PROMOZIONE DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA NEI CONTESTI ASSISTENZIALI

PROMOZIONE DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA NEI CONTESTI ASSISTENZIALI

_
iten
Codice
66913
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
2 cfu al 1° anno di 9286 TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/45
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA)
periodo
2° Semestre
moduli
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’attivazione di processi relazionali in un sistema complesso e multiprofessionale sono essenziali. La conoscenza di tali strumenti e le metodologie di utilizzo consapevole sono necessari per l’efficacia, l’efficienza e la sicurezza delle cure

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Apprendere: • la nosografia e la semeiotica delle malattie psichiatriche • i principi psicometrici per sviluppare capacità di comprensione e utilizzo degli strumenti di misura nella prassi riabilitativa • la dimensione biologica dei processi mentali; i processi socio-culturali, affettivi e cognitivi coinvolti nei comportamenti sociali • il funzionamento mentale primitivo • la propedeutica per la promozione della salute e della sicurezza di utenti e operatori sanitari. Conoscere le tecniche di base per il soccorso.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’insegnamento di pone l’obiettivo di:

-fornire agli studenti le nozioni base in materia di comunicazione utili ad  una generale comprensione dei                                          processi relazionali essenziali 

- introdurre le tematiche relative alla sicurezza in generale e nel contesto assistenziale

- far acquisire agli studenti la capacità di saper adottare strategie di gestione della propria emotività

- sviluppare negli studenti la capacità di confronto e condivisione necessari per l’interazione nel lavoro di                                     gruppo

 

Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:

• Conoscere e comprendere le modalità di comunicazione efficaci quale elemento costitutivo di un percorso anche terapeutico

• Applicare strategie di gestione della propria emotività a fronte di fattori di stress e situazioni di emergenza

• Interagire all’interno di un gruppo di lavoro con consapevolezza delle metodologie di comunicazione 

• Conoscere e comprendere il concetto di sicurezza in generale e nel contesto dell’assistenza sanitaria al fine di garantire la sicurezza dei pazienti e degli operatori riducendo il rischio clinico

Modalità didattiche

Lezioni frontali tenute dalla docente con il supporto audio-visivo di diapositive e filmati, esercizi guidati, esercitazioni in gruppo con la simulazione di risoluzione di problemi

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

La comunicazione: definizioni, modalità, assiomi, l’assertività.

Comunicazione e conflitti. Vissuti emozionali. Aggressività.

Il gruppo di lavoro: elementi di funzionamento efficace, la leadership, il clima, il benessere organizzativo

Non technical Skills: le competenze non tecniche e la sicurezza.

Le precauzioni universali del C.D.C. di Atlanta (1987).

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Un lavoro terapeutico. Anna Ferruta. FrancoAngeli

Psicologia clinica per le professioni sanitarie. Nicolino Rossi. Il Mulino. Manuali

Abstract  e materiale utilizzato durante le lezioni frontali verranno forniti dalla docente 

 

Assistenza e diritti. M Mislej L. Bicego. Carocci Faber (approfondimento)

L’etica al letto del malato. Costantino Iandolo. Armando Editore (approfondimento)

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il docente riceve su appuntamento il martedì dalle ore 14.00 alle ore 16.00 previ accordi via mail marina.dacca@hsanmartino.it  

Commissione d'esame

MARINA DACCA' (Presidente)

GIOVANNA LAGRAVINESE

CARLO CHIORRI

ANDREA BRUGNOLO

ANDREA AGUGLIA

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali tenute dalla docente con il supporto audio-visivo di diapositive e filmati, esercizi guidati, esercitazioni in gruppo con la simulazione di risoluzione di problemi

 

INIZIO LEZIONI

II semestre 

ESAMI

Modalità d'esame

La verifica degli apprendimenti avviene attraverso un colloquio orale. La valutazione della prova avviene sulla base di criteri di pertinenza e di completezza delle risposte in rapporto al costrutto indagato. Il punteggio verrà attribuito in base alla congruenza della risposta con i concetti oggetto di verifica.

Modalità di accertamento

L'esame permette di verificare il raggiungimento dei risultati di apprendimento previsti valutando la capacità di esporre in forma orale, sinteticamente e in modo appropriato, le conoscenze teoriche acquisite.