Si noti che le attività di carattere laboratoriale per la verifica delle condizioni di funzionamento idraulico di una porzione di alveo nonché per la definizione del layout della rete di drenaggio nonché l’impostazione della relazione di calcolo per la valutazione degli ietogrammi di progetto e per il dimensionamento della rete di condotte si svolgono principalmente in aula.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso è suddiviso in due parti. La prima parte ha l’obiettivo di fornire agli studenti le conoscenze di base dell’idraulica a pelo libero ed in pressione; la seconda parte è dedicata ai fondamenti dell’idrologia urbana ed alla progettazione delle infrastrutture idrauliche urbane per la gestione dei deflussi meteorici nonché dei reflui civili.

Parte 1- Idraulica

  • Richiami di grandezze fisiche
  • Equazioni di base dell’idraulica in moto permanente, correnti in pressione, dimensionamento e verifica manufatti;
  • Elementi progettuali dei principali manufatti delle reti di distribuzione;
  • Correnti a pelo libero, verifica delle sezioni per le portate di progetto, interazione con strutture antropiche (ponti, attraversamenti, tombinature)

Parte 2- Idrologia urbana ed infrastrutture idrauliche

  • Cenni idrologia di base (il bacino idrografico ed il bilancio idrologico, definizione degli elementi caratteristici e delle grandezze di base)
  • Reti di drenaggio urbano, idrologia urbana, ietogrammi di progetto.
  • Verifica e dimensionamento in condizioni di portata massima di progetto.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Le slides proiettate nell’ambito delle lezioni di didattica frontale, eventuale materiale integrativo di approfondimento (anche in funzione di specifiche richieste degli studenti) sono rese disponibili tramite il supporto online su AulaWeb. Il materiale di supporto per lo svolgimento delle esercitazioni guidate in classe e per la componente di calcolo della relazione progettuale viene anch’esso messo a disposizione tramite AulaWeb. Il materiale caricato su AulaWeb è da ritenersi integrativo e di supporto rispetto alle lezioni in aula.

I seguenti testi sono inoltre consigliati

  • Mossa M. e A. F. Petrillo, Idraulica, Casa Editrice Ambrosiana, Milano, 2013.
  • Ippolito G., Appunti di costruzioni idrauliche, Liguori Ed., Napoli 1993.
  • Da Deppo L. e C. Datei, Fognature, Cortina Ed., Padova, 1997.
  • Moisello U., Idrologia tecnica, Medea, 2014.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento studenti viene concordato con il docente su richiesta dello studente.

Ricevimento: Il ricevimento studenti viene concordato con il docente su richiesta dello studente.

Commissione d'esame

PAOLO LA BARBERA (Presidente)

ILARIA GNECCO (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso prevede 100 ore di lezione di cui circa 40 saranno legate allo sviluppo delle esercitazioni al fine di approfondire le tematiche affrontate da un punto di vista teorico.

In particolare sono previste le seguenti modalità didattiche:

  • lezioni di didattica frontale dedicate agli argomenti di introduzione all’idraulica a pelo libero, idraulica in pressione e fondamenti di idrologia;
  • esercitazioni; 
  • attività di carattere laboratoriale, svolta in gruppi (composti da massimo 3 studenti) relativa alla verifica idraulica di un tratto di alveo (proposto dal docente) ed al progetto preliminare di una rete di drenaggio in un contesto urbano a scelta degli studenti.

Si noti che le attività di carattere laboratoriale per la verifica delle condizioni di funzionamento idraulico di una porzione di alveo nonché per la definizione del layout della rete di drenaggio nonché l’impostazione della relazione di calcolo per la valutazione degli ietogrammi di progetto e per il dimensionamento della rete di condotte si svolgono principalmente in aula.

INIZIO LEZIONI

Inizio lezioni del I sem. a.a.2020/2021:  21/09/2020

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

INFRASTRUTTURE IDRAULICHE

ESAMI

Modalità d'esame

La prova d’esame è orale; inoltre gli allievi discuteranno i risultati delle esercitazioni riguardanti le verifiche idrauliche di un tratto di alveo e la progettazione della rete di drenaggio di un bacino urbano che vengono valutate e discusse in sede di orale.

In generale, gli studenti devono dimostrare capacità di sintesi e di esposizione nonché capacità di rielaborare criticamente e utilizzare efficacemente le conoscenze acquisite.

Modalità di accertamento

La prova orale tende ad accertare le capacità operative acquisite dallo studente nel corso; in sede di orale inoltre lo studente discute/espone le relazioni progettuali relative alle verifiche idrauliche di un torrente e ad un progetto di rete di drenaggio urbano.