SCIENZA E TECNICA DEGLI SPORT INDIVIDUALI

SCIENZA E TECNICA DEGLI SPORT INDIVIDUALI

_
iten
Codice
80896
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
4 cfu al 2° anno di 8749 SCIENZE E TECNICHE DELLO SPORT (LM-68) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-EDF/02
SEDE
GENOVA (SCIENZE E TECNICHE DELLO SPORT )
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso intende proporre un metodo di studio per padroneggiare un apprezzabile numero di conoscenze e competenze riferibili alle Tecniche degli Sport (TdS) nelle discipline individuali.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Al termine del corso lo studente - possiede competenze approfondite sulla preparazione fisica individualizzata per diverse tipologie di sport; - sa scegliere ed utilizzare mezzi generali e speciali, metodi e strumenti idonei al raggiungimento dei diversi obiettivi della preparazione fisica dello sportivo, compresi quelli preventivi specifici e rivolti al recupero dell'atleta infortunato; - possiede competenze approfondite sullo studio del modello di prestazione utilizzando i metodi scientifici; - è in grado di progettare e realizzare un piano di allenamento indirizzato all'attività giovanile oppure ad atleti di alto livello.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Competenze e conoscenze di saperi sportivi tecnici evoluti in almeno una specialità sportiva individuale per ogni macrofamiglia di sport.

Capacità di descrivere tecnicamente, impiegando la corretta terminologia ginnastica e metodologica dell’allenamento, abilità motorie sportive semplici e complesse “closed e open skills”.

Conoscenze per l’individuazione del modello prestativo di una data specialità sportiva individuale relativamente agli obiettivi fondamentali delle TdS ed anche al livello regolamentare e bioenergetico/biomeccanico.

Modalità didattiche

Lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

Evidenziare i principali contenuti trasversali delle TdS, riconducibili alle specialità sportive oggi note, definendo il sistema per tracciare il modello prestativo dell’atleta.

Sviluppare e approfondire il sapere tecnico-sportivo che i futuri cultori della preparazione fisica e gli addetti ai lavori specialistici nel campo dell’allenamento sportivo devono possedere e amministrare correttamente.

Fornire spunti, soluzioni, proposte ed esperienze per sollecitare e orientare gli studenti a svolgere attività di studio delle TdS.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

- Scotton C (2015). Classificazione tecnica delle specialità sportive (II edizione in stampa) Perugia: Calzetti-Mariucci.

- De Castro P, Guida S, Sagone BM (2004). Diciamolo chiaramente. Roma: Il Pensiero Scientifico Editore, 83-130.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

FILIPPO TASSARA (Presidente)

CLAUDIO GIOVANNI SCOTTON (Presidente)

FEDERICA LIMARDO (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto

Modalità di accertamento

La Commissione, nei modi e tempi che ritiene più opportuni, valuta il/la candidato/a considerando:

1. l’attiva partecipazione durante le lezioni in aula;

2. le conoscenze acquisite a lezione e giudicate in itinere (questionari scritti, individuazione di modelli prestativi di specialità sportive e/o assegnazione di lavori informatici/cartacei).