PATOLOGIA CLINICA II

PATOLOGIA CLINICA II

_
iten
Ultimo aggiornamento 29/07/2020 08:03
Codice
68195
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
2 cfu al 2° anno di 9293 TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO (L/SNT3) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/05
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso di Patologia Clinica 2 riguarda lo studio del significato di alcuni tipi di marcatori clinici di malattia misurati nei laboratori di analisi cliniche

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Obiettivo formativo del corso è fornire allo studente gli elementi fondamentali sul significato di alcune classi di marcatori di malattia misurabili in laboratorio di analisi cliniche, con correlazioni laboratoristiche e cliniche

 

 

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Fornire lo studente delle cognizioni necessarie per il significato di alcune classi di marcatori di malattia (in particolare marcatori di infiammazione, di danno cellulare, di neoplasia, di funzione renale ed epatica e di funzioni endocrine e metaboliche) misurabili in laboratorio di analisi cliniche.

Lo studente dovrà acquisire la capacità di descrivere il significato del test,  ricordare i livelli di riferimento, comprendere il significato di eventuali valori al di sopra od al di sotto dei valori di riferimento, conoscere le situazioni in cui un determinato test è indicato.

PREREQUISITI

Sono prerequisiti del corso conoscenze di base di biologia, istologia, anatomia, fisiologia, biochimica, patologia generale e fisiopatologia

Modalità didattiche

Le lezioni vengono svolte in modo frontale e verranno ricercate il più possibile le interazioni con gli studenti. In considerazione della situazione sanitaria del nostro Paese, le lezioni potranno essere erogate online, possibilmente in streaming in diretta.

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Marcatori di infiammazione, significato del dosaggio delle proteine plasmatiche, valutazione della formula leucocitaria. Gammapatia monoclonale. Marcatori di danno cellulare, enzimatici e non enzimatici, con le correlazioni cliniche. Marcatori di funzione renale: concetto di clearance renale, significato di creatinina e urea plasmatiche; stima della VFG con le formule. Bilirubina: test di van den Berg, bilirubina diretta ed indiretta, bilirubina coniugata e non coniugata; correlazioni cliniche. Marcatori tumorali: uso corretto e correlazioni con le sedi di tumore; significati della biopsia liquida e della ricerca del DNA tumorale circolante. Marcatori di metabolismo lipidico e glucidico. Marcatori di funzione endocrina.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Verranno fornite agli studenti dispense su Aulaweb che coprono tutti gli argomenti del programma; libro di appoggio (NON obbligatorio): Widmann: Interpretazione clinica degli esami di laboratorio, McGrow Hill

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Per appuntamenti, contattare il Docente via mail all'indirizzo: Nicola.Traverso@unige.it. Lo studio del docente è situato nella Sezione di Patologia generale del DIMES, Via Leon Battista Alberti 2, I piano, 16132 Genova

Ricevimento: Su appuntamento, contattare il Docente via mail: annalisa.furfaro@unige.it

Commissione d'esame

ALESSANDRO POGGI (Presidente)

ANNA LISA FURFARO (Presidente)

paolo CARLIER (Presidente)

NICOLA TRAVERSO (Presidente e Coordinatore di corso integrato)

LEZIONI

Modalità didattiche

Le lezioni vengono svolte in modo frontale e verranno ricercate il più possibile le interazioni con gli studenti. In considerazione della situazione sanitaria del nostro Paese, le lezioni potranno essere erogate online, possibilmente in streaming in diretta.

 

INIZIO LEZIONI

marzo 2021

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si volgerà per mezzo di un colloquio con lo studente atto a valutare le conoscenze dello studente e le capacità di collegamento tra le nozioni apprese.

In considerazione della situazione sanitaria del nostro Paese, gli esami potranno svolgersi in modalità a distanza

Modalità di accertamento

Lo studente verrà esaminato sui contenuti di uno o due capitoli svolti a lezione, con domande atte a valutare il suo apprendimento e la sua capacità di fare connessioni tra gli argomenti svolti. La conoscenza e la definizione degli elementi base della materia devono essere conosciuti perché l’esame sia considerato sufficiente. Verranno valutate le capacità di interpretare criticamente il valore degli analiti su cui verterà l'esame.