BIOCHIMICA

BIOCHIMICA

_
iten
Codice
87107
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
2 cfu al 1° anno di 9288 DIETISTICA (L/SNT3) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/10
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (DIETISTICA)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Questo Corso riguarda lo studio biochimico del metabolismo umano a livello molecolare con alcuni approfondimenti riguardanti gli effetti dell’alimentazione sulla modificazione dei processi biochimici coinvolti. Gli studenti dovrebbero imparare come piccoli cambiamenti in specifici processi biochimici possano avere effetti rilevanti a livello dell’organismo nel suo insieme.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Trasmettere semplici nozioni sulle principali vie metaboliche in modo che lo studente possa prevedere e interpretare le conseguenze biologiche derivanti dall’introduzione di specifiche classi di nutrienti .

In particolare lo studente dovrà imparare a discriminare le diverse vie metaboliche attivate/inibite in fase di digiuno e dopo un pasto (ricco di carboidrati o di grassi) oppure in condizioni di riposo o sotto sforzo.

Lo studente diventerà competente nel distinguere come queste vie metaboliche siano reciprocamente regolate nei diversi tessuti (fegato, muscolo cervello, etc…)

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Trasmettere semplici nozioni sulle principali vie metaboliche in modo che lo studente possa prevedere e interpretare le conseguenze biologiche derivanti dall’introduzione di specifiche classi di nutrienti .

In particolare lo studente dovrà imparare a discriminare le diverse vie metaboliche attivate/inibite in fase di digiuno e dopo un pasto (ricco di carboidrati o di grassi) oppure in condizioni di riposo o sotto sforzo.

Lo studente diventerà competente nel distinguere come queste vie metaboliche siano reciprocamente regolate nei diversi tessuti (fegato, muscolo cervello, etc…)

Modalità didattiche

Le lezioni frontali sono tenute in modo da richiamare continuamente ad es. durante l’esposizione di una specifica via metabolica, i concetti principali ad essa collegati sia in termini di regolazione integrata con altre vie metaboliche sia in termini di localizzazione tissutale.

Questo tipo di approccio è all’inizio un po’ complesso ma abitua immediatamente gli studenti a considerare le vie metaboliche come processi inseriti in una situazione dinamica definita dalle condizioni di digiuno/pasto, riposo/sforzo prese in considerazione in questo Corso. L'applicazione immediata delle nozioni apprese in classe viene integrata con schemi metabolici che sono via via  aggiornati durante le lezioni nell'ottica di un apprendimento sequenziale dello studente. L’obiettivo è facilitare il superamento della prova d'esame orale.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Composti biochimici ad alto contenuto energetico. Elementi di cinetica enzimatica, eq. Michaelis-Menten. Emoglobina e mioglobina. Glicolisi aerobica e anaerobica, gluconeogenesi, ciclo di Krebs, catena di trasporto degli elettroni, fosforilazione ossidativa, via dei pentosio fosfati (cenni), sintesi e degradazione del glicogeno, sintesi e degradazione degli acidi grassi, corpi chetonici, ciclo dell’urea. Navette mitocondriali. Trasportatori del glucosio. Cascata biochimica dopo stimolazione ormonale con insulina, glucagone, e adrenalina.  Regolazione integrata delle vie metaboliche sia a livello cellulare che tissutale (fegato, muscolo cervello). 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

“Le basi della Biochimica” di Denise R. Ferrier ed. Zanichelli (seconda edizione italiana condotta sulla sesta edizione americana)

 

Gli studenti del corso hanno inoltre a loro disposizione i files delle lezioni frontali pubblicati in Aulaweb

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Gli studenti potranno essere ricevuti previo appuntamento stabilito via e-mail oppure per telefono e-mail: roberta.detullio@unige.it telefono: 010-3538160

Commissione d'esame

PIETRO BALDELLI (Presidente)

PIERLUIGI VALENTE

ROBERTA DE TULLIO

LEZIONI

Modalità didattiche

Le lezioni frontali sono tenute in modo da richiamare continuamente ad es. durante l’esposizione di una specifica via metabolica, i concetti principali ad essa collegati sia in termini di regolazione integrata con altre vie metaboliche sia in termini di localizzazione tissutale.

Questo tipo di approccio è all’inizio un po’ complesso ma abitua immediatamente gli studenti a considerare le vie metaboliche come processi inseriti in una situazione dinamica definita dalle condizioni di digiuno/pasto, riposo/sforzo prese in considerazione in questo Corso. L'applicazione immediata delle nozioni apprese in classe viene integrata con schemi metabolici che sono via via  aggiornati durante le lezioni nell'ottica di un apprendimento sequenziale dello studente. L’obiettivo è facilitare il superamento della prova d'esame orale.

ESAMI

Modalità d'esame

Prova Orale.

Modalità di accertamento

L'esame orale ha la durata media di circa 20-30 minuti generalmente con due-tre domande riguardanti la materia di insegnamento.