TEORIA DELLO SVILUPPO DEI PROCESSI CHIMICI 1

TEORIA DELLO SVILUPPO DEI PROCESSI CHIMICI 1

_
iten
Codice
66364
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
6 cfu al 3° anno di 10375 INGEGNERIA CHIMICA E DI PROCESSO (L-9) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/26
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA CHIMICA E DI PROCESSO )
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento si propone di fornire nozioni riguardanti la Teoria della Statistica, la Statistica Inferenziale, la Teoria della Stima e i metodi numerici nell’Ingegneria Chimica con l’obiettivo di trasmettere competenze relative all’analisi dei dati, alla modellizzazione dei processi chimici e all’ottimizzazione della produzione industriale chimica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La frequenza e la partecipazione alle attività formative proposte permetteranno allo studente di:

- conoscere i fondamenti della teoria dello sviluppo dei processi chimici;
- comprendere i fondamenti logici su cui si basa un modello previsionale;
- fornire esempi di applicazione della modellistica ai processi chimico-fisici della produzione industriale;
- identificare e stimare i principali parametri caratterizzanti la cinetica di un processo chimico;
- sviluppare programmi di simulazione di processo con modelli deterministici o statistici (Monte Carlo)
- scegliere l’algoritmo piu’ opportuno per la risoluzione di un problema di ottimizzazione industriale;
- applicare i criteri di discretizzazione numerica ad un modello contenente equazioni differenziali.

PREREQUISITI

Sono richieste conoscenze base di matematica, chimica e fisica.

Modalità didattiche

Il modulo prevede lezioni frontali in aula ed esercitazioni svolte dal docente.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Nozioni di teoria della statistica applicata e di statistica inferenziale

Simulazione di processi stocastici. Metodi Monte Carlo per la modellizzazione di processi di aggregazione, disaggregazione, etching e corrosione.

Teoria della stima e metodi di regressione. Applicazione alla reattoristica chimica.

Ottimizzazione di processo. Criteri di ottimizzazione dinamica.

Metodi numerici per la risoluzione di equazioni algebriche e differenziali ordinarie.

Aspetti economici dei processi produttivi nell'ingegneria chimica. Il sistema impresa: struttura giuridica ed assetto tecnico-organizzativo. Teoria degli investimenti e valutazione della profittabilità  di un progetto. Fasi di progettazione di un progetto/impianto. Gestione dei progetti. Tecniche di monitoraggio dei risultati e del budget.
 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

G. Vicario, R. Levi. Calcolo delle probabilità e statistica per ingegneri. Progetto Leonardo, Bologna 1997.

D.M. Himmelblau, K.B. Bischoff.  Process analysis and simulation : deterministic systems.

New York : Wiley, 1968

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento, tramite contatto telefonico (329 2104532) o via e-mail (andrea.reverberi@unige.it)

Ricevimento: Su appuntamento

Commissione d'esame

MARCO VOCCIANTE (Presidente)

ANDREA REVERBERI (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Il modulo prevede lezioni frontali in aula ed esercitazioni svolte dal docente.

INIZIO LEZIONI

A causa dell' emergenza sanitaria relativa al presente anno accademico, non è possibile fornire informazioni dettagliate riguardanti data ed ora di inizio delle lezioni. Si consiglia la consultazione dei seguenti siti:

https://corsi.unige.it/9020/p/studenti-orario;
https://chimica.unige.it/node/390

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste in una prova orale.

Modalità di accertamento

L’esame è finalizzato ad accertare :

  • il livello di apprendimento ;
  • la capacità di applicazione dei concetti appresi nella risoluzione dei problemi concernenti le tematiche trattate.

I parametri di valutazione riguarderanno la pertinenza delle risposte, la qualità dell’esposizione, la consequenzialità dello schema logico d’esposizione e la capacità di ragionamento critico.