ARCHEOLOGIA E ORGANIZZAZIONE DEI SITI ARCHEOLOGICI

ARCHEOLOGIA E ORGANIZZAZIONE DEI SITI ARCHEOLOGICI

_
iten
Codice
83699
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
6 cfu al 3° anno di 9912 SCIENZE DEL TURISMO: IMPRESA, CULTURA E TERRITORIO (L-15) IMPERIA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-ANT/08
LINGUA
Italiano
SEDE
IMPERIA (SCIENZE DEL TURISMO: IMPRESA, CULTURA E TERRITORIO)
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’insegnamento è finalizzato a fornire una formazione di base e adeguate conoscenze nel settore delle attività e dei servizi legati  alla gestione delle aree archeologiche e dei musei archeologici.  Particolare attenzione viene rivolta ad esempi di valorizzazione e promozione di Beni archeologici in ambito regionale, nazionale ed internazionale.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento è finalizzato a fornire una formazione di base e adeguate conoscenze nel settore delle attività e dei servizi legati allo studio e alla gestione dei beni archeologici e - in particolare - alla loro valorizzazione e promozione in ambito regionale, nazionale ed internazionale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso ha come obiettivi principali l’acquisizione delle nozioni di base sui significati di Archeologia, tutela e valorizzazione dei Beni culturali archeologici. L’obiettivo generale è conoscere gli aspetti relativi alla legislazione e alla gestione dei musei archeologici, all’organizzazione dei parchi e delle aree archeologiche. Altro obiettivo è acquisire nozioni di metodo e strumenti di conoscenza in relazione agli aspetti culturali, di comunicazione e di promozione dei musei, delle mostre archeologiche e dei siti archeologici aperti alla fruizione del pubblico. Gli obiettivi in questione saranno raggiunti attraverso l’analisi di alcuni tra i più importanti casi di studio nazionali relativi a musei, aree e parchi archeologici (anche sottomarini) ubicati in diverse regioni d’Italia e contenenti testimonianze di varie epoche storiche. Approfondimenti specifici saranno dedicati al tema delle risorse digitali (ad es. “realtà aumentata”, “new media”), applicate alla valorizzazione dei parchi e dei siti archeologici.

Risultati di apprendimento attesi

Al termine del corso lo studente avrà acquisito conoscenze teoriche su Archeologia, tutela e valorizzazione dei Beni culturali archeologici. Nello specifico lo studente sarà in grado di

  •  acquisire adeguate conoscenze e un'efficace capacità di comprensione dell’Archeologia e dei Beni archeologici, intesi soprattutto come risorsa culturale ed economico/turistica.
  • essere in grado di applicare le conoscenze acquisite e di sviluppare forme di analisi critica autonoma e proposizione di idee applicate a casi specifici che sono stati oggetto di studio e di esame diretto.
  • saper utilizzare sul piano concettuale e su quello operativo le conoscenze acquisite con autonomia di valutazione e con capacità di applicazione delle conoscenze a contesti diversi.
  • utilizzare il linguaggio tecnico tipico della disciplina per comunicare in modo chiaro e senza ambiguità con interlocutori specialisti e non specialisti.
  • sviluppare adeguate capacità di apprendimento che consentano loro di continuare ad approfondire in modo autonomo le principali tematiche della disciplina, soprattutto nei contesti lavorativi in cui si troverà ad operare.

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi, visite a mostre archeologiche, siti archeologici e musei, lavori di gruppo.

Presente su Aulaweb

Si

Qualora non fosse possibile svolgere attività in presenza, si adotteranno le modalità di didattica online. Si rinvia alla pagina Aulaweb dell'Insegnamento per eventuali ulteriori aggiornamenti che si rendessero necessari nel corso dell'anno accademico (sia per quanto riguarda le modalità di erogazione, sia per quanto concerne le modalità d'esame).

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte I: Archeologia, tutela e valorizzazione dei Beni culturali archeologici.

Parte II: Archeologia e turismo: gestione, comunicazione e promozione: analisi di esempi europei e nazionali.

Parte III: Musei archeologici e aree archeologiche della Liguria. La rete museale da Luni a Ventimiglia.

Parte IV: Approfondimenti: le aree archeologiche e i musei archeologici del Ponente ligure e del Piemonte meridionale.

Parte V: Laboratorio teorico pratico: Analisi critica e discussione dei dati acquisiti. Sviluppo di idee e proposte sperimentali.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Fonti di studio per l’esame:

  • I contenuti delle lezioni saranno disponibili tramite la pagina AulaWeb dell'Insegnamento.

Testi consigliati:

  • D. Manacorda, Prima lezione di Archeologia, (Laterza), Roma-Bari 2009
  • D. Manacorda, Il sito archeologico: fra ricerca e valorizzazione, (Carocci) Roma, 2007.
  • M. Osanna, R. Picone (a cura di), Restaurando Pompei. Riflessioni a margine del Grande Progetto, Roma 2018.
  • D. Camardo, M. Notomista (a cura di), Ercolano: 1927-1961. L’impresa archeologica di Amedeo Maiuri e l’esperimento della città museo, Roma 2017

Si consiglia la visualizzazione e consultazione dei seguenti siti web:

  • http://pompeiisites.org/ Si tratta del portale web dell'area archeologica  di Pompei, con informazioni dettagliate sulla storia degli scavi, le mostre, gli eventi, i vari progetti (compresa alternanze scuola lavoro e offerte formative), e il Grande Progetto Pompei e le pubblicazioni più recenti.
  • Per una conoscenza dei Parchi archeologici della Sicilia è possibile scaricare su smartphone la APP «Sicilia Archeologica» e visualizzare i contenuti
  • www.liguriaheritage.it Portale web della rete museale della Liguria

.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Mercoledì 9.30-11.00 (da confermare). Lo studio del docente è in Via Balbi 2 al 2° piano (Dipartimento di Antichità Filosofia Storia). Altri orari di ricevimento possono essere concordati in caso di esigenze motivate. Il docente è contattabile tramite mail: fabrizio.benente@unige.it. Il ricevimento potrà essere concordato anche in modalità "a distanza", tramite Microsoft Teams o Skype.  

Ricevimento: Martedì e mercoledì 16.00-17.00 (da confermare). Lo studio del docente è in Via Balbi 2 al terzo piano (DAFiSt). Altri orari di ricevimento possono essere concordati in caso di motivate esigenze. Il docente è contattabile via email: antonino.facella@unige.it

LEZIONI

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi, visite a mostre archeologiche, siti archeologici e musei, lavori di gruppo.

Presente su Aulaweb

Si

Qualora non fosse possibile svolgere attività in presenza, si adotteranno le modalità di didattica online. Si rinvia alla pagina Aulaweb dell'Insegnamento per eventuali ulteriori aggiornamenti che si rendessero necessari nel corso dell'anno accademico (sia per quanto riguarda le modalità di erogazione, sia per quanto concerne le modalità d'esame).

INIZIO LEZIONI

24 sett. 2020

 

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

ARCHEOLOGIA E ORGANIZZAZIONE DEI SITI ARCHEOLOGICI

ESAMI

Modalità d'esame

Esame orale.

Qualora non fosse possibile svolgere attività in presenza, si adotteranno le modalità di esame "a distanza". Si rinvia alla pagina Aulaweb dell'Insegnamento per eventuali ulteriori aggiornamenti che si rendessero necessari nel corso dell'anno accademico.

 

Modalità di accertamento

The final test consists of an oral exam, through which the degree of theoretical knowledge is assessed. In particular, knowledge of the archaeological areas and museums examined during the lessons and examined by reading the recommended texts is verified.

Each sufficient answer will be assigned an evaluation from 18 to 30 and honors. The final grade will be the average of the ratings of the single answers.

ALTRE INFORMAZIONI

Gli studenti non frequentanti hanno l'obbligo della preparazione dei testi consigliati  e devono svolgere un lavoro individuale (tesina) che consiste nella schedatura e analisi critica di una mostra archeologica, un museo, un parco o sito archeologico da concordare con il docente. L'elaborato dovrà pervenire al docente almeno una settimana prima dell'esame, consegnato in forma cartacea o inviato tramite posta elettronica.