MEDICINA LEGALE: IMPLICAZIONI IN RICERCA E SPERIMENTAZIONE

MEDICINA LEGALE: IMPLICAZIONI IN RICERCA E SPERIMENTAZIONE

_
iten
Codice
67833
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
1 cfu al 1° anno di 9279 SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE (LM/SNT1) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/43
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Sviluppo delle problematiche medico-legali nell’attività del professionista sanitario non medico, con particolare riferimento ai profili di responsabilità professionale dell’infermiere e dell’ostetrico anche nel campo della ricerca e della sperimentazione.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso si propone l’obiettivo di approfondire le problematiche medico-legali dell’infermiere e dell’ostetrico con applicazioni pratiche nell’ambito della professione sanitaria specifica.

Modalità didattiche

Lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

Approfondimento teorico-pratico e specifico delle seguenti tematiche dal punto di vista dell’infermiere e dell’ostetrico: Consenso all’atto sanitario; il segreto professionale; referto e denuncia all’autorità giudiziaria; la cartella sanitaria integrata; l’I.V.G., la legge sulla violenza sessuale; la responsabilità professionale del sanitario.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Ventura F., Molinelli A.: “Medicina legale per le professioni sanitarie” ECIG editore

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Francesco Ventura tramite contatto telefonico (010-3537838) o  e-mail: francesco.ventura@unige.it

Commissione d'esame

PAOLO DURANDO (Presidente)

ANNAMARIA BAGNASCO (Presidente)

MARINA SARTINI

ANGELA TESTI

FRANCESCO VENTURA

GUGLIELMO DINI

ROSAGEMMA CILIBERTI

CATIA MAURA BONVENTO

GIANLUCA CATANIA

BRUNO CAVALIERE

ISABELLA CEVASCO

FRANCESCO COPELLO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame viene svolto il forma scritta, con somministrazione di test a risposta multipla.

La valutazione sarà espletata attribuendo un punteggio pari a 1 per ogni risposta esatta: l’esame sarà valutato in trentesimi con il superamento dello stesso all’acquisizione di un punteggio pari ad almeno 18/30.

Modalità di accertamento

Il test a risposta multipla permette di valutare le conoscenze cognitive delle tematiche affrontate in aula e approfondite attraverso i lavori di gruppo e in autonomia.