ECONOMIA DEL SETTORE NON PROFIT

ECONOMIA DEL SETTORE NON PROFIT

_
iten
Codice
102350
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
4 cfu al 1° anno di 8772 AMMINISTRAZIONE E POLITICHE PUBBLICHE (LM-63) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SECS-P/03
SEDE
GENOVA (AMMINISTRAZIONE E POLITICHE PUBBLICHE )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso ha per oggetto i fondamenti economici e istituzionali del settore non profit nelle moderne economie di mercato

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L'insegnamento ha come obiettivo consentire allo studente di comprendere il ruolo che le organizzazioni non profit possono svolgere all’interno dei sistemi economici avanzati contemporanei e di analizzarne i rapporti funzionali con le realtà pubbliche e for-profit.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Le attività didattiche consentono allo studente di:

- acquisire le conoscenze sul ruolo delle organizzazioni non profit nell'economia di mercato

- comprendere la natura e il finanziamento degli enti non profit

- acquisire capacità di analisi e di applicazione della regolamentazione del settore non profit

Modalità didattiche

L'attività formativa è articolata in lezioni frontali, didattica interattiva, studio guidato, esercitazioni pratiche e attività seminariali.

Salvo diverse indicazioni dovute all'evoluzione della situazione sanitaria, il corso si svolgerà in modalità tradizionale (presenziale).

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • Microeconomia del settore non profit
  • Economia delle donazioni
  • Dimensioni e caratteristiche del settore non profit italiano
  • Aspetti istituzionali delle organizzazioni non profit in Italia

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Il materiale didattico sarà comunicato all'inizio delle lezioni

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: - lunedì h. 11.00-13.00 presso il Dipartimento di Scienze Politiche - dopo le lezioni - su appuntamento  

Commissione d'esame

LUCA GANDULLIA (Presidente)

MARCELLO MONTEFIORI

LUCIA LEPORATTI

ENRICO DI BELLA

LEZIONI

Modalità didattiche

L'attività formativa è articolata in lezioni frontali, didattica interattiva, studio guidato, esercitazioni pratiche e attività seminariali.

Salvo diverse indicazioni dovute all'evoluzione della situazione sanitaria, il corso si svolgerà in modalità tradizionale (presenziale).

INIZIO LEZIONI

12 aprile 2020

ESAMI

Modalità d'esame

Prova orale

Modalità di accertamento

La verifica dell’apprendimento consiste nella sola prova orale

Domande sui contenuti del programma

La Commissione d’esame è designata dal Consiglio di Dipartimento (DISPO) e presieduta dal docente titolare del corso.