TECNICHE RIABILITATIVE GRAFICHE E ANIMAZIONE TEATRALE

TECNICHE RIABILITATIVE GRAFICHE E ANIMAZIONE TEATRALE

_
iten
Codice
66987
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
1 cfu al 3° anno di 9286 TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-ART/05
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA)
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso introduce al concetto di arti terapie contestualizzate storicamente nelle loro origini terapeutiche e nella loro evoluzione in ambito socio-pedagogico. Vengono quindi trattati i concetti di laboratori espressivi a mediazione corporea utilizzabili in riabilitazione psichiatrica, con particolare attenzione alle tecniche grafiche e di animazione teatrale. Esplicitati e confrontati gli obiettivi terapeutici e riabilitativi, ricondotti gli ultimi alle competenze professionali del Te.R.P.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere i prerequisiti scientifici inerenti le artiterapie e loro potenzialità terapeutico-riabilitative; i principali modelli di tecniche riabilitative grafiche e ad espressività corporea, in particolare teatro e musicoterapia, e la loro applicazione nella progettualità riabilitativa psichiatrica acquisendo competenze di base, di accoglienza e relazione nei laboratori di musicoterapia e teatroterapia, oltre che abilità nella costruzione e nell'uso di strumenti e questionari in ambito espressivo e sonoro-musicale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’insegnamento di pone l’obiettivo di:
- fornire agli studenti le nozioni base in materia di tecniche a mediazione teatrale e grafiche a fini riabilitativi…
- fornire agli studenti una generale comprensione con competenze relative alla comunicazione verbale e non verbale
- introdurre le tematiche relative a artiterapie e strumenti a mediazione teatrale nella relazione di aiuto……
- far acquisire agli studenti la capacità di ascolto e osservazione attraverso la mediazione artistica…
- sviluppare negli studenti la capacità di interagire come osservatori e conduttori in setting di laboratorio

Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di :
Conoscere origine e storia delle Arti terapie, principali modelli teorici di riferimento e campi di applicazione
Conoscere origine applicazione di Psicodramma Moreniano, Teatro Sociale, Teatro Integrato; Conoscere i diversi laboratori possibili di animazione teatrale e principali tecniche grafico espressive e loro peculiari applicazioni con pazienti psichiatrici.
Riconoscere e distinguere l'ambito terapeutico e quello riabilitativo   da quello socio pedagogico
riconoscere differenze formative necessarie ai diversi ambiti ; distinguere contesti di applicazione e scopi in relazione alle diverse tipologie di intervento studiate.
Praticare osservazione ed esprimere opinioni rispetto a lavori presentati a lezione (video-elaborati cartacei)
ipotizzare correlazioni tra processo artistico e processo terapeutico  e tra potenzialità espressive ed obiettivi riabilitativi.
Utilizzare correttamente la terminologia specifica
Raccogliere dati tramite osservazione, catalogazione materiale e applicazione di griglie di osservazione.

Modalità didattiche

Le lezioni vengono svolte frontalmente con modalità interattiva e partecipativa da parte degli studenti affinchè possano essere correlate le esperienze fatte alla teoria in oggetto. Si utilizza a questo scopo la narrazione personale, il confronto nella classe e il brain storming.

Con gli studenti si proporrà attraverso il fare il setting di laboratorio.

Il programma sarà sostenuto dalla visione di filmati, interviste e testimonianze dei pazienti attori .

PROGRAMMA/CONTENUTO

Riscontro con gli allievi sulle esperienze personali in ambito espressivo e sulle esperienze incontrate in ambito di tirocinio.

Le artiterapie: origine, obiettivi, campi di applicazione, formazione dell'operatore

Differenze e punti di contatto tra interventi terapeutici e riabilitazione attraverso la mediazione di tecniche espressive.

 Animazione Teatrale

Orientamento su terminologia applicazione e scopi di: Psicodramma; Teatroterapia;Teatro Sociale.

Struttura del Setting laboratoriale:accoglienza informale,formale, contratto di lavoro del gruppo, fase di margine e chiusura della sessione.

Esamina delle tecniche usate : modeling, improvvisazione, elementi di teatro - danza, uso dell'oggetto mediatore

Focus sugli obiettivi riabilitativi specifici attraverso i laboratori teatrali con i pazienti psichiatrici: (memoria, orientamento spaziotemporale, coordinazione gestuale e motoria complessa, comunicazione, interazione e condivisione sociale, cura della persona,   ecc.)

Individuazione di una griglia di osservazione del paziente nello specifico ambito del laboratorio teatrale: consente di individuare particolari punti di forza e metterli in atto a favore degli obiettivi riabilitativi e verificare a distanza il percorso fatto dal paziente.

Quale laboratorio teatrale:

Drammaturgia e rappresentazione; improvvisazione; danza e coreografia; espressione  ritmico-musicale; scenografia;

Gruppo teatrale Stranità: un'esperienza che dal laboratorio espressivo ed autobiografico porta alla messa in scena e alla costituzione di una compagnia stabile.

 

Tecniche Grafiche

Dall'arteterapia al laboratorio grafo pittorico

Focus sugli obiettivi riabilitativi specifici attraverso i laboratori grafo-pittorici con i pazienti psichiatrici (narrazione extraverbale, rilassamento; concentrazione, coordinazione visuospaziale, organizzazione prassica, concretizzazione dell'azione, sperimentazione ed accettazione delle variabili ecc.)

Individuazione di una griglia di osservazione del paziente nello specifico ambito del laboratorio grafo- pittorico: consente di individuare particolari punti di forza e metterli in atto a favore degli obiettivi riabilitativi e verificare a distanza il percorso fatto dal paziente.

Esperienze attuate presso centro diurno riabilitativo.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Che cosa sono le arti-terapie - Roberto Caterina - editore Carocci, 2005

Il teatro d'animazione nella riabilitazione - Giovanna Pini - Armando Curcio Editore, 2009

Il Teatro Sociale - Claudio Bernardi - Carocci Editore, 2004

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

BARBARA FIOLETTI

ANNA SOLARO

GERARDO MANAROLO

LEZIONI

Modalità didattiche

Le lezioni vengono svolte frontalmente con modalità interattiva e partecipativa da parte degli studenti affinchè possano essere correlate le esperienze fatte alla teoria in oggetto. Si utilizza a questo scopo la narrazione personale, il confronto nella classe e il brain storming.

Con gli studenti si proporrà attraverso il fare il setting di laboratorio.

Il programma sarà sostenuto dalla visione di filmati, interviste e testimonianze dei pazienti attori .

INIZIO LEZIONI

II semestre

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si svolge in forma orale tramite iniziale colloquio sulle modalità di studio utilizzate dallo studente e possibilità di chiarire eventuali dubbi emersi durante lo stesso. Tendenzialmente viene chiesto un argomento preferito dallo studente ed almeno altri due argomenti a discrezione del docente. Ulteriori domande possono essere effettuate qualora lo studente non risponda correttamente alle prime.

Nella valutazione viene tenuto conto in primo luogo della coerenza e correttezza dei contenuti dati in risposta.

Modalità di accertamento

Le capacità di apprendere attese sono verificabili nei seguenti punti:

- capacità di orientarsi all'interno del programma svolto

- effettuare collegamenti con altre discipline/moduli del corso integrati/insegnamento e con esperienze di tirocinio

- chiarezza nell'esposizione

- coerenza e correttezza dei contenuti dati in risposta

ALTRE INFORMAZIONI

La docente si riserva di effettuare una prova scritta in itinere  con lo scopo di valutare il livello della classe prima di valutare il singolo studente in sede di esame.