TECNICHE DIAGNOSTICHE E DI INTERVENTO IN PSICOLOGIA DELL'INVECCHIAMENTO

TECNICHE DIAGNOSTICHE E DI INTERVENTO IN PSICOLOGIA DELL'INVECCHIAMENTO

_
iten
Codice
84189
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
8 cfu al 2° anno di 8753 PSICOLOGIA (LM-51) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-PSI/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (PSICOLOGIA )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso ha doppia valenza teorica e pratica. Essendo l'unico insegnamento inerente la psicologia dell'invecchiamento fornirà sia le conoscenze teoriche di base sia informazioni sulle caratteristiche e le modalità di utilizzo di alcuni fra gli strumenti diagnostici e di intervento maggiormente diffusi.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso, dopo un inquadramento generale dei problemi associati all'invecchiamento, si propone di illustrare le principali tecniche diagnostiche utilizzabili per individuare patologie cognitive, a matrice neurodegenerativa, e psicologiche, quali le forme depressive. Verranno inoltre considerate le possibili forme di intervento a carattere preventivo/riabilitativo/conservativo sia in ambito cognitivo sia in ambito psicosociale in un'ottica di conservazione del livello di autosufficienza della persona anziana.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine dell'insegnamento lo studente sarà in grado di:

  • conoscere gli ambiti di azione del geropsicologo
  • avre un quadro complessivo dei principali cambiamenti fisiologici, psicologici e sociali associati all'invecchiamento sia in termini teorici sia per quanto concerne le possibili azioni di intervento
  • conoscere le principali patologie età relate
  • conoscere i principali strumenti diagnostici utilizzabili con pazienti anziani
  • scegliere ed utilizzare programmi di supporto/intervento atti a migliorare la qualità della vita delle persone anziane

PREREQUISITI

Per affrontare il corso è necessario possedere i fondamenti della psicologia generale, le nozioni di base della psicologia dello sviluppo con particolare riferimento al concetto di sviluppo durante l'arco di vita ed elementi di psicometria per la costruzione, la validazione e l'uso di test psicometrici.

Modalità didattiche

Frequenza di almeno il 65% delle lezioni. [nel caso non sia possibile, per motivi sanitari, svolgere le lezioni in presenza le stesse verranno erogate a distanza in modalità streaming]

Si consigliano gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare il/la docente all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi.

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso intende da un lato prendere in esame i processi di invecchiamento e i loro effetti sulle principali funzioni psicologiche, dall’altro illustrare i principali step del processo diagnostico in psicologia dell’invecchiamento e  presentare alcuni degli strumenti diagnostici più utilizzati in ambito psicogeriatrico. Particolare attenzione verrà posta ai cambiamenti età relati delle funzioni cognitive, alle sindromi depressive e alle tecniche/programmi che possono svolgere una funzione di prevenzione nei confronti dei processi di invecchiamento nell’ottica della massimizzazione del periodo di autosufficienza delle persone.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  1. De Beni R., Borella E. (a cura di), Psicologia dell’invecchiamento e della longevità, Il Mulino, Bologna, 2015
  2. Bianchi A. (a cura di), L’esame neuropsicologico dell’adulto. Applicazioni cliniche e forensi, Giunti O.S., Firenze, 2013 [Cap. VI, VII, VIII, IX, X, XI]
  3. Di Nuovo S., Vianello R. (a cura di), Deterioramento cognitivo: forme, diagnosi e intervento. Una prospettiva Life-Span, Franco Angeli, Milano, 2013 [Cap. 4, 5, 10, 11, 12]

Testi complementari

Altre letture potranno essere indicate durante lo svolgimento del corso

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Fino al 16 febbraio 2021: Martedì ore 14.00-15.00 - Stanza 2A9 Piano 2  Corpo A - Corso A. Podestà 2 - Genova  Dal  23 febbraio 2021 al 12 maggio 2021: Martedì ore 16.00-17.00 - Stanza 2A9 Piano 2 Corpo A - Corso A. Podestà 2 - Genova Dal 19 maggio 2021: Martedì ore 14.00-15.00 - Stanza 2A9 Piano 2  Corpo A - Corso A. Podestà 2 - Genova Solo per Psicologia del turismo: Dall'8 marzo 2021 all'11 maggio 2021 : Lunedì ore 14.00-15.00 - Polo Universitario Imperia Dal 19 maggio 2021 in poi: Martedì ore 14.00-15.00 - Stanza 2A9 Piano 2 Corpo A - Corso A. Podestà 2 - Genova Solo per Psicologia dei Turisti: Dal 10 marzo 2021 al 21 aprile 2021 :Mercoledì ore 12.00-13.00 - Campus Universitario Savona Dal 27 aprile 2021 in poi: Martedì ore 14.00-15.00 - Stanza 2A9 Piano 2 Corpo A - Corso A. Podestà 2 - Genova NEL CORSO DEL MESE DI AGOSTO IL RICEVIMENTO E' SOSPESO

LEZIONI

Modalità didattiche

Frequenza di almeno il 65% delle lezioni. [nel caso non sia possibile, per motivi sanitari, svolgere le lezioni in presenza le stesse verranno erogate a distanza in modalità streaming]

Si consigliano gli studenti con certificazione di DSA, di disabilità o di altri bisogni educativi speciali di contattare il/la docente all’inizio del corso per concordare modalità didattiche e d’esame che, nel rispetto degli obiettivi dell’insegnamento, tengano conto delle modalità di apprendimento individuali e forniscano idonei strumenti compensativi.

 

INIZIO LEZIONI

Il corso si svolgerà nel II semestre e inizierà martedì 23 febbraio 2021

N.B.: Per essere informati su possibili cambiamenti di orario del ricevimento, per avere accesso ai materiali del corso e per iscriversi alla verifica riservata ai frequentanti è necessario iscriversi al corso in parola sul portale Aula Web

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

TECNICHE DIAGNOSTICHE E DI INTERVENTO IN PSICOLOGIA DELL'INVECCHIAMENTO

ESAMI

Modalità d'esame

Per chi frequenta (almeno 65% delle ore di lezione): prova scritta (test a scelta multipla al computer su Aula Web) al termine del corso che verte sui testi 1 e 2 e su quanto detto a lezione e non contemplato dai testi. Chi supera il test può affrontare una prova di decisione basata sulla simulazione di un processo diagnostico. La media dei voti ottenuti nelle due prove scritte rappresenta il voto finale. Il programma "ridotto" è valido solo per verifica di fine corso e appelli estivi. A partire dall'appello di settembre viene meno la distinzione fra frequentanti e non frequentanti.

 

Per chi non frequenta: prova scritta (test a scelta multipla al computer) che verte sui testi 1, 2 e 3. Chi supera il test può affrontare una prova di decisione basata sulla simulazione di un processo diagnostico. La media dei voti ottenuti nelle due prove scritte rappresenta il voto finale.

 

In entrambi i casi sono ammesse eventuali integrazioni orali

Modalità di accertamento

Verifica della conoscenza delle principali teorie sull'invecchiamento, del processo di diagnosi,  delle modalità di somministrazione e degli ambiti di impiego di alcune fra le prove diagnostiche più diffuse e dei possibili programmi di intervento per conservare le funzioni cognitive e sociali e prolungare l'autosufficienza delle persone.

ALTRE INFORMAZIONI

E' obbligatorio iscriversi all'esame attraverso il portale studenti. Salvo indicazione diversa, gli esami si svolgeranno presso i locali del laboratorio informatico e linguistico al piano 1 del corpo A.

N.B.: È consentito sostenere l’esame per un massimo di 4 volte oltre la verifica di fine corso. Il mancato superamento dell’esame al terzo e al quarto tentativo comporta la registrazione dell’esito negativo e, conseguentemente, l’impossibilità di sostenere l’esame nell’a.a. 2020-21. Lo studente che incappi in questa eventualità potrà sostenere nuovamente l’esame nell’a.a. 2021-22.