MOBILITA', INFRASTRUTTURE E PIANIFICAZIONE

MOBILITA', INFRASTRUTTURE E PIANIFICAZIONE

_
iten
Codice
102349
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
4 cfu al 1° anno di 8772 AMMINISTRAZIONE E POLITICHE PUBBLICHE (LM-63) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/05
SEDE
GENOVA (AMMINISTRAZIONE E POLITICHE PUBBLICHE )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso ha l’obiettivo di fornire gli strumenti per poter valutare gli impatti, in termini di congestione, inquinamento ed esclusione, delle politiche dei trasporti. Verranno introdotti gli elementi chiave della pianificazione dei trasporti, modelli per comprendere il comportamento degli utenti di sistemi di trasporto e quindi le scelte di mobilità. Si individueranno gli strumenti per influenzarne positivamente il comportamento degli utenti di sistemi di trasporto e migliorare il benessere. Si analizzeranno alcuni casi di studio, quali per esempio, il congestion charging di Londra e alcune politiche europee a favore del trasporto multimodale e dell’introduzione di veicoli automatici e connessi nella mobilità urbana.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Obiettivo formativo del corso: conoscenza e comprensione di modelli per riprodurre le scelte degli utenti di sistemi di trasporto e degli strumenti per influenzare positivamente le scelte stesse. 

Risultato di apprendimento: capacità di stimare alcuni impatti di politiche dei trasporti e di analizzare criticamente i limiti delle stime fatte.

 

Modalità didattiche

La didattica si compone di lezioni frontali ed esercitazioni in classe per chiarire la teoria.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Elementi chiave della pianificazione dei trasporti:

  • Domanda di trasporto: l’insieme degli spostamenti di persone che in un certo intervallo temporale si verificano in un dato territorio.
  • Offerta di trasporto: l’insieme delle infrastrutture (strade, parcheggi e rete ferroviaria) e degli elementi organizzativi (regole della circolazione stradale e della sosta; linee orari e tariffe per il trasporto pubblico) che consentono di spostarsi nell’area urbana.
  • Costo del trasporto dal punto di vista: dell’utente, del gestore e della collettività (estrenalità).

Modelli per comprendere il comportamento degli utenti di sistemi di trasporto e quindi le scelte di mobilità:

  • modelli aggregati, disaggregati. modelli comportamentali di utilità aleatoria.

Strumenti per influenzarne positivamente il comportamento degli utenti di sistemi di trasporto e migliorare il benessere.

Casi di studio, per esempio: 

  • il congestion charging di Londra; 
  • politiche europee a favore del trasporto multimodale e dell’introduzione di veicoli automatici e connessi nella mobilità urbana.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Mercoledì 14-15 presso il Dipartimento di Scienze Politiche (DISPO) Piazzale E- Brignole 3 a, Torre centrale (IV piano)

LEZIONI

Modalità didattiche

La didattica si compone di lezioni frontali ed esercitazioni in classe per chiarire la teoria.

INIZIO LEZIONI

Primo semestre

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si svolge in forma orale.

Modalità di accertamento

L’esame orale mira a verificare l’effettiva conoscenza e acquisizione da parte dello studente delle nozioni teoriche trattate durante l’insegnamento, come pure la sua capacità di comprendere ed applicare le nozioni a specifiche tematiche