COSTRUZIONI MARITTIME

COSTRUZIONI MARITTIME

_
iten
Codice
66208
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
5 cfu al 1° anno di 10799 INGEGNERIA CIVILE (LM-23) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/02
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA CIVILE)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’insegnamento intende fornire gli elementi per l’inquadramento progettuale delle opere civili necessarie per un corretto funzionamento di un porto quali le opere di difesa (dighe e frangiflutti) e le strutture di accosto e ormeggio utilizzate nei diversi tipi di terminali portuali

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il modulo di Costruzioni marittime fornisce elementi di base per la scelta e il dimensionamento delle opere di protezione degli specchi portuali, delle opere di accosto e ormeggio e delle opere di protezione costiera.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’insegnamento intende fornire le conoscenze di base per un inquadramento generale dei problemi relativi a:

  • Analisi del clima meteomarino per l’identificazione delle caratteristiche ambientali di progetto
  • Progettazione delle dighe marittime per la protezione degli specchi portuali
  • Progettazione preliminare delle strutture per la realizzazione di banchine portuali
  • Progettazione preliminare delle aree delle riparazioni navali e dei porticcioli turistici e pescherecci
  • Progettazione preliminare di strutture marittime su pali

Modalità didattiche

Il corso verrà tenuto principalmente attraverso lezioni frontali con l'ausilio di lucidi

Sono previsti alcuni interventi di professionisti del settore per poter illustrare agli studenti le principali problematiche legate al mondo delle costruzioni marittime

Sono previste alcune lezioni pratiche con l’utilizzo del computer per lo sviluppo di algoritmi specifici per la progettazione delle opere marittime

È prevista una visita al Porto di Genova

PROGRAMMA/CONTENUTO

Fondamenti della dinamica del moto ondoso

Analisi statistica del moto ondoso, onda di progetto

Dighe a gettata

Dighe a parete verticale

Progettazione probabilistica di opere marittime

Opere di accosto

Bacini di carenaggio

Forze del moto ondoso su pali, condotte e strutture offshore

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  • Bruun, P., 1990, Port Engineering, Gulf Publishing Company
  • Costal Engineering Manual (EM 1110-21100), 2006, U.S. Army Corps of Eng.
  • CUR, 2005. Handbook Quay Walls. Balkema
  • Goda Y., 2010, Random seas and design of maritime structures, World Scientific
  • Kamphuis J.W., 2010, Introduction to coastal engineering and management, World Scientific
  • PIANC, Report Tecnici
  • Thoresen C.A., 2003, Port design's Handbook, Thomas Telford
  • Tsinker, G.P., 1997, Handbook of Port and Harbor Engineering, Chapman & Hall
  • Velsink, H., 1993, Ports and terminals, T.U., Delft

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il docente riceve su appuntamento in seguito ad accordo telefonico o via e-mail

Commissione d'esame

ROBERTO PASSALACQUA (Presidente)

GIOVANNI BESIO (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso verrà tenuto principalmente attraverso lezioni frontali con l'ausilio di lucidi

Sono previsti alcuni interventi di professionisti del settore per poter illustrare agli studenti le principali problematiche legate al mondo delle costruzioni marittime

Sono previste alcune lezioni pratiche con l’utilizzo del computer per lo sviluppo di algoritmi specifici per la progettazione delle opere marittime

È prevista una visita al Porto di Genova

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

La prova d'esame consiste in una discussione orale sulle tematiche svolte a lezione durante il corso. In particolare verrà rivolta attenzione alle strutture di protezione degli specchi portuali, alle tipologie per la realizzazione delle strutture delle banchine portuali, alle aree portuali destinate a utilizzi speciali (riparazioni e cantieri navali, porti pescherecci e turistici).

La prova orale può essere sostenuta dal primo giorno dal termine delle lezioni.