METODOLOGIA DEL GIOCO

METODOLOGIA DEL GIOCO

_
iten
Codice
98302
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
6 cfu al 2° anno di 10841 SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE (L-19) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-PED/03
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso si svolge nel II semestre. E' orientato a sviluppare la capacità di:

  • comprendere ed interpretare i significati, le forme e le funzioni del gioco
  • inventare ed organizzare giochi per diverse fasce di età, in particolare per la prima infanzia (0-3 anni)
  • progettare, organizzare e valutare interventi didatticii basati sul gioco

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Alla fine del corso gli studenti dovrebbero essere in grado di: 1. pianificare attività ludiche da proporre ai bambini per la fascia 0 - 3 anni; 2. scegliere i giochi più adeguati per favorire il raggiungimento degli obiettivi educativi prescelti; 4. proporre e condurre giochi ai bambini in modo appropriato; 5. valutare le attività di gioco con i bambini e con i pari. 6. inquadrare il gioco nella prospettiva evolutiva, antropologica, psicoanalitica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine del corso lo studente deve essere in grado di:

  1. esplorare i significati, le forme e le funzioni del gioco;
  2. conoscere le principali teorie sul gioco e le tipologie di giochi;
  3. inventare e organizzare diverse tipologie di giochi;
  4. progettare, organizzare e valutare attività didattiche basate sul gioco in diversi contesti, in particolare nei servizi alla prima infanzia.

 

Modalità didattiche

Verranno attuate diverse modalità di lezione:

- lezioni informative sulle principali teorie educative

- discussioni in gruppo sui concetti presi in esame

- lavori di gruppo in presenza e in rete

- simulazioni in aula di situazioni didattiche

- soluzione di problemi educativi e didattici

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso intende perseguire i seguenti obiettivi specifici:

  • conoscere ed analizzare le teorie sul gioco e le tipologie di giochi

  • sviluppare la capacità di esplorare i significati, le forme e le funzioni del gioco

  • sviluppare la capacità di costruire percorsi/progetti educativi ludici

  • saper organizzare ambienti di apprendimento ludici

  • saper inventare e organizzare diverse tipologie di giochi;
  • saper progettare, organizzare e valutare attività didattiche basate sul gioco in diversi contesti, in particolare nei servizi alla prima infanzia.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

PER I FREQUENTANTI che sono iscritti all'indirizzo EDUCATORE DEI SERVIZI EDUCATIVI PER L'INFANZIA

Testi di studio principali:

  • Bobbio A., Bondioli A. (2019), Gioco e infanzia. Teorie e scenari educativi, Carocci, Roma
  • Braga P., Morgandi T. (2012),  Il gioco nei servizi per l’infanzia e nelle scuole per l’infanzia, Junior, Parma

Oltre ai testi di studio principali, lo studente deve scegliere UNO dei seguenti volumi:

  • Cartacci F. (2013), Movimento e gioco al nido. Erickson, Trento
  • CARDO C., VILA B., VEGA S. (2016), Giochi e esperimenti al nido. Attività di manipolazione, esplorazione e scoperta, Erickson, Trento
  • CAPPELLETTI A.R. (2018), Disegno e narrazione al nido. Spunti di riflessione, esperienze e attività, Erickson, Trento
  • Volpi A. (2008), Il gioco è una cosa seria. Costruire giocattoli per esprimersi e comunicare, Carocci, Roma

Inoltre, dovranno essere studiati:

  • Articoli e materiali caricati sulla piattaforma

PER I FREQUENTANTI che sono iscritti agli indirizzi EDUCAZIONE E SICUREZZA SOCIALE oppure SCIENZE DELL'EDUCAZIONE

Testi di studio principali:

  • De Rossi M. (2018), Didattica dell’animazione. Contesti, metodi, tecniche, Carocci, Roma
  • Baumgartner E. (2020), Il gioco dei bambini, Carocci, Roma

Oltre ai testi di studio principali, lo studente deve scegliere UNO dei seguenti volumi:

  • Staccioli G. (2019), Giocare a imparare. Per una scuola di-vertente, Giunti, Milano
  • Staccioli G. (2019), Crescere con il gioco. Percorsi e attività di movimento dall'infanzia alla primaria, Giunti, MIlano
  • Ligabue A. (2020) Didattica ludica. Competenze in gioco, Erckson, Trento

Inoltre, dovranno essere studiati:

  • Articoli e materiali caricati sulla piattaforma

PER I NON FREQUENTANTI che sono iscritti all'indirizzo EDUCATORE DEI SERVIZI EDUCATIVI PER L'INFANZIA

Testi di studio principali:

  • Bobbio A., Bondioli A. (2019), Gioco e infanzia. Teorie e scenari educativi, Carocci, Roma
  • Braga P., Morgandi T. (2012),  Il gioco nei servizi per l’infanzia e nelle scuole per l’infanzia, Junior, Parma
  • Baumgartner E. (2020), Il gioco dei bambini, Carocci, Roma

Oltre ai testi di studio principali, lo studente deve scegliere UNO dei seguenti volumi:

  • Cartacci F., (2013), Movimento e gioco al nido. Erickson, Trento
  • CARDO C., VILA B., VEGA S. (2016), Giochi e esperimenti al nido. Attività di manipolazione, esplorazione e scoperta, Erickson, Trento
  • CAPPELLETTI A.R. (2018), Disegno e narrazione al nido. Spunti di riflessione, esperienze e attività, Erickson, Trento
  • Volpi A. (2008), Il gioco è una cosa seria. Costruire giocattoli per esprimersi e comunicare, Carocci, Roma

Inoltre, dovranno essere studiati:

  • Articoli e materiali caricati sulla piattaforma

PER I NON FREQUENTANTI che sono iscritti agli indirizzi EDUCAZIONE E SICUREZZA SOCIALE oppure SCIENZE DELL'EDUCAZIONE

Testi di studio principali:

  • De Rossi M. (2018), Didattica dell’animazione. Contesti, metodi, tecniche, Carocci, Roma
  • Baumgartner E. (2020), Il gioco dei bambini, Carocci, Roma
  • Braga P., Morgandi T. (2012),  Il gioco nei servizi per l’infanzia e nelle scuole per l’infanzia, Junior, Parma

Oltre ai testi di studio principali, lo studente deve scegliere UNO dei seguenti volumi:

  • Staccioli G. (2019), Giocare a imparare. Per una scuola di-vertente, Giunti, Milano
  • Staccioli G. (2019), Crescere con il gioco. Percorsi e attività di movimento dall'infanzia alla primaria, Giunti, MIlano
  • Ligabue A. (2020) Didattica ludica. Competenze in gioco, Erckson, Trento

Inoltre, dovranno essere studiati:

  • Articoli e materiali caricati sulla piattaforma

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento può essere effettuato in presenza presso il DISFOR stanza 1A 6, tel. 010 209 53608 oppure per telefono o in rete. Per date, modalità e orari, cliccare sul segiuente link: http://ricevimentoparmigiani.blogspot.it/ Per qualunque problema inerente la didattica o le tesi, è necessario contattarmi a ricevimento e non per email

LEZIONI

Modalità didattiche

Verranno attuate diverse modalità di lezione:

- lezioni informative sulle principali teorie educative

- discussioni in gruppo sui concetti presi in esame

- lavori di gruppo in presenza e in rete

- simulazioni in aula di situazioni didattiche

- soluzione di problemi educativi e didattici

INIZIO LEZIONI

Il calendario dettagliato del corso sarà caricato sul portale dell'e-learning AulaWeb (raggiungibile dal sito di Ateneo o all'indirizzo: http://www.aulaweb.unige.it/). Si invitano tutti gli studenti a consultare periodicamente la pagina di questo insegnamento per verificare eventuali cambiamenti e/o spostamenti delle lezioni. Informazioni e comunicati che si rendano necessari nel corso dell'a.a. saranno comunicati su AULAWEB.

ESAMI

Modalità d'esame

Per gli STUDENTI FREQUENTANTI sono previste prove in itinere sui testi e sugli argomenti/materiali consultati e/o prodotti a lezione (articoli e materiali caricati su AULAWEB). 

Per gli STUDENTI NON FREQUENTANTI è prevista una prova scritta.

Modalità di accertamento

Le due prove di esame sono finalizzate alla valutazione delle seguenti competenze:

  1. conoscere ed analizzare le teorie sul gioco e le tipologie di giochi
  2. sviluppare la capacità di esplorare i significati, le forme e le funzioni del gioco
  3. sviluppare la capacità di costruire percorsi/progetti educativi ludici
  4. saper organizzare ambienti di apprendimento ludici
  5. saper inventare e organizzare diverse tipologie di giochi;
  6. saper progettare, organizzare e valutare attività didattiche basate sul gioco in diversi contesti, in particolare nei servizi alla prima infanzia.

La prova relativa alle competenze 1. e 2. sarà una prova scritta non strutturata a domande aperte

La prova relativa alle competenze 3., 4., 5. e 6. sarà una prova pratica semistrutturata a distanza in cui lo studente deve elaborare una o più attività didattiche ludiche

 

 

ALTRE INFORMAZIONI

Gli studenti sono ritenuti frequentanti se frequentano almeno il 60% delle lezioni.