PSICOLINGUISTICA

PSICOLINGUISTICA

_
iten
Codice
65503
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
1 cfu al 2° anno di 9282 LOGOPEDIA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-LIN/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LOGOPEDIA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La Psicolinguistica s'inserisce nell'ampio panorama interdisciplinare delle Neuroscienze cognitive e coniuga la ricerca sulla facoltà umana di elaborare ed apprendere un linguaggio con gli studi neuropsicologici e di Psicologia cognitiva relativi alle funzioni cognitive e alla loro rappresentazione neuronale. Si pone pertanto come un valido quadro di ricerca preliminare all'elaborazione e all'adozione di protocolli logopedici riabilitativi. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere il quadro e la storia degli studi sul rapporto tra mente, cervello e linguaggio; conoscere il funzionamento delle memorie e dei circuiti neuronali nell'acquisizione e nell'apprendimento linguistico, della prima lingua come di altre lingue; acquisire dimestichezza nel confronto tra le teorie linguistiche e le proposte di altre discipline che studiano la mente, come la Psicologia cognitiva, la Neuropsicologia, l'Intelligenza artificiale e la Programmazione neurale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

  • Comprendere la rilevanza di uno studio teorico ed epistemologico del linguaggio quale premessa fondamentale per instaurare protocolli riabilitativi e l'importanza di un confronto teorico e metodologico con le discipline che inquadrano lo studio del linguaggio e con le altre discpline di ricerca sull'apprendimento umano, sia cognitivo sia motorio.
  • Acquisire consapevolezza e conoscenza dei sofisticati meccanismi di elaborazione linguistica, sia dal punto di vista della produzione che della comprensione, al fine di acquisire una panoramica di base dello studio psicologico del linguaggio secondo conoscenze e metodi della ricerca sperimentale contemporanea. 
  • Saper applicare le conoscenze acquisite nell'approccio diagnostico al problema afasico o al disturbo di linguaggio o di apprendimento.

Modalità didattiche

La lezione è frontale e si avvale della proiezione di materiale e di informazioni bibliografiche in Power Point.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso si propone di introdurre gli studenti alla psicolinguistica inquadrata nell’ambito delle teorie del linguaggio e delle neuroscienze cognitive. Saranno discussi la storia degli studî e gli orientamenti attuali, con particolare attenzione all'approccio cognitivista. Saranno introdotti cenni alla genesi della nostra capacità di parlare e al rapporto fra linguaggio ed esperienza sensomotoria, nonchè alle basi biologiche e neurali del linguaggio. Saranno infine trattati i principali filoni di ricerca, tra cui: la formazione e l’apprendimento delle competenze linguistiche; i modelli di elaborazione delle parole, delle frasi e del discorso sia in produzione che in comprensione; i correlati psicofisiologici di tali processi; i disturbi del linguaggio e dell'apprendimento; i principali paradigmi e metodi di ricerca utilizzati nelle ricerche sul linguaggio.    

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Testo di riferimento: Cristina Cacciari (2011). Psicologia del Linguaggio (Seconda edizione). Bologna: Il Mulino. 

Tutto il materiale presentato a lezione e i contenuti salienti del corso vengono raccolti dalla docente in una serie di slides che è messa a disposizione degli studenti e che sarà parte integrante del materiale per la preparazione all’esame. 

 

 

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento concordato tramite e-mail, presso il Laboratory of Language and Cognition, via Balbi 2. 

Commissione d'esame

SIMONA DI PAOLA

LUCA GUZZETTI

LUDOVICA RADIF

LEZIONI

Modalità didattiche

La lezione è frontale e si avvale della proiezione di materiale e di informazioni bibliografiche in Power Point.

INIZIO LEZIONI

Si rinvia alla voce “orario lezioni”.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

PSICOLINGUISTICA

ESAMI

Modalità d'esame

La certificazione delle conoscenze viene riscontrata oralmente in sessione comune con gli altri moduli del corso integrato, secondo calendario stabilito a inizio anno.

Modalità di accertamento

Durante l'esame si accertano con un colloquio orale le conoscenze apprese, la padronanza dei contenuti acquisiti, il livello di assimilazione ed elaborazione critico-concettuale dei contenuti proposti. Sarà valuta inoltre la capacità di sapersi esprimere adeguatamente e con un linguaggio appropriato alla materia trattata. 

ALTRE INFORMAZIONI

1) L’esame non può essere sostenuto se non è stata rispettata la relativa propedeuticità. 2) Trattandosi di esami di Corso Integrato, il non superamento di una singola disciplina prevede la ripetizione dell’intero esame.